Vivere non è concepire ciò che bisogna fare, è farlo. Henri-Frédéric Amiel

> Home > Eventi a Torino del 11-02-2013 > Mostre e Cultura > D E L I R A M A / il cinema del lunedì

D E L I R A M A / il cinema del lunedì

D E L I R A M A / il cinema del lunedì

 

 

Eccoci al quarto film di DELIRAMA!
Vi aspetto al Rough in via Principe Tommaso 3.
Il film inizierà alle 21.30, ma l'idea è trovarsi prima già dalle 20.30 per bersi una birra in compagnia e fare due chiacchiere, venite numerosi!

DELIRAMA è
atomizzazione cinetica
aneurisma retinico
elettroshock corticale
solarizzazione dell'iride
decostruzione narrativa
.....
a volte, le parole non bastano.


4° film: FUNERAL PARADE OF ROSES

Titolo Originale:
Bara no sôretsu
Nazionalità:
Giappone
Anno:
1969

Regia:
Toshio Matsumoto

Durata:
107 min


Primo film giapponese a parlare di omosessualità, Funeral Parade of Roses è una delirante rilettura rovesciata del mito di Edipo, con un travestito, Edi, che trama per spodestare la sua rivale Leda, madame del " Bar Genet"
a Shinjuku, che convive con il padrone del locale. Ma quando finalmente ne prenderà il posto, scoprirà che il padrone è suo padre. Il tutto ambientato nella Tokyo contemporanea con " veri omosessuali come interpreti" (annunciava la pubblicità) e stile in linea con le più aggiornate ricerche cinematografiche internazionali, con film nel film, spiazzamenti surrealisti e Brechtiani, scarti narrativi, interviste agli interpreti (" ragazze" ye-ye che ai party usano stilosissime droghe sotto forma di collirio) e inserti documentari sugli scontri di piazza tra studenti e polizia.
Per il regista, il mondo della prostituzione gay aveva valenza di metafora del Giappone moderno e, secondo lo studioso Noël Burch, Matsumoto con questo film portò " alla massima chiarificazione il confronto produttivo tra la cultura giapponese e le teorie materialiste occidentali di rappresentazione" . In quegli anni, il quartiere di Shinjuku era il centro dei movimenti underground in teatro, arte e cinema, e anche per Oshima, " un maschio dai tratti femminili era l'aspetto più significativo di quell'epoca, gli anni delle dimostrazioni del 68-69" ; e anche nel suo Diario di un ladro di Shinjuku (1968, che omaggia nel titolo un libro di Genet) appare il girato di una manifestazione di protesta nel quartiere (fu la più grande dagli anni 50.
Non una vera dimostrazione politica, ma un grande raduno di hippies, gente che viveva nelle strade del distretto e studenti, che fu molto importante per tutti noi, perché la prima a non essere stata organizzata da un partito" ). " Mi sembra doveroso lodare il regista Matsumoto per la scena in cui Edi, disperato e coperto di sangue, si scaglia contro la folla, una folla rappresentata come una massa stupida, malvagia e prigioniera di una logica di gruppo (...) Nella figura di Edi ho intravisto il poeta. Non il poeta inquadrato, ma il poeta che lavora secondo una logica diversa. Non il poeta che è al servizio delle masse, ma il poeta che è solo, senza famiglia, e che si scontra con esse per far conoscere il loro destino." (Iijima Koichi, Eiga Geijutsu 9/69)

Stanley Kubrick da questa pellicola ha trovato ispirazione per alcune scene di" Arancia Meccanica.

Dati Aggiornati al: Fri 08-02-2013 15:31:53

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Lunedì 11-02-2013 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Rough

Indirizzo: via Principe Tommaso 3 Turin

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento