...valorizza ciò che conosci...

> Home > Eventi a Torino del 19-01-2013 > Musica e Spettacoli > CONCERTO ALLA BUA!!

CONCERTO ALLA BUA!!

CONCERTO ALLA BUA!!

 

 

SABATO 19 GENNAIO 2013

ALLA BUA IN CONCERTO...

Dalle ore 19 presso il TEATRO LE SERRE di GRUGLIASCO (TO)
Via Tiziano Lanza 31
Posti in piedi, SI BALLA!!

SERATA DI PIZZICA E TRADIZIONE SALENTINA
Esposizione e bancarelle di prodotti tipici e oggettistica.
Stand eno-gastronomici con possibilità di cenare e assaporare cibi e vini salentini e non.

PROGRAMMA DELLA SERATA:

ore 19.00 Inizio rassegna

ore 19.30 Arteddeca in concerto - Suoni, canti e danze del sud Italia

ore 20.30 Terminal Traghetti in concerto - Pizziche, tammurriate, canti d'amore e di lotta

ore 21.30 Estrazione tamburelli autografati

ore 22.00 ALLA BUA in concerto

Ingresso 10 €

Prevendita on-line:
www.liveticket.it/evento.aspx?Id=29025

Prevendite presso:
ONDE - Via Plana 1/M, Torino - 011-88.23.72
CAFFE' RISTRETTO - Via Castellazzo 38, Orbassano - 331-59.20.426
SMILEPOINT - Strada San Mauro 217, Torino - 011-22.39.485
Vampa de Lumèra - info@vampadelumera.it - 349-46.56.276 (Barbara)

ARTISTI PARTECIPANTI:

ALLA BUA

Gli Alla Bua nascono dalle esperienze più tradizionali della cultura musicale salentina. Si sono formati inizialmente tra le ronde della storica festa di San Rocco a Torrepaduli, nelle notti itineranti del canto pasquale di Santu Lazzaru, nelle tipiche feste delle curti fatte di vino, voci spiegate e incessabili tamburelli.

Tra questi suoni tipici del Salento si sono uniti i sei componenti del gruppo: Gigi Toma (voce e tamburello), Irene Toma (oboe e voce), Fiore Maggiulli (tamburello e voce), Francesco Coluccia (fisarmonica), Michele Calogiuri (violino), Dario Marti (chitarra).

Alla Bua era una locuzione utilizzata dagli anziani del Sud Salento per accompagnare i canti di lavoro o d'amore. Parola ripetuta insistentemente, come fosse un mantra, costituiva una sorta di bordone e dunque di sostegno alla voce principale. Il significato etimologico sembrerebbe provenire dalla lingua grica (dialetto antico tutt'oggi parlato nella zona del Salento detta Grecìa).

Alla Bua starebbe dunque per altra via, altra cura, altra malattia, medicina alternativa.

E' in questo concetto che si concretizzano lo spirito e il suono del gruppo. La cura dai mali del passato, quelli provocati dal morso velenoso della leggendaria taranta, che diviene oggi, similmente, una cura contro la frenesia e la piattezza della società moderna: una cura a suon di pizzica pizzica, danza forte, calda e liberatoria.

Da Bolzano a Salerno, da Roma al Pollino, dai Nuraghi sardi alla Toscana, da Milano a Torino sino alla profonda Calabria, solo per citare alcune delle tante tappe percorse. Negli ultimi anni infatti gli Alla Bua sono stati spesso i rappresentati della musica etnica italiana nel mondo. Dalla città di Sofia (Bulgaria) alla Georgetown University di Washington DC USA, dal Golden Ring Hotel di Mosca alla Fiera Fashion Industry di San Pietroburgo e ancora alla Fiera Cino-Italiana a Guangztou (Canton).

Vari i premi ricevuti. Le officine " CHI CANTA" tramite una commissione presieduta da giornalisti hanno lodato il gruppo come il più distinto, seguito e richiesto nell'anno 2006. Premiato ancora dalla città di Ugento grazie al progetto CEE POR Puglia 2000-2006 per aver divulgato la cultura Musicale Salentina nel mondo.

Nell'estate 2010 gli Alla Bua hanno inoltre ricevuto il PREMIO KALLISTOS 2010 (Alliste-LE) con la motivazione di rappresentare l'eccellenza della musica popolare salentina nel mondo.


ARTEDDECA - suoni, canti e danze dal sud Italia

" Tene arteddeca" così in Campania ed in particolare nella provincia di Salerno viene detto di una persona sempre in movimento, che non riesce a stare ferma, quante volte ce lo siamo sentito dire dai nostri nonni quando eravamo piccoli!!

Partono le note di un organetto ed ecco che il tamburello lo segue, la chitarra li accompagna e il canto, un canto tradizionale arrivato a noi dai nostri avi o da chi, con passione tramanda la cultura popolare che ci entra nel sangue, ci trascina...non possiamo stare fermi " tenimm arteddeca" .

Capita che poi ti ritrovi a suonare, incontri delle persone che come te hanno voglia di riscoprire le proprie radici attraverso la musica, i canti e incominci a suonare insieme. Quello che è successo a noi, provenienti da diverse regioni dell'Italia e da diverse esperienze musicali ma con un unica e grande passione comune.

Il repertorio varia, da canti di lavoro, d'amore, alla pizzica pizzica (Salento) che terzina dopo terzina sta conquistando i cuori di molte persone trascinandole nel suo ritmo ipnotico; la tammurriata (Campania) affascinante, sensuale, il suono della tammorra accompagna il canto che a sua volta dirige il ballo, lo rende intrigante; la tarantella calabrese esuberante ritmo, una grande rota guidata da " u mastru e ballu" ; le tarantelle e i canti del Gargano e quelle di Cilento e Irpinia, un repertorio ancora poco noto ai più ma molto affascinante nelle sue serenate o canti a dispetto....

Ecco chi sono gli ARTEDDECA un gruppo che cerca nella musica una fonte inesauribile di sensazioni.


TERMINAL TRAGHETTI - Pizzica, tammuriata, canti d'amore e di lotta

Un viaggio in una dimensione fuori dal tempo, guidati dal calore e dalla magia del Sud e dall'energia delle danze che solo una musica legata alle sonorità del mediterraneo e alla semplicità della terra possono trasmettere!

I Terminal Traghetti sono un gruppo che opera nella scena folk piemontese proponendo brani del patrimonio musicale del Meridione d'Italia, con un repertorio rivisitato e arrangiato che va dai canti di lotta e d'amore alle pizziche salentine, dalle tammurriate campane alle tarantelle del Gargano.

I brani proposti sono fortemente legati alla tradizione ma vengono rivisitati e arricchiti dal gruppo con improvvisazioni e suggestioni che traggono origine da percorsi musicali differenti e spesso riarrangiati anche come valzer, scottish, mazurke...

Il gruppo è composto da due voci, una chitarra, un clarinetto, un mandolino, un organetto, un violino e percussioni tradizionali. Dopo 4 anni di attività e oltre 200 concerti live, Terminal Traghetti è un apprezzato gruppo folk nel panorama nazionale e internazionale; si è esibito in varie occasioni in molte città dello stivale e da un paio d'anni opera anche sulla scena internazionale, mosso dalla voglia di viaggiare e dalla volontà di arricchire il proprio bagaglio musicale e culturale.

In particolare il gruppo ha lasciato tracce di sè in vari Festival tra cui: Festibalzen (Foix FR), Vacanze Romane (Roma), Festival di Circo Contemporaneo (Fiuminata, Ancona) e in alcuni prestigiosi locali dell'area Piemontese come Maison Musique e Hiroshima Mon Amour.

In continuo movimento, i Terminal Traghetti hanno da poco pubblicato il loro primo prodotto discografico.

Per ulteriori informazioni:
www.vampadelumera.it
www.allabua.com

Dati Aggiornati al: Wed 09-01-2013 14:52:05

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 19-01-2013 alle 19:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Tls Teatro le Serre

Indirizzo: via Tiziano Lanza 31 Grugliasco

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento