...libero + gratuito + utile = WikiEventi...

> Home > Eventi a Torino del 25-06-2015 > Mostre e Cultura > Intellettuali di se stessi: il lavoro...

Intellettuali di se stessi: il lavoro intellettuale in epoca neoliberale

Intellettuali di se stessi: il lavoro intellettuale in epoca neoliberale

 

 

Qual è la condizione del lavoro intellettuale nel tempo della crisi e delle conseguenti ristrutturazioni neoliberali delle nostre società?

La figura del colto e maledetto bohémien, così come quella dell'intellettuale engagé, organico e militante non restituiscono più, ai tempi dei dottorati senza borsa e della fuga dei cervelli, un'immagine utile a inquadrare una moltitudine di figure sfuggenti, ibride, precarie e sottopagate.

Nell'epoca della produzione immateriale, della messa a valore di ogni capacità cognitiva e relazionale, della diffusione onnipervasiva della razionalità economica in ogni ambito della vita, la figura del lavoratore intellettuale, quanto mai lontana da qualsiasi rappresentazione stereotipata, potrebbe rappresentare la quintessenza delle nuove frontiere dello sfruttamento, del lavoro volontario e dei processi di assoggettamento e soggettivazione sperimentati nel tardo capitalismo.
Dall'intellettualità di massa, dal general intellect previsto da Marx, si sarebbe passati al suo rovescio neoliberale: un molteplicità di soggetti-impresa in competizione tra loro per conquistarsi la visibilità professionale necessaria ad ottenere compensi economici sempre più infimi.

Spirito di iniziativa individuale e desiderio di cooperazione, competizione sfrenata e ricerca di stabilità, indistinzione di tempi di vita e tempi di lavoro e ricatto esistenziale sono solo alcune delle parole chiave per pensare una condizione di lavoro nella quale la libertà individuale e la dipendenza economica si confondono continuamente.

" Intellettuali di se stessi" potrebbe essere una formula capace di riassumere la novità di questa condizione, rimandando alla penetrazione della forma di vita dell'" imprenditore di se stesso" nel terreno del lavoro cognitivo. Un condizione che, pur nella sua ambivalenza e nei ricatti a cui è sottoposta, potrebbe essere generatrice di possibilità di organizzazione, di interazione e di socializzazione impreviste e inedite.

A partire dai contributi apparsi sull'ultimo numero della rivista " Aut Aut" , ne discuteremo con:

Massimiliano Nicoli (borsista " Fernand Braudel" all'Università di Paris Nanterre - La Defènse, studioso di Foucault e del new management, componente della redazione di " Aut Aut" e curatore dell'ultimo numero)

Dario Gentili (autore di Italian Theory. Dall'operaismo alla biopolitica collabora con l'Università di Roma Tre e anch'egli curatore del numero di " Aut Aut" )

Dati Aggiornati al: 21-06-2015 08:04:08

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Giovedì 25-06-2015 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Manituana - Laboratorio Culturale Autogestito

Indirizzo: Via Sant'Ottavio 19bis Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento