Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere cosa farne. Romano Battaglia

> Home > Eventi a Milano del 18-02-2014 > Musica e Spettacoli > COCKTAIL PARTY

COCKTAIL PARTY

COCKTAIL PARTY

 

 

Dal 18 febbraio al 2 marzo 2014
COCKTAIL PARTY
di Thomas Stearns Eliot - Traduzione Maria Teresa Petruzzi
Regia Annig Raimondi
Con Maria Eugenia D'Aquino, Massimo Loreto, Riccardo Magherini, Annig Raimondi, Antonio Rosti, Vladimir Todisco Grande
Musiche originali Maurizio Pisati - Scene Giuseppe Marco Di Paolo
Disegno luci Fulvio Michelazzi - Costumi Nir Lagziel
Produzione PACTA . dei Teatri con il sostegno di NEXT - Regione Lombardia

Spettacolo inserito nell'abbonamento 'Invito a Teatro'
Spettacolo inserito nel programma Autunno Americano del Comune di Milano

" Tutta la poesia porta al teatro e tutto il teatro porta alla poesia." (T.S.Eliot)

Nel 1948, anno in cui gli viene assegnato il Premio Nobel, T.S. Eliot inizia a scrivere la commedia in tre atti Cocktail Party, pervasa, come tutto il teatro eliotiano, da realismo e misticismo, satira e alte punte di poesia. Ogni Party è il luogo in cui le convenzioni sociali devono essere rispettate e l'inautenticità dei partecipanti può esprimersi al massimo livello. Ma " questo" Cocktail Party non può iniziare perché è successo un imprevisto: la padrona di casa è sparita abbandonando il marito. Gli ospiti, Celia Coplestone, Peter Quilpe, un'arzilla e miope signora, Julia Shuttlethwaite, il viaggiatore Alex e un ospite sconosciuto si intrattengono con Edward, il marito. Avvolti dal mistero e nell'attesa di notizie, questi invitati, amanti, amici e quant'altro, esaminano il malessere delle loro relazioni, guidati dall' ospite sconosciuto, poi psicoterapeuta. Due anni dopo il nuovo Cocktail Party... La commedia si muove su due piani: quello degli uomini inconsapevoli, uomini 'vuoti', e quello degli uomini consapevoli, i 'Custodi'. Nel suo svolgersi si comporta verso gli spettatori come i 'Custodi' verso gli altri personaggi: per esprimerci una concezione altamente spirituale, per affermare il principio etico di conoscersi e accettarsi, l'opera assume dapprima l'aria di commedia da salotto per poi far emergere un mondo 'infernale', addentrandosi in un discorso psicoanalitico- filosofico sulla natura delle relazioni umane e di 'coppia'. Come in molte delle sue opere, Eliot utilizza elementi che attingono alla satira e al comico per portare il pubblico alla consapevolezza dell' isolamento che è proprio della condizione umana.

INCONTRO - PROIEZIONE:
No - Stop Eliot domenica 23 febbraio 2014, ore 16.30 (prima dello spettacolo) -
Teatro Oscar
proiezione del documentario 'T.S.ELIOT E GLI STRAPPI DELLA MODERNITA' - storia, opere e i suoi testimoni' (2009 - in lingua inglese)


AVVISO:
domenica 23 febbraio 2014 - lo spettacolo Cocktail Party inizierà alle ore 17.45 per permettere la proiezione del documentario: 'T.S.ELIOT E GLI STRAPPI DELLA MODERNITA' - storia, opere e i suoi testimoni', con inizio ore 16.30
spettacoli: mart/sab ore 21:00, dom ore 17:00 (tranne domenica 23/2 come da avviso)
info e prenotazioni: biglietteria@pacta.org / 0236503740

Dati Aggiornati al: 18-02-2014 11:06:28

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 21:00 dal 18-02-2014 al 02-03-2014
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Mar - Mer - Gio - Ven - Sab -

Dove: Teatro Oscar

Indirizzo: Via Lattanzio 58 20137 Milano

Prezzo: 24.00

Link: Sito Web dell'evento