Chi non ha fatto niente non sa niente. Thomas Carlyle

> Home > Eventi a Milano del 08-11-2015 > Musica e Spettacoli > NEL BOSCO E NELLA PRIGIONE - Incontrando Djuna...

NEL BOSCO E NELLA PRIGIONE - Incontrando Djuna Barnes

NEL BOSCO E NELLA PRIGIONE - Incontrando Djuna Barnes

 

 

Con : Roberta Secchi
Luci: Simone Lampis
Drammaturgia: Manuela Frontoni e Roberta Secchi
Regia: Manuela Frontoni

Domenica 8 novembre ore 20.30
INGRESSO LIBERO CON TESSERA AICS
Prenotazione fe@fabbricaesperienza.it

Con il sostegno di La Casa delle Artiste/Casa delle Arti e OPEN IT per gli spazi di prova, e il prezioso aiuto di Nicoletta Sipos, che ha conosciuto Djuna.

“Quello che mi colpisce, è il fatto che nella nostra società l’arte sia diventata qualcosa che è in relazione soltanto con gli oggetti, e non con gli individui, o con la vita. … Ma perché la vita di tutti i giorni non potrebbe diventare un’opera d’arte? Perché una lampada o una casa potrebbero essere un’opera d’arte, ma non la nostra vita?”
Michel Foucault

Djuna Barnes si pose le stesse domande di Foucault. Provò a rispondere con la sua vita, non da filosofa ma da scrittrice. Americana, animatrice della scena culturale newyorchese degli anni '10 e parigina negli anni '20, conosciuta e stimata da T. S. Eliot e James Joyce, si definì lei stessa 'la sconosciuta più famosa del secolo'. 'Ho inventato la mia vita come si inventa un'opera. Come si scrive un romanzo. Né più né meno di questo.' scrisse in una lettera personale. Nata nel 1892 e vissuta 90 anni, attraversò più volte l'Oceano Atlantico e le successive epoche storiche. Trascorse gli ultimi 42 anni della sua esistenza recludendosi in un piccolo appartamento di New York, respingendo tenacemente quasi tutte le visite e le interviste.
Questa figura ci ha attratto per la sua incarnazione misteriosa e molto femminile del senso dell'esistenza e del compito magico dell'artista.
Nello spettacolo cerchiamo di mostrarne i molteplici volti, le profonde riflessioni e soprattutto l'indomabile verve e carica vitale di fronte a qualsiasi avversità.

----------------------------------------------------------------------------------------------

ROBERTA SECCHI
Nel 1994 èsocia cofondatrice dell'Associazione Culturale Progetto di Ricerca Teatrale I Servi diScena/Teatro la Madrugada, prima come apprendista attrice, poi come attrice, pedagoga e organizzatrice. Segue tutti i corsi formativi all'interno dell'Associazione e partecipa agli spettacolidi strada e di sala, anche sui trampoli e come musicattrice.


L' Associazione Culturale Progetto di Ricerca Teatrale I Servi di Scena / Teatro LaMadrugada è nata nel 1994 da un'aggregazione di giovani studenti di filosofia, danza, bellearti e letteraturaispirati dalle possibilità del terzo teatro e dalle ricerche dei maestri del'900. Costituitasi formalmente nel 1997, l'Associazione crea e coltiva negli anni unrepertorio di spettacoli di sala e di strada, combinando spesso musica e teatro e portando lapropria presenza anche in luoghi d'incontro non specificamente pensati per il teatro.
Accanto alla creazione di spettacoli, il Teatro La Madrugada coltiva la pedagogia congiovani e bambini, per creare relazioni col territorio, scambi culturali e stimolare le creatività individuali e dei gruppi attraverso tutti gli strumenti dell'arte teatrale.
Nel territorio di Milano il Teatro La Madrugada è presente da annicon progetti realizzati incollaborazione con il Comune attraverso le Biblioteche Comunali di Milano e sostenuti dalle Fondazioni Cariplo e Vodafone.

http://www.teatrolamadrugada.com/

Dati Aggiornati al: 06-11-2015 23:56:18

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Domenica 08-11-2015 alle 20:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: FE Fabbrica Dell'Esperienza

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento