...ognuno può fare molto per gli altri...

> Home > Eventi a Milano del 20-11-2014 > Mostre e Cultura > LUCA COSER - VICINO MA NON QUI

LUCA COSER - VICINO MA NON QUI

LUCA COSER - VICINO MA NON QUI

 

 

Milano, 20 Novembre 2014. La galleria Effearte è lieta di presentare la mostra personale di Luca Coser dal titolo Vicino ma non qui.

Il titolo della mostra è tratto da una conversazione tra l’artista e il critico Federico Mazzonelli che descrive così il suo lavoro: “La ricerca di Luca Coser si realizza attraverso dipinti, disegni, collages, sculture e installazioni caratterizzati da una tensione verso quella che potremmo definire come una dimensione di lateralità, che diviene la cifra costante del suo lavoro, determinandone insieme la condizione psicologica e la scelta linguistica, la dichiarazione poetica e la riflessione formale. Lo sguardo di Coser si posiziona in tal senso a lato dell’immagine, opera per dissolvenza, muovendosi tra simulazione e finzione nel tentativo di aprire tra opera e spettatore uno spazio tanto reale quanto indefinito, come fosse un luogo che porta in sé altri luoghi, come qualcosa che ci passa accanto ma è sempre da un’altra parte, qualcosa che, per citare l'artista, è vicino ma non qui. Alla stratificazione delle immagini e degli elementi del reale, attraverso scarti prospettici, dettagli inattesi, leggeri “strappi” visivi, Coser affida un processo di riscoperta poetica, tra cancellazione, parziale occultamento e riemersione di un visibile inatteso e inattuale, di ciò che si muove dietro il teatro della realtà, di ciò che lentamente si muove, citando Ernst Bloch, “sul dorso delle cose”.”

Luca Coser è un artista che ha fede nei valori radicali e superiori dell’arte, nella sua energia che proietta verso il futuro e che persegue attraverso un costante lavoro sulla memoria dell'arte stessa. La sua poetica si fonda infatti sull'arte che cita sé stessa, e così facendo sostiene l'utopia che l'arte stessa possa diventare " salvezza" , intesa nel senso di una sacralità del quotidiano lontana da ogni dogma religioso. L’artista trentino usa citazioni artistiche che provengono dal cinema, dalla musica e dalla letteratura, come un “filtro” con cui comunicare la sua personale visione del mondo.

In mostra verrà presentato un ciclo di opere recenti nelle quali ripropone i temi tradizionali della sua poetica questa volta arricchiti da una riflessione sulla forza evocativa del colore bianco, riflessione tuttora in corso e approfondita l’anno passato a New York presso la residenza ARPNY (Artist Residency Program New York).
La densa rarefazione del bianco e delle figure che in esso si dissolvono diventa per l'artista l’occasione per muovere immagini che a tratti emergono, a tratti indietreggiano, e che sempre ci riconducono a un’operazione di scavo, di riscoperta e al tempo stesso di oblio.

A seguito della residenza ad ARPNY, i lavori di Luca Coser sono stati esposti nella mostra personale “The History Of White” presso le sale dell'ARPNY e nella collettiva “Come Together” alla Molly Krom Gallery.

_______________________________________________


Milan, November 20th 2014. Effearte is pleased to present Luca Coser’s Solo Show, Vicino ma non qui.

The title of the show is an extract of the conversation between the artist and the art critic Federico Mazzonelli, who epitomizes his work as follows: “...Luca Coser’s research comes true through paintings, drawings, collages, sculptures, and installations and it is characterised by an anxiety to what we could describe as a dimension of laterality. This dimension becomes the permanent feature of his work, defining both the psychological condition and the linguistic choice, the poetical declaration and the formal thinking over. Luca Coser’s overlook is placed aside the image. It works by fading, moving inbetween simulation and facade trying to open up a real but undefined gap between the audience and the art work. It is like a space within a space, it is like something that brushes by being always somewhere else. Coser calls it something that “is closed but not around”.”

Luca Coser puts faith into the deep and superior values of the art, into its projecting back to the future energy which pursues through a constant work on the memory of art itself.
His poetics is based on the principle of art quoting itself. Thus, the artist claims that art itself could become “salvation”, meaning the sacredness of everyday life far away from any religious dogma.
The artist uses artistic quotations based on movies, music and literature as a communicative filter for his personal point of view of the world.

In the show, a series of the latest works where we can recognise the main themes of his poetics enriched by a careful reflection of the evocative strength of the white colour. This reflection is still ongoing and it has been deepened the past year at the ARPNY Residency (Artist Residency Program New York).
The thick rarefaction of white and of the figures that vanish into it become the opportunity to express emerging and disappearing immages that bring us back to a state of discovery and at the same time to a state of oblivion.

Following the ARPNY Residency in New York, Luca Coser had a solo show “The History Of Withe” at the ARPNY Gallery and participated to the group show “Come Together” at the Molly Krom Gallery NY.

Dati Aggiornati al: 16-11-2014 09:48:13

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Alle 18:30 dal 20-11-2014 al 16-01-2015
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Lun - Mar - Mer - Gio - Ven - Sab - Dom

Dove: Galleria Effearte

Indirizzo: Via Ausonio 1A Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento