...libero + gratuito + utile = WikiEventi...

> Home > Eventi a Torino del 08-10-2016 > Altro... > Il mondo di Bianca - Ricordo di Bianca Guidetti...

Il mondo di Bianca - Ricordo di Bianca Guidetti Serra

Il mondo di Bianca - Ricordo di Bianca Guidetti Serra

 

 

" Il mondo di Bianca" - Ricordo di Bianca Guidetti Serra

Proiezione del film “Il mondo di Bianca” di Gianni Sartorio (2011, 55’) verrà introdotto da Giancarlo Quagliotti (presidente Associazione Consiglieri Emeriti Comune di Torino) e da Angela Migliasso (ex consigliere Comunale).

Un evento promosso da Associazione Consiglieri Emeriti del Comune di Torino, con International Help Onlus, Fondazione dell’Avvocatura Torinese “Fulvio Croce”, ANPI Provinciale di Torino e Senonoraquando, con finalità solidali: si raccolgono offerte libere a favore della moltitudine di rifugiati vittime dell’Isis che hanno trovato rifugio nel Kurdistan irakeno.
- - - - -
Un film su Bianca Guidetti Serra è soprattutto un doveroso omaggio a una donna che ha segnato lo scorso secolo con un esempio sobrio, ma fermissimo, di fedeltà agli ideali di democrazia e di eguaglianza. Una storia che attraversa gli anni del Fascismo e ne rievoca le prime ribellioni, e poi, durante la Resistenza, l’eroismo quotidiano dei tanti che cooperarono al ripristino della libertà. Ma soprattutto un monito e un esempio, mirato ai giovani, che ripercorre le tappe della Storia recente del Paese, di Torino soprattutto, e ne descrive le lotte sociali, le grandi immigrazioni, gli anni della repressione e quelli della emancipazione femminile. Il tutto attraverso il racconto di una donna che, con grande understatement subalpino, senza mai caricarlo di note epiche, riesce tuttavia a descriverci un percorso a tratti drammatico, ma diretto sempre, verso la emancipazione dei meno privilegiati, siano essi le donne, i lavoratori o i minori. E ci permette di incontrare testimonianze, di protagonisti di quel periodo, filtrate dalla memoria e dalla valutazione storica o giornalistica. Uno strumento utile, quindi, per ritornare ad anni recenti, ma dei quali la memoria tende ad essere offuscata o stravolta , che ne rievoca e puntualizza momenti dolorosi, ma necessari per comprendere anche le dinamiche politiche e sociali attuali. Un omaggio, infine, a una persona che in tanti non solo abbiamo profondamente rispettato, ma che ha suscitato, soprattutto, un sentimento di grande affetto.
- - - - -
BIANCA GUIDETTI SERRA
è nata a Torino nel 1919 da una famiglia piccolo borghese.

Il padre avvocato di scarse risorse. La madre sartina, di origini proletarie. Proprio l’esperienza materna di impossibilità a studiare per ragioni economiche la guiderà nella giovinezza, dopo la morte precoce del padre, ad affrontare con coraggio e dignità gli studi in Legge insieme all’attività lavorativa come assistente sociale. E la frequentazione delle fabbriche in tempo di guerra, insieme al rifiuto delle leggi razziali che avevano colpito tanti amici sarà elemento fondante del suo antifascismo.

Nel 1941 insieme ad altri ragazzi soprattutto ebrei, tra i quali Emanuele Artom e Primo Levi, mette in opera una iniziativa protoresistenziale, strappando gli odiosi manifesti antiebraici dai muri della città. Poi dopo l’8 settembre inizia la sua militanza nella Resistenza, prima con il ruolo di staffetta, poi dirigendo la lotta a Torino, all’interno del PCI, al quale nel frattempo si era iscritta, ed organizzando la rete clandestina anche con la stampa e diffusione di giornali, soprattutto a vocazione clandestina. Entra quindi nella organizzazione degli scioperi preinsurrezionali e partecipa alla giornata del 25 aprile.

Dopo la Liberazione e il conseguimento della laurea in Legge inizia l’attività professionale dedicandosi soprattutto a cause in difesa di lavoratori ( e lavoratrici) vittime della repressione in fabbrica. Matura, inoltre, il suo allontanamento dal PCI, originato in una prima fase dalla scomunica del maresciallo Tito, allora premier della Jugoslavia, e poi , definitivamente, nel 1956 dopo l’invasione sovietica dell’Ungheria. Prosegue però il suo impegno politico, declinato sia nella professione a fianco dei meno privilegiati. Sia sul piano istituzionale, con proposte di legge a difesa dell’infanzia e delle donne. Si ritaglia inoltre un ruolo centrale all’interno dell’Avvocatura declinata al femminile, numericamente ridottissima nei primi anni del dopoguerra. Sono molte le colleghe che al suo fianco si avvicinano alla professione e ne raccolgono l’esempio.

All’inizio degli anni ’70 si impegna a fianco dei lavoratori in cause fondamentali come quella a favore delle vittime dell’IPCA di Ciriè e dell’Eternit. O a difesa della privacy dei lavoratori FIAT “spiati” dall’azienda attraverso migliaia di schedature.
Negli stessi anni diviene punto di riferimento per i giovani dei movimenti, sovente protagonisti di contrapposizione anche violenta alle istituzioni e oggetto di numerose vicende giudiziarie.

Durante i cosiddetti “anni di piombo” assiste imputati minori ai processi per lotta armata, rimarcando la totale distanza personale e politica da quegli atti. In occasione del grande processo alle Brigate Rosse svoltosi a Torino nella seconda metà degli anni ’70 e funestato da omicidi, tra tutti quello del presidente dell’Ordine degli Avvocati Fulvio Croce e del giornalista Carlo Casalegno, Guidetti Serra svolge un ruolo centrale nella difficilissima battaglia per garantire agli imputati il diritto alla difesa anche di fronte al loro rifiuto. Negli anni ’80 e ’90 viene eletta come indipendente nelle liste di partiti di sinistra prima in Parlamento e poi al Comune di Torino. Continuando anche in questi sedi con il suo impegno a favore delle categorie meno privilegiate. In particolare fonda la Sottocommissione Carceri del Consiglio Comunale di Torino, importante strumento di conoscenza e democratizzazione di quell’istituzione.

A partire dal 2001 si ritira dalla professione, ma prosegue l’attività di produzione intellettuale, sempre a favore della democrazia e dei diritti civili. Bianca è mancata il 24 giugno 2014.

Dati Aggiornati al: 05-10-2016 15:03:59

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Altro...

Quando: Sabato 08-10-2016 alle 20:45
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Casa del Quartiere

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento