La grandezza dell'uomo si misura in base a quel che cerca (Martin Heidegger)

> Home > Eventi a Torino del 07-06-2013 > Musica e Spettacoli > LEGGERE LA BEAT GENERATION e L'UNDERGROUND...

LEGGERE LA BEAT GENERATION e L'UNDERGROUND ITALIANA @ Arci La Soce - Ciriè (To)

LEGGERE LA BEAT GENERATION e L'UNDERGROUND ITALIANA @ Arci La Soce - Ciriè (To)

 

 

...e suonavano la sofferenza per amore della nuda mente d' America in un urlo di sassofono-col cuore assoluto della poesia della vita strappatogli dal corpo e macellato-buono da mangiare per mille anni...

il Poeta GIANNI MILANO con Alessandro Manca
accompagnati da

AMERIGO LANCINI alla chitarra elettrica ed elettronica

leggeranno una scelta di poesie della beat generation e degli anni dell'underground italiano, con selezione di scritti e opere di:


JACK KEROUAC
ALLEN GINSBERG
GREGORY CORSO
LAWRENCE FERLINGHETTI
LENORE KANDEL
LEW WELCH
GIANNI MILANO


«Se tutto quello che sentiamo potesse essere detto sarebbe davvero bello...», con questo spirito, di condivisione e crescita vicendevole proporremo una rilettura di alcuni tra gli scritti più affascinanti che hanno caratterizzato il movimento letterario e culturale definito beat generation. E condivideremo la lettura con l'amico e maestro Gianni Milano.

La Beat generation fu un movimento artistico, poetico e letterario sviluppatosi dal secondo dopoguerra (1947 circa) a fine anni cinquanta, negli Stati Uniti.
Il termine beat viene coniato da Jack Kerouac nel 1947, ma l'atto di nascita ufficiale è il 1952, anno di pubblicazione di Go di John Clellon Holmes, che viene considerato il primo racconto beat, e dell'articolo This is the Beat Generation («New York Times Magazine», novembre 1952), che segna l'avvio dell'esistenza pubblica dei beat.

Beat è un termine che assume molteplici significati già in inglese, ed in italiano è tradotto e spiegato in varie accezioni. Beat come beatitudine (Beatitude), la salvezza ascetica ed estatica dello spiritualismo Zen, ma anche il misticismo indotto dalle droghe più svariate, dall'alcol, dall'incontro carnale e frenetico, dal parlare incessantemente, sviscerando tutto ciò che la mente racchiude.
Beat come battuto, sconfitto in partenza. La sconfitta inevitabile che viene dalla società, dalle sue costrizioni, dagli schemi imposti ed inattaccabili.
Beat come richiamo alla vita libera e alla consapevolezza dell'istante.
Beat come ribellione. Beat come battito. Beat come ritmo.
Attraverso parole libere e slegate i beat hanno voluto veicolare la propria visione del mondo e le proprie emozioni.

Gianni Milano (Mombercelli, Asti, 1938) è un poeta, pedagogista antiautoritario e uno dei papà dell'underground italiano.
Durante gli anni del movimento underground pubblica Off Limits (1966) [versi, scoperte, difficoltà di comunicazione e le parole che sono carne senza pelle, sempre a rischio di passare per " avanguardia letteraria" mentre invece provengono da strade spogliate, ostili e orfane nello stesso tempo da Il Maestro e le Margherite - Stampa Alternativa], Guru (1967), Prana (1968), King Kong (1973), Uomo Nudo (Tampax, 1975).
È tra i fondatori della Pitecantropus Editrice (" Il primo tentativo di organizzare una collana che renda conto della scrittura beat italiana da Controcultura in Italia, 1967-1977 di P.Echaurren e V. Salaris, Bollati Boringhieri, Torino, 1999, p. 114), che pubblicherà Guru di Milano, Evacuati dal Paradiso di Vasco Are, Comprami di Antonio Russo e Illuminazione di Paolo Cerrato.
Nel 1967 viene denunciato " per scritti contrari alla pubblica decenza" , in riferimento ai testi di Guru. Il processo durato alcuni mesi, creò un notevole clamore sui media nazionali (tra i tanti articoli, da ricordare quello pubblicato dal quotidiano torinese " La Gazzetta del Popolo" il 4 settembre 1968 intitolato " Per un libro di poesie oscene processo al maestro capellone" e quello su " La Stampa" del 28 dicembre dello stesso anno " Il maestro capellone assolto dall'accusa di poeta indecente" ) e si concluse con la piena assoluzione dell'imputato.
Tra i testimoni a favore di Milano: Fernanda Pivano, il critico d'arte Giulio Carlo Argan e il giornalista Piero Novelli, Pistoletto, Merz, Gilardi, i pittori dell'Arte Povera.
Nel 1967 andai giù a Spoleto in autostop per incontrare Ginsberg. Ero abituato a vedere i poeti italiani che declamavano le loro poesie, lui invece le cantava senza rispettare il verso e la punteggiatura, seguendo solo il suo fiato e accompagnandosi con un organetto indiano [pag. 21, da Underground Italiana - di Matteo Guarnaccia - Shake edizioni].
Collabora alla rivista " Pianeta Fresco" (edita dalla East 128) diretta da Fernanda Pivano (Fernanda Pivano cita Gianni Milano ripetutamente nel suo libro dedicato al movimento beat italiano " C'era una volta un beat (10 anni di ricerca alternativa)" - Arcana Editrice, Roma, 1976, pagg. 83/87/101/102) e in occasione del n.2/3 (Milano, 1968) scrive un lungo saggio sul Buddismo, intitolato " Om Mani Padme Hum" (dedicato ad Allen Ginsberg).
Opere principali
• Guru (Pitecantropus, Torino 1967)
• Prana (Pitecantropus, Torino 1968)
• King Kong (Cooperativa Elettrika, Torino 1973)
• Uomo Nudo (Tampax, Torino 1975)
• Ai tre violini (Forum/Quinta Generazione, Forlì, 1988)
• Omaggio alla nuova sposa (Edizione privata, Torino, 1996)
• Il Maestro e le Margherite, (millelire, Stampa Alternativa, Roma 1996)
• Capitan Nuvola. Abecedario Libertario (Stampa Alternativa, Roma 2001)
• Mi hanno allevato gli Indiani (Edizioni Sonda, Alba 2003)
• Uomo Nudo (Terre Alte, Roma, 2010) edizione speciale curata per la rassegna " To Beat Parej" (Torino 08.12.10)
Raccolte
• " Un Beat con le Ali, poesie sparse 1965/1968" (Tedeschi/Il Mio Libro, Roma 2009), selezione a cura di Giulio Tedeschi, introduzione di Poppi Ranchetti, note di copertina di Giulio Tedeschi
Discografia
• Uomo Nudo (Toast Records, Torino 1999) - CD/Audio
• Uomo nudo performance live in " Generazione senza vento" dei Timoria (Polydor/Universal, 2003) - Doppio CD/Audio

http://it.wikipedia.org/wiki/Gianni_Milano
Essere Beat, intervista a Gianni Milano:
http://www.webalice.it/luigibairo/esserebeat.pdf
Recente intervista (novembre 2012):
https://www.youtube.com/watch?v=4UNF183tnuQ
Intervista di Vulcano - Università Statale di Milano:
http://vulcanostatale.it/2011/11/intervista-a-gianni-milano/





Siamo partiti proprio da qui rileggendo e reinterpretando testi uniti da molti fili rossi.
Nella lettura coesisteranno prose, riflessioni, poesie e lettere senza il bisogno di aggiungere nulla.
Abbiamo scelto materiale dalle grandi potenzialità catartiche.

«Vita che diventa parola alla sua stessa sorgente».

***

" Beat non significa stanco o sconfitto, bensì beato, la parola italiana per beatific: essere in uno stato di beatitudine, come San Francesco, cercare di amare tutto nella vita, cercare di essere sinceri fino in fondo con tutti,praticare la sopportazione, la gentilezza, coltivare la gioia del cuore"

Jack Kerouac


In tutti i nostri ricordi, nessuno si è mai espresso così sinceramente in poesia. Avevamo raggiunto un punto di non ritorno. Nessuno di noi desiderava ritornare al silenzio grigio, gelido, militarista, al vuoto intellettuale, al territorio senza poesia, alla spiritualità spenta.

Michael McClure




La estrema risposta che alcuni diedero al Sistema nella seconda metà degli anni sessanta, escludendo, in Italia, il Movimento studentesco che si muoveva su linee prevedibili, rigide e confessionali, era figlia di
una società che allettava poco, che stabiliva rapporti con i suoi membri a muso duro. Repressione, illusione, mistificazione, conformismo. I giovani che fecero scelte, a volte ingenue e pericolose, di rifiuto dell'allora nascente Villaggio globale, miravano a divenire santi, persone integrali, non ingranaggi integrati. Tale aggettivo era considerato un insulto...
(Gianni Milano)


Dati Aggiornati al: 03-06-2013 12:24:33

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 07-06-2013 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: SOCE- Circolo ARCI di Ciriè-

Indirizzo: Via Matteotti 16 (interno cortile) Ciriè

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento