...un nuovo modo di condividere gli eventi che conosciamo...

> Home > Eventi a Milano del 01-07-2015 > Musica e Spettacoli > SARAI @ I RIVERBERI DEL CORPO

SARAI @ I RIVERBERI DEL CORPO

SARAI @ I RIVERBERI DEL CORPO

 

 

TUTTE LE SERE, DALL'1 AL 12 LUGLIO ALLE 21:30 AL TEATRO FRANCO PARENTI:

SARAI


Coreografia e concept : Francesca Penzo
Drammaturgia : Giulia Tollis
Interpreti : Roberto Penzo e Francesca Penzo


Mio padre mi ha detto : “ Dimmi quello che devo fare e io lo faccio” e ho pensato fosse una occasione unica .
Il futuro è arrivato e io , figlia cresciuta, decido per noi e saremo insieme in questo viaggio .
Vediamo dove andiamo, come ci riconosciamo negli anni di distanza .

Sarà il nostro stare e agire l’uno con l’altra, semplicemente, saranno i nostri corpi che ricercano insieme a trovare un nuovo linguaggio.

Saremo autori e interpreti del nostro essere di oggi.
Generazione a confronto dove lo scontro diventa inevitabile e viscerale.
Giostra di due persone che si conoscono da 28 anni e che si amano.
Coppia che danza nel tempo e nei luoghi di una memoria che oggi più che mai , ha qualcosa da condividere .
Questo lavoro è un regalo .
Un regalo di tempo e per il tempo. Il tempo che passa e ci allontana, il tempo che ci rende forti. Un regalo per mio padre, per il tempo che ci concederemo insieme.





I RIVERBERI DEL CORPO

I riverberi del corpo è un percorso che si articola all’interno degli spazi del Teatro Franco Parenti e in parte nei nuovi spazi in ristrutturazione dell’ex piscina Caimi e che attraverso performances, teatro, danza e arti visive indaga il tema del corpo. Un cantiere delle idee, un progetto in divenire, la prima tappa di una serie di eventi che cominceranno ad “abitare” le sale della Palazzina dedicate alle arti visive e alla ricerca sui nuovi linguaggi della scena.
Un progetto interdisciplinare sostenuto da Fondazione Cariplo.



Dall’1 al 12 luglio, negli spazi interni del Teatro Franco Parenti, entrando da Via Pier Lombardo, il pubblico compie un percorso in cui Benedetto Sicca e Riccardo Olivier dirigono Giacomo Ferrau e Libero Stelluti nella seconda tappa del progetto Viaggio, una performance che ha per protagonisti una coppia di uomini che si interroga, e interroga il pubblico, sul tema della dipendenza e della separazione dall’altro. Dall’1 al 5 luglio Valentina Picello, diretta da Filippo Renda è Alice, (una donna, non un personaggio fiabesco), eroina che smaschera patetici e ridicoli uomini che fingendosi protettori, si rivelano soltanto squallide piovre. Dal 7 al 12 luglio Annagaia Marchioro porta in scena un frammento ispirato all’omonimo romanzo di Amelie Nothomb Biografia della fame. La compagnia Atopos, diretta da Marcela Serli, invaderà gli spazi del teatro con un programma che cambierà ogni giorno, spaziando tra performance, coreografie, monologhi e interviste al pubblico sul tema dell’identità di genere, e più ampiamente sul tema della definizione di sé e dell’accettazione della propria identità sessuale e del proprio corpo. Siegfried di Francesco Marilungo è un assolo ideato e interpretato dal giovane coreografo e danzatore sul tema del viaggio iniziatico dell’eroe solare verso la propria parte “oscura” e femminile. La compagnia Kokoshka Revival porterà in scena il corpo di Lars Von Trier in Lars, biografia esplosa e visionaria del regista danese in cui attori e sculture di scena sono gli strumenti di rappresentazione scelti dalla giovane regista Ana Shametaj.

Dall’1 al 12 luglio, nei nuovi spazi della palazzina, entrando da via Botta, il pubblico incontrerà il lavoro di diversi artisti visivi: le pitture di Nicolò Bruno e Danilo Buccella dedicate al corpo, i video di Anna Franceschini, gli assemblage d’ispirazione classica di Tomaso De Luca, una serie fotografica, della performer Laura Cionci, sul corpo sospeso e una selezione di lavori di Cecilie Hjelvik Andersen e Luca De Leva, Alessia Panfili e Alessandra Atzori.
La compagnia Fattoria Vittadini presenta Sarai, in cui la giovane coreografa Francesca Penzo danza col padre Roberto Penzo in un confronto/scontro silenzioso e poetico tra generazioni. Il pubblico e le opere abiteranno stanze misteriose dai muri scrostati e dalle pavimentazioni irregolari, luoghi carichi di memoria in cui il tempo appare stratificato nell’intonaco. Spazi carichi di energia, tragici, pregni di passato ma proiettati nei riverberi del corpo verso il nuovo, verso il futuro.

Dati Aggiornati al: 01-07-2015 06:40:31

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 21:30 dal 01-07-2015 al 12-07-2015
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Lun - Mar - Mer - Gio - Ven - Sab - Dom

Dove: TEATRO FRANCO PARENTI

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento