Il tempo manca solo a chi non ne sa approfittare. Gaspar M. de Jovellanos

> Home > Eventi a Torino del 17-10-2015 > Musica e Spettacoli > DITEGLI SEMPRE DI SI' - di E. DE FILIPPO

DITEGLI SEMPRE DI SI' - di E. DE FILIPPO

DITEGLI SEMPRE DI SI' - di E. DE FILIPPO

 

 

La Compagnia “La Funicolare” presenta: un grande classico di Eduardo per tutta la famiglia “ DITEGLI SEMPRE DI SI’" .

Informazioni, prenotazioni e prevendite:
Sportello turistico Biblioteca Movimente - P.zzale XII Maggio 1944, n. 8 - Chivasso (TO) Tel. 011.046.99.20 - oppure: 347.54.31.585
mail. sportello.turismo@comune.chivasso.to.it orizzontidiscena@gmail.com www.orizzontidiscena.wordpress.com

Al Teatro Civico di Chivasso in piazza Generale C.A. Dalla Chiesa, 7 a Chivasso (TO), sabato 17 e domenica 18 ottobre alle ore 21 (festivo ore 16) andrà in scena “Ditegli Sempre di Sì” di Eduardo De Filippo, regia di Salvatore Consiglio.

La trama: Apparentemente guarito dalla malattia mentale che lo affliggeva, Michele torna a casa sua dopo essere stato in manicomio. La sorella Teresa è l'unica a sapere che Michele è stato internato, e per giustificare la sua assenza senza screditarlo ha detto ai conoscenti che suo fratello era in viaggio di lavoro. Michele ora si ritrova all’interno di un mondo di personaggi che possono avere dei connotati al limite della “pazzia” ma non lo sono e, paradossalmente, nessuno lo riconosce come malato. Michele infatti non è guarito per niente… è un pazzo autentico: patentato, marchiato a vita da un anno di ospedale psichiatrico, e da subito inizia a combinare guai, perché esegue alla lettera tutto ciò che gli viene detto. Sani che sembrano pazzi e pazzi che sembrano sani in una commedia degli equivoci divertente e amara che sposa comicità scarpettiana e umorismo.“La causa di tutti mali,dov’è? Nella testa!”

La commedia: “Ditegli Sempre di Si!” commedia umoristica del repertorio Eduardiano, è una delle sue prime opere (1927) e tuttavia non risulta datata, poiché i personaggi sulla scena, si possono ritrovare nella vita di ieri e di oggi.Come nella gran parte delle commedie di Eduardo, si ride, e anche molto; ma quando cala il sipario, non si può fare a meno di pensare alle contraddizioni che risiedono nell’animo umano, alle debolezze e ai limiti che caratterizzano ciascuno di noi.

Il Pensiero di Eduardo sulla commedia:
“Eccomi a voi, non c’è filosofia nella farsa che recito stasera ma un personaggio della vita vera. Un tal dei tali affetto da follia. Non c’è tesi specifica né un fatto, su cosa pensa e come vive un matto. Allora è un dramma mi direte voi, io vi rispondo, è una tragedia nera ma non è nostra. E la tragedia vera, diventa farsa se non tocca noi. Ditene male del lavoro mio, ma la pazzia non la ho inventata io. Divertitevi dunque riflettendo, che ognuno può trovarselo davanti un vero matto, ed accade a tutti quanti di “commuoversi e di ridere piangendo”, riderebbe persino un missionario a contatto d’un folle… Su! Il Sipario!”

L’Autore: Eduardo De Filippo, noto anche semplicemente come Eduardo è nato a Napoli, 24 maggio 1900. È stato un drammaturgo, attore, regista, poeta e sceneggiatore italiano. Fra i massimi esponenti della cultura italiana del Novecento, è stato autore di numerosi drammi teatrali da lui stesso messi in scena e interpretati e, in seguito, tradotti e rappresentati anche all’estero. Autore prolifico e versatile, lavorò nella sua lunga carriera anche nel cinema con gli stessi ruoli ricoperti nell’attività teatrale. Per i suoi alti meriti artistici e i contributi alla cultura, fu nominato senatore a vita dal presidente della repubblica Sandro Pertini. Fu anche candidato per il Premio Nobel per la letteratura.Dalla sua penna sono nate le opere immortali che lo hanno consacrato fra i grandi della letteratura: Natale in Casa Cupiello, Ditegli Sempre di Sì, La Fortune con la “F” maiuscola, Non ti Pago, Napoli Milionaria.

La Compagnia: “La Funicolare”, nasce a Torino nel 1995 per volontà di un gruppo di amici già accomunati dalla passione per il teatro. Il nome trae origine dal mezzo di trasporto messo a disposizione dei napoletani nel 1880, per le loro abituali escursioni sul Vesuvio. Ricordate la canzone “Funiculì, Funicolà”? Ebbene essa nasce poiché il mezzo di trasporto funicolare ebbe un periodo di buio, e per risollevarne le sorti, il proprietario lanciò una la campagna pubblicitaria ante litteram con tanto di colonna sonora: “Funiculì, Funiculà” che, con il suo ritmo coinvolgente, in poco tempo, fece rivivere ai napoletani l’entusiasmo per un viaggio in funicolare. E con lo stesso ritmo dei “funicolanti” la compagnia vuole trascinare il proprio pubblico a rivivere la cultura classica e popolare del teatro napoletano. Sempre nuovi spettacoli riempiono i progetti della compagnia che ha in cantiere commedie del teatro partenopeo sia classico sia contemporaneo.

Informazioni, prenotazioni e prevendite: Sportello turistico Biblioteca Movimente - P.zzale XII Maggio 1944, n. 8 - Chivasso (TO)Tel. 011.046.99.20 - oppure: 347.54.31.585mail. sportello.turismo@comune.chivasso.to.it - orizzontidiscena@gmail.com www.orizzontidiscena.wordpress.com

Dati Aggiornati al: 06-10-2015 10:29:04

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 17-10-2015 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Teatrino Civico Di Chivasso

Indirizzo: Piazza Generale Carlo Alberto dalla Chiesa Chivasso

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento