...WikiEventi...per non annoiarsi mai!...

> Home > Eventi a Milano del 26-06-2015 > Musica e Spettacoli > PORTRAITS - in the middle of a jump

PORTRAITS - in the middle of a jump

PORTRAITS - in the middle of a jump

 

 

Microrassegna di creazioni dei Kokoschka Revival

26 - 27 giugno a Macchinazioni Teatrali
FABBRICA DEL VAPORE, Via Luigi Nono 7

Due giorni di spettacoli. Quattro percorsi di lavoro.
Elaborazioni della durata di 20 - 30 minuti.

Info e prenotazioni: prenotazioni.kokoschkarevival@gmail.com


> 26 giugno, h.21.00

LARS - a portrait of Lars Von Trier
Spettacolo di prosa contemporanea in lingua inglese.
Controllo e perdita di controllo, ossessioni e fobie: " Lars" é un viaggio nella mente del regista cinematografico Lars Von Trier durante una seduta di ipnosi. Ragioniamo sullo standard della biografia per destrutturarla attraverso l'astrazione simbolica teatrale. Si sfida Von Trier al teatro poiché il performativo è sottilmente legato alla sua ricerca, perché ogni suo set diventa una sorta di happening, come per Dogma '95: il nostro regista ha sempre usato la propria persona per innervare un dibattito sulle convenzioni estetiche stantie nel cinema. Un teatro fisico, musicale e profondamente legato alla narrazione, dove il corpo, sottoposto a limiti fisici, è sfidato a raggiungere soglie di controllo e genera simboli, metafore, uguaglianze.

Regia di Ana Shametaj/ scritto da Ana Shametaj e Riccardo Calabrò / con Riccardo Calabrò, Mariasofia Alleva, Piero Ramella, Edoardo Mozzanega e Ana Shametaj / coreografia di Alice Raffaelli / scene di Marialuisa Bafunno e Giulio Oliviero / sculture di Alessandro Di Pietro / costumi di Fiorenza Spezzapria / luci di Tony Light e Edoardo Mozzanega

Sostieni il teatro sperimentale dei Kokoschka Revival!
Jump for Lars on Indiegogo: http://igg.me/at/lars-kokorevival


SKIN CAGE
Performance elettroacustica interattiva
La ricerca di una dimensione tattile della composizione elettronica e l'opposizione radicale tra presenza del corpo performante e invisibilità dei processi sonori. Elettronica DIY, dispositivi interattivi e sensori di movimento sono i residui visibili di un itinerario di ricerca attraverso cui l'esplorazione gestuale incontra un'introspezione sonora profonda ed evocativa.

di Andrea Giomi


> 27 giugno 2015, h 21.00

MILVA'S LAST KRAPP
Performance musicale
Milva esplode. " Surabaja Johnny, Johnny, Johnny" . Un corpo si lascia libero dalle costrizioni: è la danza dell’anomalia nascosta. Una canzone si rompe. È lo spettro del Butoh ad aver fatto a brandelli Milva? O lui è tutto quello che ne rimane? Una partitura musicale per una ballata rotta, che si regge sulle variabili di una struttura aleatoria, determinata dai movimenti primordiali di un corpo ferito: si nasconde e si manifesta nella sua presenza e assenza come un personaggio Beckettiano.

Di Ana Shametaj / con Piero Ramella e Marta Lunetta / interazioni sonore di Andrea Giomi / luci di Tony Light / scene di Marialuisa Bafunno e Giulio Olivero


YOU, LITTLE CREATURE! IN AND OUT THE RENDERING
Perfomance di danza multimediale
Disciplina e perdita di controllo, coercizione e libertà sono i poli dialettici attraverso cui la performer interroga la responsività dell'ambiente sensoriale, dando vita ad una narrazione audiovisiva contraddittoria ed instabile. Attorno a questa duplicità espressiva nascono gesti, azioni e differenti energie cinetiche in grado di condurci lungo un viaggio immaginario all'interno e all'esterno della cartografia digitalizzata del corpo.

di Andrea Giomi / video di Fabio Brusadin / con Alice Raffaelli


La nostra ricerca
Ci approcciamo al teatro con l'orecchio dei musicisti.
I testi, il sistema di simboli, gli spettacoli sono costruiti ribaltando l’angolazione prospettica della psicoanalisi e utilizzando le pratiche dell'inconscio come puro gioco teatrale. Del microcosmo patogeno dell’uomo non ci interessano le cure, ma ci seduce il folklore, dove troviamo l’alchimia di una nuova ironia.
Centrale nella nostra ricerca sta diventando il rapporto tra controllo e perdita di controllo. Ricerchiamo metodologie di lavoro che influenzino tale oscillazione nella scrittura, nel lavoro sul corpo, nel lavoro sulla musicalità. Ci muoviamo tra variabili aleatorie e rigidi protocolli d’autoregolamentazione.
Per approcciarci a un autore o un’opera metodologicamente, dobbiamo esploderli come dei kamikaze attraverso il nostro punto di vista.
Trasversale ai nostri lavori sta diventando la pratica di riferirsi a personaggi noti dell’immaginario collettivo, convertirli a simbolo attraverso la grammatica teatrale e ribaltarne la semantica per fare di loro dei messaggeri di un nuovo atto pubblico.

Dati Aggiornati al: 20-06-2015 08:05:52

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 21:30 dal 26-06-2015 al 27-06-2015
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Ven - Sab -

Dove: La Fabbrica del Vapore

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento