Vivere bene è meglio che vivere. Aristotele

> Home > Eventi a Milano del 19-01-2015 > Altro... > Passo a Due

Passo a Due

Passo a Due

 

 

Passo a due è il frutto di una ricerca sul concetto di potere nato dalla collaborazione tra Elena Bellantoni e Mariana Ferratto presentato oggi negli spazi di FDV Residency, ovvero il luogo in cui è nato e si è approfondito (programma di residenze maggio 2014).
Il progetto si declina nelle installazioni video Il capo sono io di Mariana Ferratto e The Struggle for Power, the Fox and the Wolf di Elena Bellantoni, accompagnate dai materiali prodotti durante il periodo di studio a Milano.
A partire dall’analisi del rapporto di coppia, le due artiste hanno prodotto due opere distinte, congiunte da un tappeto sonoro simile. In entrambi i casi una voce accompagna, descrive e a volte anticipa le immagini, rendendo le coppie di performer protagoniste delle due ricerche, simboli ed enciclopedie visive dei comportamenti umani e animali nelle relazioni di potere a due.
Durante la loro permanenza Bellantoni e Ferratto hanno approfondito il proprio percorso di studio su un piano teorico, avvalendosi del materiale conservato presso l’Archivio DOCVA, oltre che pratico. Condividendo giorno dopo giorno spazi e abitudini hanno riflettuto sul potere nelle sue forme più quotidiane, attraverso l’applicazione di regole o il generarsi inconsapevole di forme di dominio.

L’archivio, in quanto strumento di potere capace di generare gerarchie e connessioni, è stato inoltre il riferimento concettuale indispensabile alla lettura e all’organizzazione del materiale raccolto. Verrà inoltre presentato L'Archivio del Potere, costituito da una fanzine che raccoglie un questionario rivolto ai curatori e critici con cui le artiste si sono interfacciate.

un progetto di
Careof DOCVA
Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4, 20154 Milano

La presentazione è anticipata dal laboratorio di approfondimento Il potere della musica, la musica del potere sulla relazione tra suono e potere a cura di Massimilano Viel, musicologo e critico musicale. Al termine, Viel introdurrà i lavori di Bellantoni e Ferratto.
Le opere saranno visitabili fino al 21 gennaio negli spazi di FDV Residency, presso la Palazzina Liberty alla Fabbrica del Vapore.
---
19 gennaio 2015
ore 18.00 incontro Il potere della musica, la musica del potere a cura di Massimiliano Viel
ore 19.30 inaugurazione
19 - 21 gennaio 2015 dalle 11.00 alle 19.00
FDV Residency, Palazzina Liberty
Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4, Milano


Elena Bellantoni (Vibo Valentia,1975) vive e lavora tra Berlino e l’Italia. Dopo essersi laureata in Arte Contemporanea all’Università La Sapienza di Roma, studia a Parigi e Londra, dove nel 2007 ottiene un MA in Visual Art al WCA University of Arts di Londra. Nel 2007 costituisce Platform Translation Group e nel 2008 è cofondatrice dello spazio no profit 91mQ art project space di Berlino.
Selezione di mostre personali. 2014: Fondazione Filiberto Menna al Museo Archelogico di Salerno Tempo Imperfetto, Salerno. 2013: My name is… elena bellantoni [. BOX] videoart project space , Milano. 2012 Looking for E.B., Galleria Muratcentoventidue, Bari. 2012: Hala Yella presentation, Caja Negra, Santiago de Chile. 2008: Is it Real? 91mQ art project space, Berlin. 2007: Transparentz, Weisser Elephant Galerie, Berlin.
Selezione di mostre collettive. 2014: Farnesina porte aperte mostra artisti MAE nuove acquisizioni, Ministero degli Affari Esteri alla Farnesina, Roma. Talent Prize 2014 mostra finalisti Acquario Romano, Roma. White Canvas, University of Oradea, Faculty of Arts, Romania. Video Art Year Book at Bologna Universty of Visual Arts, Bologna. African Fabbers, Marrakech Biennale, L’Blassa, Marrakech, Marocco. Exodus Centro Cultural Recoleta, Buenos Aires, Argentina. Spazi di percezione tra intangibile e tangibile, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma. 2013: 55th Biennale di Venezia, presentazione project Italiens, Ca’ Giustinian, Venezia. Ikono Video Festival in streaming: Visioni Domestiche, Collegium Hungaricum, Berlino; Archive tellers, MAXXI B.A.S.E., Roma; Visioni d’arte Galleria A+A, Venezia; C'è una piccola radice che, se la masticate, vi spuntano le ali immediatamente, MAC Museo, Lissone; Exodus Italia, MUMI Museo de las Migraciones, Montevideo Uruguay. 2012: Re-Generation, Museo Macro, Roma. Regeln für die Revolution sul 'Fatzer' di Brecht, Volksbühne Fatzer Kurzfilmkino, Berlino e Cinema Massimo, Torino. In Other Words, Kunstraum Kreuzberg Bethanien, Berlino. Werttransport VBM 20.10 Gallery, Berlino. 2011: Italiens ITaliens - junge Kunst in der Botschaft, Italian Embassy in Berlin. Biennale di Salonicco Bazaar, Salonicco, Grecia. On Books, 98Weeks project space, Beirut, Libano. 2010: Europe as a Space of Translation, Biennale della Traduzione PAN Palazzo delle Arti di Napoli. Interface, , Mlac (Museo Laboratorio di Arte Contemporanea), Roma. Das Schönste im Leben, Pilotenkueke, Leipizger Baumwollspinnerei, , Lipsia, Germania.2009: BAC Festival Internacional de Arte Contemporaneo de Barcelona, CCB Museum, Barcellona. 53rd Venice Biennal Italy Imprimatur2- punti focali per una riflessione sui linguaggi, Incubatore di Sant’Elena, Venezia. Platfrom Transaltion project: Street Haker 2 Centro de Extension Universidad Catolica, Santiago de Chile.

Mariana Ferratto (Roma, 1979) si è laureata all’Accade- mia di Belle Arti di Roma e ha completato la sua formazione con studi di teatro danza.
Selezione di Mostre personali. 2011: Ciao, The Gallery Apart, Roma. 2009: I pesci rossi crescono in base alla dimensione del loro acquario, Fondazione Adriano Oli- vetti, Roma; Inside #4, The Gallery Apart, Roma; 2005: Why?, Fondazione Pastificio Cerere, Roma.
Selezione di mostre collettive. 2013: Exodus Italia, MUMI Museo de las Migraciones, Montevideo Uruguay. 2012: Omaggio a Graziella Lonardi Buontempo, PAN – Palazzo delle Arti, Napoli;Progetto delle Accademie di Belle Arti (2000 - 2010), 54a Biennale di Venezia, Tese delle Vergi- ni dell’Arsenale, Venezia; Rumors sobre una exposició, Espai Zer01, Olot. 2010: Monnaie de Paris, Paris; Vide- oprogetto Birmingham;Platform Translation_Interface, MLAC, Roma. 2009: Extracontemporanea, Nuovo Cinema Aquila, Roma; 2 VIDEO UnDo.net 2008 - N.EST 2.0, Museo MADRE, Napoli; All day video & sound Art. Works selected, par des commissaries indépendans, St. Louis, Missouri; Videoteque in Calypso, Sala Rekal- de, Bilbao; XIII Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, Bari; Help Yourself become an ego lover, Londra; UP Itinerant Visions, Zurigo. 2007: V Festival Internacional del Cine Pobre, Cuba; Isola Vi- deo, Studio Stefania Miscetti, Roma; Attori/ Spettatori, Auditorium Parco della Musica, Fondazione Alda Fendi, Roma; 2006: Almadromestica, Drome megazine. 2005: Play ’04, Neon-Campobase, Bologna, C/O Careof Mi- lano.
page2image24648 page2image24808
un progetto di
Careof DOCVA
Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4, 20154 Milano
+39 02 3315800 careof@careof.org
www.careof.org www.docva.org www.fdvresidencyprogram.org

Dati Aggiornati al: 15-01-2015 08:50:40

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Altro...

Quando: Lunedì 19-01-2015 alle 18:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: La Fabbrica del Vapore

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento