Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere cosa farne. Romano Battaglia

> Home > Eventi a Torino del 21-03-2013 > Musica e Spettacoli > 7° FESTIVAL BLUES - BOB STROGER & LUCA GIORDANO...

7° FESTIVAL BLUES - BOB STROGER & LUCA GIORDANO BAND - Gilgamesh Live Music

7° FESTIVAL BLUES - BOB STROGER & LUCA GIORDANO BAND - Gilgamesh Live Music

 

 

- Blues -
- Ingresso + 1° Consumazione 14 Euro -

Dopo essersi trasferito a Chicago come un adolescente nel 1955, il grande bassista Bob Stroger non ha nemmeno bisogno di alzarsi dal letto per sentire la musica che l'avrebbe accompagnato per il resto della sua vita. Ha vissuto nel retro di un locale notturno sul lato ovest della Città del Vento dove solitamente erano d'abitudine esibirsi Howlin 'Wolf e Muddy Waters. Probabilmente il basso è lo strumento che ha sentito prima, in quanto è sempre il suono del basso elettrico che giunge a maggiori distanze. Sbirciare i due miti del blues in azione ha incoraggiato Stroger ulteriormente.
Il primo progetto di Stroger fu creare una band " in famiglia" suo cugino Ralph Ramey all'armonica e il fratello John Stroger alla batteri. Pochi mesi dopo i Top Red iniziarono ad esibirsi: era l'inizio ufficiale della carriera musicale di Bob . Da quel momento,dopo lo scioglimento della band, lavorò con il jazzista Rufus Forman per tre anni. Nel 1969 incontrò il chitarrista Eddie King con il quale lavorò per più di 15 anni. Dopo la partenza del Re, Bob smise di suonare per 2 anni finchè Morris Pejo leader di una band lo incoraggiò a ricominciare, Grazie a quest'ultimo riuscì a suonare con il grande chitarrista Otis Rush. Nel decennio successivo, il bassista ha lavorato con il pianista Sunnyland Slim e Mississippi Heat. Stroger e il batterista Odie Payne sono diventati la sezione ritmica per il promoter Horst Lippman, la cui produzione principale è l'American Folk Blues Festival.
Discografia Stroger assomiglia a un panino farcito a partire dal primo singolo con Eddie King, " Love You Baby" nel 1965.
Ha anche registrato con Otis Rush, Jimmy Rogers, Eddie Taylor, Eddie Clearwater, Sunnyland Slim, Lousiana Red, Buster Benton, Homesick James, e Snooky Pryor, tra gli altri.

Al suo fianco Luca Giordano, chitarrista italiano che vive molti mesi l'anno a Chicago riconosciuto come uno dei Top Blues Guitar Player a livello internazionale, il suo ultimo cd My Kind Of Blues è stato quotato ben 5 stelle dal Keys And Chords Magazine in Belgio, e 4 stelle dal celebre Down Beat Magazine (USA) e da La Hora del Blues (Spagna).

Luca Giordano. nato a Teramo nel 1980, inizia a suonare la chitarra all' età di vent'anni da subito colpito da una grande passione per il Blues. E' all' Aquila che conosce i musicisti con i quali formerà l'affermata band Jumpin'Eye Blues Quinte., e si esibisce nei più importanti circoli blues Abruzzesi, e in numerosi festival di livello nazionale come Campli nel Blues, Vicenza Blues, Subiaco Rock and Blues Festival, Aventino Blues Festival aprendo i concerti di Lurrie Bell, Big Jack Johnson, Nathaniel Peterson ed altri. La Band riceve riconoscimenti come migliore gruppo alla rassegna ADSU 2003 l'Aquila e band vincitrice al Tornimparte Rock Festival 2004 e viene sempre più spesso coinvolta in manifestazioni che vedono la presenza di artisti come Joe Galullo, Nick Becattini, Vince Vallicelli, Pippo Guarnera, James Thompson.
Con questi bluesmen nasce subito un rapporto di amicizia, e Luca viene spesso invitato a partecipare come chitarrista ai loro concerti. Nel 2005 partecipa al National Guitar Workshop di Chicago per un Blues Summit dove ha modo di seguire un seminario con il grande Chris Cain.
In questo periodo di permanenza a Chicago suona in alcuni dei più famosi locali Blues della Windy City come il Buddy Guy's Legends,il Rosa's Lounge, la House of Blues, Andy's Jazz Club, Kingston Mines.
Nel 2006 collabora a Chicago con diversi artisti di fama nei circuiti locali come la cantante Blues Soul Sharon Lewis, il chitarrista di vecchia scuola James Wheeler, il cantante Charlie Love e diversi altri fino ad esibirsi al Chicago Blues Festival 2006 insieme alla leggendaria band di Muddy Waters composta da Willy " Big eyes" Smith alla batteria, Calvin " Fuzz" Jones al basso, Bobby Dixon, figlio di Willie Dixon, al piano e Terry Harmonica Bee per tre pomeriggi consecutivi al Mississippi Juke Joint Stage. Tornato per un breve periodo in Italia è in tour con Shirley King, figlia del Re del Blues BB King, poi con la cantante Nelle Tiger Travis, 2006 Chicago Blues Diva, ed infine con uno dei suoi più grandi idoli e maestri, icona per tutti i chitarristi Blues, Mr. Chris Cain, e in ultimo con il grande sassofonista Sax Gordon Beadle. Attualmente viaggia tra gli States e l'Italia collaborando con numerosi musicisti nostrani e d'oltreoceano.
Sul palco con Big Jack Johnson, Billy Branch, Bob Stroger, Bonnie Lee, Carlos Johnson, Les Getrex, Linsey Alexander, Peaches Staten, Matthew Skoller, Junior Watson.

OPEN ACT - Ore 21:00 - FAST FRANK & THE HOT SHOUT BLUES
http://www.facebook.com/events/418198291595671/?ref=ts&fref=ts
---------------------------------------
Tel. 3496843284
Piazza Moncenisio 13/b - Torino
www.ilmagazzinodigilgamesh.it

Dati Aggiornati al: Sun 10-02-2013 06:26:23

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Giovedì 21-03-2013 alle 23:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Magazzino di Gilgamesh

Indirizzo: Piazza Moncenisio 13/b Torino

Prezzo: 14.00

Link: Sito Web dell'evento