Esiste un solo bene, la conoscenza, e un solo male, l'ignoranza. Socrate

> Home > Eventi a Milano del 05-11-2014 > Musica e Spettacoli > Chris Garneau @ Salumeria della Musica - Milano

Chris Garneau @ Salumeria della Musica - Milano

Chris Garneau @ Salumeria della Musica - Milano

 

 

Quando Chris Garneau cominciò a lavorare a Winter Games cinque anni fa, aveva una semplice premessa nella mente: esplorare la stagione gelata attraverso story lines di seconda mano.Memorie non da molto dimenticate di allegria e mirra così come le molte facce di albe soffocate e davanzali ricoperti che manipolano i nostri stati d’animo e chiudono – o in qualche caso, che annullano del tutto – i nostri legami familiari.

Le prime due tracce che scrisse Garneau (semplicemente intitolate “Winter Song 1” e “Winter Song 2” ma liricamente dense) non concernono semplicemente il vedere fantasmi o l’affondare i denti in cumuli di neve fresca. Approfondiscono anche temi oscuri come abusi, incesto e abbandono. Da questo punto le cose diventano sempre più profonde anche, trascendendo il concetto originale del cantante attraverso racconti in accordi minori di felicità sgocciolata velocemente, avvertimenti inascoltati e repentini sbalzi d’umore.

“Questo disco non tratta di banale merda” spiega Garneau. “E’ sul perché l’amore non accade mai nel modo giusto, sul come la tua persona prenda forma nelle prime fasi della vita. Si tratta di combattere l’abbandono da parte dei genitori, gli abusi sessuali o il rifiuto da parte della famiglia. Si tratta di come le persone sappiano combattere, il che significa che certe cose vi sono successe da bambini e vengono poi fuori più tardi nella vita”.

Eppure Winter Games non è un disco negativo. Nel suo modo contorto è trionfante, esplodendo dalle melodie scarne di Garneau e dagli arrangiamenti riccamente intessuti di CJ Camerieri e Rob Moose - orchestrazioni perfettamente stimolati che stanno in parallelo al loro lavoro per il GRAMMY di Bon Iver – che ne fanno un gruppo purosangue.

“ E’ magicamente reale” spiega Garneau, riferendosi al processo di collaborazione con la coppia. “Loro non scrivono nulla; Io dirigo le cose fino ad un certo punto, poi prendono il sopravvento e ottengono questo grande sound da soli”.

Per moti versi, in Winter Games c’è la musica che Garneau sta cercando di fare da quando era il bambino solitario che gareggiava nei concorsi pianistici parigini arrivando ad essere messo sul piano di Beethoven, Debussy e Brahms. Garneau ha dovuto sopportare anni di crescita personale e creativa prima di trovare la sua voce di compositore ed espandere la sua collezione di dischi ben oltre i dintorni familiari di classica e jazz. Tutto questo include le ultraterrene canzoni pop di Tori Amos, le armonie aliene dei Cocteau Twins, le confessioni devastanti di Cat Power, Nick Drake ed Elliott Smith. Senza dimenticare una delle influenze piu importanti di Garneau, Nina Simone, la cui musica richiama con affetto il ricordo del pattinaggio artistico – in calzini, intendiamoci – intorno al soggiorno di famiglia.

“Ho creduto in me in questo disco”, dice Garneau, “e mi ha costretto ad andare ben oltre i miei limiti. Volevo allontanarmi dall’essere pulito e ordinato, per rendere le cose grandi sciolte e libere. La forma può essere molto importante ma volevo anche solo fare musica. In passato mi sono sempre concentrato sul ‘prima la canzone’. Per la prima volta, questo disco è me. Ed è tuto quello che so.”

Dati Aggiornati al: 29-10-2014 09:50:19

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Mercoledì 05-11-2014 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: La salumeria della musica

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento