...WikiEventi...per non annoiarsi mai!...

> Home > Eventi a Torino del 19-02-2013 > Musica e Spettacoli > Eventi Bazura dal 19 al 24 Febbraio

Eventi Bazura dal 19 al 24 Febbraio

Eventi Bazura dal 19 al 24 Febbraio

 

 

Martedi 19 Febbraio: ore 21:30 L'associazione H12 presenta il film " L'isola degli zombie" (1932, USA) di Victor Halperin
Pur rifacendosi indirettamente ad idee già presenti in pellicole precedenti come Il gabinetto del dottor Caligari (di Robert Wiene, del 1920, dove una figura di sonnambulo, controllato da un personaggio malefico, compie incoscientemente dei crimini) e Per la patria (di Abel Gance, del 1919, dove un gruppo di caduti in guerra viene fatto tornare dall'aldilà e fatto marciare contro i vivi), White Zombie può considerarsi di fatto il primo film a portare sullo schermo il personaggio dello zombie. Siamo, però, ancora lontani dall'antropofago romeriano che si imporrà all'immaginario collettivo da La notte dei morti viventi in poi: gli esseri comandati da Legendre sembrano piuttosto essere sospesi tra la vita e la morte, immersi in uno stato che li rende invincibili anche alle pallottole, ma comunque reversibile. D'altronde, qui i fratelli Halperin si rifanno direttamente alla tradizione culturale del voodoo haitiano (poi ripresa, seppur in ascendenza dichiaratamente romeriana, in Zombi 2 di Lucio Fulci), fatto conoscere agli americani qualche anno prima dal libro Magic Island dell'antropologo William Seabrock. Gli zombie qui non sono quindi ancora formalmente morti viventi, benché il loro incedere lento e inesorabile, la loro fissità e la loro apparente invulnerabilità rendano comunque il film un archetipo cinematografico. Ciò detto, L'isola degli zombies si pone nel filone di quel cinema horror hollywoodiano nato, sulla scia dell'espressionismo tedesco, appena l'anno prima col Dracula di Tod Browning, col quale condivide il grande Bela Lugosi nella parte del villain: il dottor Legendre, spesso inquadrato in primi e primissimi piani dal taglio di luce tipicamente espressionista, che abita un oscuro maniero non molto dissimile da quello del conte transilvano. Proprio grazie all'interpretazione di Lugosi (ancora vicino alla tipicità attoriale dei tempi del muto), oltre che alla propria importanza storica, L'isola degli zombies va considerato un piccolo classico della storia del cinema.


Mercoledì 20 Febbraio: dalle ore 20:00 Mercoledì Extra-Ordinari
Il primo appuntamento, che proseguirà tutti i Mercoledì fino a Maggio, con lo stra-ordinario mondo gustativo della cucina 100% popolare e cruelty-free
Questo Mercoledì cena " vegan made in Italy: proposte di piatti vegani della tradizione italiana" . A seguire conferenza dibattito con Aldo Sottofattori " Storia del movimento antispecista e presente storico"
Menù
Antipasti freddi
• Cucuzza su pangrattato apparecchiato (Calabria)
• Insalata di arance alla palermitana (Sicilia)
Primo
• Pennette all'arrabbiata (Lazio)
Secondi
• Cauli sufugadu (Sardegna)
• Fagioli all'uccelletto (Toscana)
Dolce
• Rocciata d'Assisi (Umbria)
Contributo associativo per la cena 11€
(è gradita la prenotazione)


Giovedì 21 Febbraio: ore 22:00 Torna BORDERLINE per la sua ultima, notevole, imprescindibile, accattivante, puntata dell'anno: GUIDO CATALANO e MATTEO CASTELLAN oltrepassano la linea di confine con un doppio spettacolo mensile nei meandri del BAZURA, tra cuore, intestino crasso, milza e fegato di Santo Salvario, Torino.
Poesia, musica, teatro, disturbi egosintonici, nani, cani, ballerine, malincogatti, fisarmoniche, pianiforti, canzoni, bellezza fisica e chi più ne ha, più ne metterà.
Torna BORDERLINE per la sua ultima, notevole, imprescindibile, accattivante, puntata dell'anno: GUIDO CATALANO e MATTEO CASTELLAN oltrepassano la linea di confine con un doppio spettacolo mensile nei meandri del BAZURA, tra cuore, intestino crasso, milza e fegato di Santo Salvario, Torino.
Poesia, musica, teatro, disturbi egosintonici, nani, cani, ballerine, malincogatti, fisarmoniche, pianiforti, canzoni, bellezza fisica e chi più ne ha, più ne metterà.
Special Guest: Folco Orselli
http://www.youtube.com/watch?v=67IUAaLEByk


Venerdì 22 Febbraio: I matti dell'Associazione Arcobaleno e gli amici del circolo Arci BAzura incrociano i loro viaggi per dare cittadinanza alla follia e sostenere la battaglia culturale contro il pregiudizio nei confronti di chi soffre di disagio mentale, perchè " visto da vicino nessuno è normale" .
Ore 20,00 : Cena svitata 15,00 euro (E' CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE)
Ore 21,30 : Concerto socialmente pericoloso con: N'euro psyco-rock + Database blues explosion rock-blues
L'esigenza di esprimere la follia è una delle prerogative dell'associazione Arcobaleno Onlus. La ricerca di un percorso artistico può diventare uno strumento per ritrovare un senso in un contesto di disagio individuale o sociale, così come in qualsiasi forma di relazione umana. I Neuro scrivono testi e musiche con una forte connotazione lirica ma dissacrante allo stesso tempo, insieme a provocatorie riletture dei bugiardini degli psicofarmaci e alcune interpretazioni di brani dei Velvet Underground e del Trio Lescano. Insieme a loro saliranno sul palco i Database blues explosion, esperienza maturata dentro percorsi musicali irregolari, in contesti legati al mondo del disagio. Questa serata, vuole essere un occasione per far incontrare e incrociare le esperienze delle persone normali con persone che, invece, hanno problemi di sofferenza mentale. L'obiettivo è favorire momenti di condivisione in cui conoscere e riconoscere la follia che alberga in ognuno. La " salute" e la " malattia" , la follia che si cerca nell'altro e si scopre un po' dentro se stessi: questo il tipo di intreccio a cui L'Associazione Arcobaleno vuole dare vita con una proposta culturale che vuole essere un modo concreto per realizzare il sogno di Una terra di mezzo dove la differenza
è un valore e non qualcosa da cui difendersi. Un'idea che ci porta a inventare spazi e progetti per dare voce a chi voce non ha. Attraverso una serata di cibo e musica incontreremo il pubblico dei " normali" e ci accorgeremo che siamo tutti " una banda di suonati" e che non ha senso il pregiudizio.

Sabato 23 Febbraio: ore 22:30 LIVE Eugenio Rodondi
Eugenio Rodondi nasce a Torino nel 1988.
Nel 2011 incomincia a girare i locali di Torino cantando canzoni proprie, accompagnato, durante le rare esibizioni, da un gruppo di musicisti in continua evoluzione: Marco Segreto al Contrabbasso e basso elettrico, Ariel Verosto alla chitarra classica e flauto traverso, Valter Piatesi alla batteria e Alberto Cipolla alla tastiera.
Il suo primo disco, dal titolo " Labirinto" , registrato alla Maison Musique da Gigi Giancursi e Cristiano Lo Mele, confezionato in un digipack illustrato da Irene Bedino, è caldo di .Tutte le storie passate ha poco senso raccontarle, tutte le curiosità, le si soddisfano ascoltandolo.
http://www.youtube.com/watch?v=lFPsdIuvqrY

Domenica 24 Febbraio: dalle 16 alle 18: Autoproduzione facile di Seitan: glutine di frumento
dalle ore 19:30 Cena popolare
Primo, secondo, contorno, ¼ di vino a 12 €
Il tutto scegliendo a proprio piacimento tra un menù " carnivoro" e uno vegetariano

Come sempre...vi aspettiamo!!
Circolo Arci Bazura
via Belfiore 1/bis San Salvario, Torino
Luca: 3299455863
Luca Torakiki: 3493843499



Dati Aggiornati al: Thu 21-02-2013 12:48:46

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 21:30 dal 19-02-2013 al 24-02-2013
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Mar - Mer - Gio - Ven - Sab - Dom

Dove: Bazura

Indirizzo: Via Belfiore, 1 Turin

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento