...WikiEventi...per non annoiarsi mai!...

> Home > Eventi a Torino del 11-04-2013 > Musica e Spettacoli > MANDOLIN BROTHERS feat. JONO MANSON

MANDOLIN BROTHERS feat. JONO MANSON

MANDOLIN BROTHERS feat. JONO MANSON

 

 

Una delle migliori band italiane di blues e americana con un ospite d'eccezione

L'occasione è speciale, perché i Mandolin' Borthers e Jono Manson sono al lavoro in studio per un nuovo disco della band, prodotto da Jono. E non ce la siamo lasciata sfuggire proponendo loro un concerto insieme che ruoterà su tre momenti: una parte dedicata ai Mandolin' Bros., una con Jono in solo a riproporre la sua straordinaria verve di performer e songwriter, e infine un lungo set tutti insieme, che non mancherà di entusiasmare il pubblico con alcuni classici della musica americana.
Mandolin' Brothers. L'esordio della band risale al settembre 1979, quando Jimmy Ragazzon e Paolo Canevari si esibiscono in duo acustico come supporter della Fabio Treves Blues Band. E' del 1981 la prima formazione elettrica, con basso e batteria, che vede il gruppo impegnato a riprendere classici del rock blues. Agli inizi degli anni '90, dopo diverse esperienze e relativi cambi di formazione, la band si avvicina a sonorità roots rock grazie all'introduzione della fisarmonica, delle tastiere (piano ed organo) e il reinserimento del mandolino (questa volta elettrificato). I suoni sono più variegati: dal border messicano, allo swamp rock della Louisiana, alle ballate cantautorali, senza mai dimenticare le radici blues. I concerti dei Mandolin' Brothers si basano su brani originali alternati a cover, sempre rivisitate e reinterpretate in modo molto personale. In 34 anni di attività, i Mandolin' Brothers collezionano centinaia di concerti nel circuito dei club italiani, alcuni tour in Svizzera e in Francia (con lusinghiere recensioni della stampa e della critica), negli U.S.A. e la costante partecipazione a diversi rock e blues festival europei. Nel corso degli anni hanno collaborato con alcuni veterani dell'area blues quali Fabio Treves, Maurizio " Gnola" Glielmo, Paolo Bonfanti, Arthur Miles, Mike Cooper, Andy J. Forest, Beppe Gambetta e più recentemente come supporter con la band di Dave Alvin (già fondatore dei Blasters), Elliott Murphy, Popa Chubby, Alvin Lee (Ten Years After), Mighty Sam McClain, Pierre Bensusan, Nine Below Zero, John Mooney, Sandra Hall, Eric Bibb, Sean Carney Band, Sarah Pierce Band, Cindy Cashdollar, Cody Braun (Reckless Kelly) e Jane Gillman. Nel 2001 pubblicano il primo CD For Real che ottiene ottime recensioni dalle riviste specializzate e da vari siti musicali. Nel gennaio 2007 i Mandolin' Brothers vengono invitati negli U.S.A. per alcuni concerti al Broward Center For The Performing Arts e al China White di Fort Lauderdale in Florida, USA. Nel 2008 pubblicano Still got dreams anch'esso molto ben recensito dalla stampa specializzata e giudicato 4° miglior album rock italiano dalla rivista Roots Highway. Nel marzo 2009 la band si reca ad Austin (Texas), dove suona (Waterloo Ice House) e registra alcuni nuovi brani nello studio di Merel Bregante (storico batterista di Loggins & Messina, Nitty Gritty Dirt Band, Chris Hillman ecc.) con la partecipazione dello stesso Bregante oltre a quelle di Kenny Grimes, Dough Hudson, Carl Loschiavo (Sarah Pierce Band), Lynn Daniel e di Cindy Cashdollar (Bob Dylan, Van Morrison ecc.) e Cody Braun (Reckless Kelly).Nel novembre 2009 pubblicano il CD 30 Lives!, album registrato dal vivo per celebrare i primi 30 anni di storia della band, con i suoni, le atmosfere e le buone vibrazioni dei loro concerti, votato 4° miglior album rock italiano dell'anno dal pool dei lettori della rivista Buscadero. Nel luglio 2009 i Mandolin' Bros. vincono le selezioni per l'I.B.C. (International Blues Challenge) e suonano, con grande successo di pubblico e critica, al New Daisy Theater e al mitico BB King Blues Club in Beale Street a Memphis (Tennessee) nel gennaio 2010. Nel dicembre 2010 viene pubblicato il nuovo cd/dvd di brani inediti Moon road - USA 2010, registrato ad Austin con alcuni ospiti illustri e contenente le immagini del loro tour negli States, con il montaggio del regista Piergiorgio Gay (Niente Paura - Festival del Cinema di Venezia 2010). Moon Road viene votato quale 3° miglior album rock italiano del 2010, dal pool Lettori della rivista Buscadero.
I Mandolin' Brothers sono: Jimmy Ragazzon (voce, armonica e chitarra acustica), Paolo Canevari (chitarre), Marco Rovino (mandolino, chitarre, voce), Riccardo Maccabruni (fisarmonica, tastiere, voce), Joe Barreca (basso elettrico e contrabbasso), Daniele Negro (batteria e percussioni).

Jono Manson. Nato artisticamente a New York, Jono è un musicista giramondo. Con una voce e uno stile musicale che attingono al soul, al blues e al rock'n'roll più tradizionale, il musicista americano ha da anni legato la propria carriera a doppio filo con l'Italia, paese che da subito lo ha accolto artisticamente e nel quale ha realizzato ben sette album per l'etichetta Club De Musique oltre a molte produzioni di artisti italiani curate in prima persona. La sua avventura musicale lo ha portato in oltre venti anni a suonare in tutto il mondo e a collaborare con artisti del calibro di Joan Osborne, Blues Traveler, Spin Doctors (nati dalla sua stessa scena musicale) ma anche di leggende come Bo Diddley, Dr. John, Steve Earle, Bruce Springsteen, Sheryl Crow, Dave Matthews. Jono ha lavorato molto anche nel mondo del cinema sia come attore che come musicista grazie anche alla forte amicizia che lo lega a Kevin Costner (ora musicista a sua volta a cui Jono ha insegnato a suonare la chitarra) e ai fratelli Coen. Negli ultimi anni parallelamente alla sua attività di musicista ha prodotto i dischi di artisti internazionali come John Popper, Jaime Michaels, Tao Rodriguez Seeger e molti altri. Jono Manson vive adesso a Santa Fe, nelle terre sacre degli indiani d'America, dove ha avviato il suo personale studio di registrazione tra le colline di Chupadero, nel quale è stato registrato per intero il disco della Barnetti Bros. Band (Massimo Bubola, Jono Manson, Andrea Parodi, Massimiliano Larocca).

...Se non fosse stato per Jono Manson non sarebbero esistiti i Blues Traveler, Spin Doctors e la scena jam newyorkese: neppure Joan Osborne avrebbe mai debuttato. Me lo sono sentito dire qualche decina di volte questo ritornello, e non da Jono, ma da diversi musicisti: la Osborne e John Popper in primis, quando li ho intervistati tempo fa. Jono che da tempo vive a Santa Fe, è un ragazzo simpatico dotato di una voce profonda che lo avvicina molto a quella di John Hiatt...Manson non è uno qualunque, la sua musica è meditata e profonda. (Paolo Carù, Buscadero).
...Manson scrive canzoni coi fiocchi, muovendosi sulle mezze tinte dell'americana con gusto sopraffino. In Under the Stone mette in fila quindici brani solidissimi dove strofe, ritornelli e special sono tutti al posto giusto. (Musica! La Repubblica)
...Jono Manson si conferma ancora una volta autore ispirato e cantante profondamente 'soulful'.(La Stampa)
...Il respiro di New York vive nelle ballate di Jono (Corriere della Sera)

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: http://www.maisonmusique.it/evento.asp?id=318

Dati Aggiornati al: Mon 08-04-2013 16:01:29

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Giovedì 11-04-2013 alle 22:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Maison Musique

Indirizzo: Via Rosta 23, 10098 Rivoli Rivoli Torinese

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento