...condividi gli eventi che conosci!...

> Home > Eventi a Torino del 12-06-2015 > Vita Notturna > IFASTI (It, parole scomode accompagnate da beat...

IFASTI (It, parole scomode accompagnate da beat elettronici) + lukasz mrozinski // ITALIANS DO IT BETTER a cura di dj Blaster T @ Blah Blah

IFASTI (It, parole scomode accompagnate da beat elettronici) + lukasz mrozinski // ITALIANS DO IT BETTER a cura di dj Blaster T @ Blah Blah

 

 

www.facebook.com/ifasti
https://www.facebook.com/mrozinskil

iFASTI (It, parole scomode accompagnate da beat elettronici) + lukasz mrozinski // ITALIANS DO IT BETTER a cura di dj Blaster T

http://www.facebook.com/ifasti

iFasti sono due bassi, computer, due chitarre elettriche e una voce.
Nati nell'inverno 2008 dalle ceneri dei Seminole, storica band del DIY italiano, alle spalle
hanno un passato personale di attivismo, protesta, associazionismo culturale e collettivi
sociali.
iFasti sono parole scomode accompagnate da beat elettronici in un viaggio teatrale nei
mali del mondo. Sono composizioni irriverenti dritte allo stomaco.
Nell'inverno 2009 pubblicano il loro primo EP " Lei si è alzata dal sordo mormorio" :
alcune delle canzoni sonorizzano il video indipendente del regista Umberto Ponti,
" Epidemia Chimica" .

Nello stesso anno sono tra i promotori della compilation autoprodotta " Un disco grezzo,
un disco che ci impegna" che vede la partecipazione di quindici band torinesi unite
dall'intento di prendere posizione su temi sociali tra cui l'uso di psicofarmaci sui bambini e
la violenta discriminazione subita dagli immigrati.
Ad aprile 2010 realizzano " Ovatta" il loro primo LP: il disco è stato completamente
arrangiato, registrato e mixato dalla band stessa.
A dicembre 2011 pubblicano “Morula“, EP ibrido composto da tre canzoni, quattro racconti
e tante immagini: il disco è nato all’improvviso e registrato di getto, in una sola notte,
durante alcuni live tra Emilia Romagna e Liguria.
Nel 2012 sono tra gli interpreti della colonna sonora virtuale del libro “La Faglia” di
Massimo Miro (Maestrale Edizioni) e nello stesso anno si esibiscono in occasione della
giornata mondiale dei musei in musica.
A settembre 2012 compongono la colonna sonora per “OFF. In viaggio nelle città
fantasma del ordovest“, opera letteraria di Marco Magnone (Espress Edizioni). Il libro è
stato allegato a La Stampa e distribuito in tutte le librerie della penisola.Dal vivo la band alterna concerti elettrici a performance di pura sperimentazione,
sonorizzazioni di libri o pellicole e reading. In questi anni iFasti hanno condiviso il palco
con Titor, I Treni All'Alba, Fine Before You Came, C.G.B., Lo Stato Sociale, Uochi Toki,
Luci Della Centrale Elettrica, Kina, Karl Marx Was a Broker... e hanno preso parte a
importanti appuntamenti come Era Spaziale Festival, NoFest!, Punk Monster Fest, If The
Bomb Falls, Diy Yeah Fest...
Il nuovo album “Palestre”, prodotto da 211dB, esce il 28 marzo 2015 con distribuzione
digitale a cura di I Dischi Del Minollo.

Mrozinski è un poeta. Della paura, elevata a dogma, e del disagio mentale: duplici sgomente epifanie della realtà. Coagula sperimentazioni rumoriste e avanguardiste con il cantautorato postfolk nell’abisso dell’anima più oscura. Rifugge le semplificazioni, anzi, fonde l’arte visiva con la ricerca sonica e la psichiatria libertaria, opposte tutte al pensiero dominante del controllo sociale applicato ad ogni ambito della natura umana. L’esperienza del ricovero condivisa con i membri del collettivo antipsichiatrico torinese Mad Pride diviene quindi un erasmiano elogio della follia, ma in versi e musica. Un film proiettato sugli schermi dell’anima obliqua. Una lirica struggente, dilaniata dal senso disarmante che il rincorrersi delle voci di dentro opera sul nostro inconscio e sulla nostra esistenza." Domenico Mungo RUMORE

" Disco dove tutto è stupenda trance, una dimensione allargata e dilatata che ipnotizza l’orecchio, una miscela di “regole irregolari” che transitano come un fluido sciamanico, la metafisica galleggiante (“L’inquilino”), una visione sotto assenzio (“IV Elementare”), l’amniotico espanso (“L’uomo dagli occhi rotti”) e la solitudine marziale che agita (“La strada di neve”), campionano un ascolto totale che ti sovraccarica di buono, ti omaggia di quella falsa quiete che poi ti scoppia nell’anima. Ripeto, disco che piace o si odia all’istante, l’optional n.1 è quello vincente." Max Sannella SHIVER WEBZINE

" Un disco insolito,questo “mad pride”,ma estremamente affascinante;come ho già detto per casi analoghi,è uno di quegli album che va gustato molto lentamente...una volta entrati dentro lo spirito del disco,però,non si può fare a meno di essere conquistati dalla sua strana originalità:interessante davvero,dunque,ed una spanna sopra a tanti dischi “indie” della nostra generazione….Davvero bravo Lukasz,un’ottima penna rock in grado di emozionare." Francesco Lenzi AUDIOFOLLIA

" una decostruzione del folk cantautoriale innestandovi, anche grazie al produttore Lorenzo Peyrani, effetti siderali ed avanguardistici. Mad Pride infatti fa uso ricorrente ai found sounds (campane, voci, recite, rumori domestici, versi di animali) apparentemente senza logica: la volontà in effetti è proprio quella. L’intento della musica è quello di offrire una visione anti-musicale oltre a quella musicale rappresentata da stralci di cantautorato. L’obiettivo di Mad Pride è quello di accomunare caos e ordine, instabilità e stabilità, disturbo e lucidità. Queste carte vengono mischiate di continuo lungo i brani, offrendo una alternativa alla musica in quanto tale, trasformandola in arte astratta e criptica." Alessio Morrone ROCKSHOCK

" ITALIANS DO IT BETTER" dall'aperitivo ore 19 e da mezzanotte circa fino alle 03 si balla solo la migliore musica Italiana di tutti i tempi, dagli anni '50 fino ai giorni nostri.
Soundtracks by DJ CARLETTO " il principe dei mostri "

Dati Aggiornati al: 03-06-2015 23:13:54

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Vita Notturna

Quando: Venerdì 12-06-2015 alle 22:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: BLAH BLAH

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento