Tutto il resto non è vita, ma tempo. Il tempo si butta via, la vita si vive. Seneca

> Home > Eventi a Torino del 21-04-2013 > Musica e Spettacoli > Ad un passo dall'esser liberi - performance...

Ad un passo dall'esser liberi - performance per coro, immagini e pubblico

Ad un passo dall'esser liberi - performance per coro, immagini e pubblico

 

 

In occasione del 58° Anniversario del 25 Aprile, e dell'insurrezione di Torino,

La Tribù del Badnightcafè e il Coro dell'ASAI presentano:

AD UN PASSO DALL'ESSER LIBERI

performance per coro, immagini e pubblico.
Soggetto e regia: Daniele D'Antonio
Direttore Coro: M° Chiara Tinuzzo

Ingresso libero



" AD UN PASSO DALL'ESSER LIBERI" nasce come progetto indipendente, senza alcun supporto istituzionale, e senza contributi di alcun genere, che siamo lieti di donare alla Città e ai suoi Cittadini.

IDEA CONCETTUALE

" AD UN PASSO DALL'ESSER LIBERI" non parla della Resistenza nel suo complesso: vuole focalizzare una precisa situazione verificatasi nei giorni immediatamente immediatamente successivi al 25 Aprile del '45.
Parla di quei Partigiani morti in quei giorni, ad un passo dall'esser liberi o già (storicamente e cronologicamente) liberi, ma caduti per mano dei cecchini ancora presenti in città nei giorni a ridosso dell'Insurrezione.

Il loro è un sacrificio che simbolicamente può essere enfatizzato proprio per il momento in cui si è realizzato: la libertà è difficile da ottenere e quando ti sembra anche di possederla, di averla raggiunta, in realtà può sfuggirti di mano in un nulla.

Riteniamo che questo messaggio sia profondamente attuale, sia un messaggio al di sopra delle parti, appartenga ai valori profondi sia individuali che collettivi, abbia un alto valore simbolico, artistico e di contenuto sociale, e che per questo motivo andava adeguatamente proposto.

_______________

" ...Più ci allontaniamo nel tempo da quel 25 aprile 1945 e più quella data verrà considerata per il suo significato storico, rischiando di lasciare aperti varchi dialettici di revisione, ridimensionamento, o peggio di sdoganamento, degli eventi e di alcune delle azioni compiute da una delle parti in causa, anche al di fuori degli eventi specifici della Resistenza nel corso di tutta la durata del regime o delle sue fasi iniziali.
Anche oggi, in questi giorni, ci capita di leggere o sentire di queste forme di rivalutazione.
Voglio, attraverso lo strumento artistico, ricondurre il pubblico alla riflessione sul fatto che i regimi totalitari, o la lotta contro questi, vissuti anche da noi, non sono una entità da relegare nei libri di storia o semplicemente da commemorare, sebbene appassionatamente, " perchè così si fa" .
Lo strumento artistico mi consente di uscire dagli schemi della semplice rievocazione storica, utilizzando questa, o parti di questa, per andare a toccare le corde emotive più profonde delle persone.
Voglio invitare il pubblico a partecipare materialmente alla performance, ad entrare nel momento storico narrato, a ripensare ai simboli del potere di allora e a ciò che rappresentarono a livello individuale e collettivo in quel periodo: una pallottola, la tortura, un campo di concentramento, o la fame e la paura nella migliore delle ipotesi.
Voglio che il pubblico canti, partecipi, che legga che il partigiano di vent'anni che faceva il fabbro era un ragazzo di vent'anni, era un fabbro, come qualsiasi ventenne o qualsiasi fabbro che possiamo incontrare o conoscere oggi nelle medesime vie di allora.
Voglio considerare questa performance come una forma di vaccinazione collettiva, un richiamo, direi, per continuare a tenere sempre alta la guardia..."

__________________________________


Cast:
Produzione: Ass. TRIBU' DEL BADNIGHTCAFE', Torino
in collaborazione con il Coro dell'ASAI, Torino

Sceneggiatura e regia: Daniele D'Antonio
Immagini: Daniele D'Antonio
Scelta filmati e materiale iconografico: Daniele D'Antonio
Montaggio video e audio: Tribù del Badnightcafè
Voci narranti fuori campo: Gruppo Teatrale Patch Adams, della ass. Tribù del Badnightcafè
Direzione Coro dell'ASAI: M° Chiara Tinuzzo


L'Associazione Culturale TRIBU' DEL BADNIGHTCAFE' pur dichiarandosi da Statuto come associazione apolitica e apartitica, si riconosce e condivide pienamente i valori condivisi enunciati dalla Costituzione della Repubblica Italiana, in particolare per quanto attiene i Principi Fondamentali (artt. 1-12, in particolare artt. 3 e 9) e l'art. XII delle Disposizioni Transitorie e Finali.


Si ringrazia la Reale Compagnia di Assicurazioni proprietaria della Galleria, per la resa disponibilità dei luoghi.


Dati Aggiornati al: Thu 18-04-2013 17:28:37

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Domenica 21-04-2013 alle 17:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Galleria Subalpina

Indirizzo: -- Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento