...WikiEventi...per non annoiarsi mai!...

> Home > Eventi a Torino del 24-04-2015 > Musica e Spettacoli > LINEA 77 " OH! TOUR" live @CAP10100 -...

LINEA 77 " OH! TOUR" live @CAP10100 - Opening Anthony Laszlo

LINEA 77 " OH! TOUR"  live @CAP10100 - Opening Anthony Laszlo

 

 

I LINEA 77 tornano a Torino, loro città natale, in una data ufficiale del tour di presentazione del nuovo album " oh!" . L'appuntamento è per venerdì 24 Aprile presso il Cap 10100. Un prima tranche di tournèe per la band torinese caratterizzata da un sound dal sapore “nineties”, che metterà in risalto la natura live dei nuovi brani, affiancati allo storico repertorio; il tutto filtrato, come agli esordi, da un’attitudine punk-hardcore.

Pubblicato lo scorso 17 febbraio da INRI, “oh!” rappresenta un punto di svolta ma anche un ritorno alle origini, o come la stessa band ama dire “un ritorno a casa”, al sound e all’impatto dei primi lavori, ad un approccio più semplice e diretto. Un disco senza fronzoli, prodotto da Davide Pavanello (Dade), in cui viene bandita la sperimentazione o la ricerca della “novità” a tutti i costi. Oh! è espressione di stupore. È l’esclamazione davanti a una meraviglia, o un sussulto dopo un errore commesso. Ma è anche una presa di coscienza dei cambiamenti e di ciò che accade dentro di noi e intorno a noi. È uno stimolo a reagire all’ignoranza dei nostri giorni, alla folle e veloce corsa contro il tempo, agli usi imposti dalla non vita sui social network, all’impoverimento culturale e di valori.

OPENING: Anthony Laszlo


VENERDI' 24 APRILE
Cap10100
Corso Moncalieri 18 - Torino

Apertura porte h 21.00
Inizio concerti h 22.00

Ingresso in prevendita 8€ + 1,50 d.p
Ingresso alla cassa la sera del concerto 10€

Prevendite disponibili su www.piemonteticket.it
http://goo.gl/RngefR

INFOLINE 011/5611262 oppure boxoffice@piemonteticket.it

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _

LINEA 77

Torino: città della FIAT, delle fabbriche, del gianduia e della noia grigia che avvolge ogni cosa come un velo mortuario. Cinque ragazzi di Venaria, borgo della cintura suburbana di Torino, decidono di suonare: rock, metal, crossover. È una questione di sopravvivenza; è il 1993 e nascono i Linea 77. Il nome arriva dalla linea dell'autobus che li preleva vicino a casa e li porta alla sala prove. Dopo un demo autoprodotto nel 1995, arriva l'anno dopo l'ingaggio per la Dracma Records che produce il secondo demo, Kung Fu; segue la firma con la Collapse Records di Milano che nel novembre del 1998 pubblica l’album di debutto dei Linea 77: Too Much Happiness Makes Kids Paranoid. E' sul palco, a contatto epidermico con il pubblico, che la band esprime al meglio le sue potenzialità: tra il 1998 e il 1999, in 10 mesi, i Linea 77 suonano 140 concerti, fino all'apogeo delle migliaia di spettatori del Beach Bum Festival di luglio. Nel 2001 esce Ket.CH.UP Sui.Ci.DE, registrato e prodotto in Gran Bretagna; nello stesso anno MTV Europe dedica loro un’intera trasmissione: Linea 77 Select. Inizia un massiccio tour de force di concerti: più di 150 nei primi sei mesi dell’anno, sia in Italia che in Inghilterra. Arriva l’estate - tempo di Festival - e il gruppo ne è una presenza fissa: Heineken Jammin’ Festival, Goa Boa, Arezzo Wave, Tora! Tora!, ma soprattutto la partecipazione al prestigioso Festival di Reading, prima band italiana invitata nei vent’anni di storia dell’evento. Nel 2003 la band pubblica NUMB, lanciato dal singolo Fantasma. Anticipato da un tour estivo, nel settembre 2005 esce Available For Propaganda realizzato a Los Angeles con la supervisione di Dave Dominguez. Seguono due anni di concerti durante i quali la Erache pubblica la raccolta di demo Venereal e i Linea 77 firmano per la Universal, che pubblica Horror Vacui: ospite a sorpresa del disco pubblicato nel 2008, è Tiziano Ferro, che presta la voce a Sogni Risplendono. Nel 2010 è la volta di 10, consegnato ai posteri a fine Marzo. Il 18 Aprile 2012 arriva Maggio al basso al posto di Dade che passerà al ruolo di secondo chitarrista: dopo qualche mese i Linea 77 annunciato l’uscita dalla band di Emiliano per “profonde e insanabili divergenze artistiche”. Nel 2013 è la volta dell’EP La Speranza è una Trappola (Parte 1), il primo lavoro dopo l’abbandono dello storico vocalist della band e lo spostamento tattico di Dade alla voce assieme a Nitto, altra storica voce dei Linea 77. Sempre nel 2013 la band è stata impegnata nel tour di C’eravamo tanto armati, mentre nel 2015 è prevista l’uscita del nuovo album.

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _

ANTHONY LASZLO

Anthony Sasso e Andrea Laszlo De Simone si incontrano per la prima volta a un concorso per band emergenti alla fine degli anni ’90 quando hanno rispettivamente 15 ed 11 anni. Nasce fra loro una grandissima amicizia che dura negli anni. Nel 2000 per la prima volta suonano insieme e fondano la loro prima band “Estelle”, conclusa questa esperienza continuano a suonare, Anthony nei “Milena Lovesick” e Laszlo nei “Nadar Solo” (di cui anche Anthony farà parte come bassista per un breve periodo).
C’è qualcosa che matura in loro, si sentono disadattati e riscontrano di avere gli stessi problemi pur suonando in gruppi diversi: suonano troppo forte, si esprimono con troppa rabbia, improvvisano e vogliono sentirsi liberi. Nel 2009 dopo un concerto senza prove o scaletta, con una chitarra, una batteria, due voci, e tutta la rabbia, la voglia di lasciarsi andare, proprio grazie a questo live ottengono un contratto discografico e numerosi altri concerti. I due decidono di firmare, ma in breve tempo capiscono che le logiche discografiche non fanno per loro, dopo un paio d’anni inconcludenti e faticosi se ne vanno. Non demordono, scrivono più di 150 canzoni, senza fermarsi mai e senza mai voler scendere dal palco.
L’apice è un live a Torino da “Giancarlo” ai Murazzi, Laszlo il giorno prima finisce sotto la macchina di un suo amico, in seguito ad uno scherzo e ha un piede rotto, ma probabilmente non se n’è accorge perché inizia a suonare con il gruppo precedente e al termine attaccano gli Anthony Laszlo. La serata è delle migliori, la sala è piena, Anthony è incontenibile, salta, sputa, corre, balla, grida e si dimena. Dopo circa tre ore di concerto incessante Laszlo sale in piedi su una panca e ha un mancamento. Frana sulla batteria distruggendola e capovolgendola, ma restando a terra inizia a percuotere violentemente tutto quello che resta della batteria e anche Anthony si butta per terra continuando a suonare come un pazzo. Ora non si capisce più dove finisce il palco e comincia la platea. Da “Giancarlo” c’è anche Dade dei Linea 77 ed è proprio lui a proporre, qualche tempo dopo, di fare un album. Si mettono subito a lavoro con Alberto Bianco e successivamente con Gabriele Ottino per il mix. Dopo un anno e mezzo di lavoro intermittente il disco dei Anthony Laszlo è pronto. Testi cantautoriali un rock che taglia la pelle e fa ballare, con un loro live tutto vi sarà chiaro!

Dati Aggiornati al: 03-04-2015 07:58:33

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 24-04-2015 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Cap10100

Indirizzo: Corso Moncalieri 18 Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento