Chi non ha fatto niente non sa niente. Thomas Carlyle

> Home > Eventi a Torino del 20-09-2013 > Altro... > 20-21-22 settembre arte, riciclaggio, upcycling e...

20-21-22 settembre arte, riciclaggio, upcycling e decrescita all'ex birrificio Metzger Torino

20-21-22 settembre arte, riciclaggio, upcycling e decrescita all'ex birrificio Metzger Torino

 

 

20-21-22 settembre arte, riciclaggio, upcycling e decrescita all'ex birrificio Metzger Torino

Ex Birrificio Metzger ora centro di cultura contemporanea di Torino, week end dedicato all'arte, al riciclaggio, l'upcycling e decrescita. Due artisti internazionali ospiti del centro vivranno 48 nella foresteria e realizzeranno opere on site coinvolgendo artisti locali ma anche appassionati d'arte o semplici curiosi. Un artista torinese documenterà in maniera insolita le attività da venerdì a sabato sera.

Programma

venerdì 20
ore 19 aperitivo di benvenuto e presentazione degli artisti.
Possibilità di assistere e partecipare laboratorio che si svolgerà parallelamente al work in progress delle istallazioni portare dei sacchi neri dell'immondizia vuoti per partecipare attivamente alla realizzazione delle istallazioni.
ore 22 " Il banchetto 4" shoot fotografico.
musica e chiacchiere fino alle ore 24

sabato 21
dalle ore 10 alle 23
Possibilità di assistere e partecipare laboratorio che si svolgerà parallelamente al work in progress delle istallazioni portare dei sacchi neri dell'immondizia vuoti per partecipare attivamente alla realizzazione delle istallazioni.

ore 16 Presentazione di : The The Recyclean Project=progetto sull'economia sostenibile riciclo, riusco e arte promosso dal cccTo
The Flatgarden Project = per la realizzazione di un grande spazio verde pubblico/privato utilizzando i tetti piani del cccTo /

ore 18 " Il salotto" OpenConference, discussione aperta sul tema arte, riciclaggio, upcycling e decrescita dove tutti i presenti potranno partecipare proponendo gli argomenti.
ore 19 apericena
ore 21 " Il banchetto 5" shoot fotografico
musica e chiacchiere fino alle ore 24

domenica 22

dalle ore 10 alle 16
Possibilità di assistere e partecipare laboratorio che si svolgerà parallelamente al work in progress delle istallazioni portare dei sacchi neri dell'immondizia vuoti per partecipare attivamente alla realizzazione delle istallazioni.

Dalle ore 10 alle 16 Swap Party nella terrazza Metzger dove sarà possibile scambiare piccole cose utili e inutili (opere d'arte, oggetti di design, abiti e scarpe firmate o comunque particolari , cd, vinile, accessori, oggetti da collezione o d'affezione e qualsiasi altra cosa ma di piccolo volume)


In residenza

Davide Manzoni (RedeeMade)
recycling
design
laboratory

Laboratorio di design upcycling: realizzerà un parco giochi per bambini, sul tetto piano del cccTo (dove speriamo presto nascerà una bellissima area verde), utilizzando copertoni usati. Ridarà vita (sempre sul tetto del ex birrificio)ai vecchi serbatoi dell'impianto di depurazione delle acque per preesistente impianto industriale.

Bio: italiano ma olandese d'adozione. Vive e lavora tra Amsterdam e Bussana Vecchia nasce il 12 settembre 1969 a Bergamo (Italy)
Formazione / Educations
Art Academie of Maastricht - Politecnico di Milano - Architettura - DSA

Attivita Profesionali / Profesional Activitis
Fondazione Laboratorio / Galleria per residenze Internazionali - Bussana Vecchia ( Imperia - Italy ) e RedeeMade Laboratory. Coordinatore 1° e 2° Fase di ristrutturazione di OT301 (http://ot301.nl/page=site.home Centro Culturale in Amsterdam ( Holland )prima sede della scuola di montaggio e regia di Amsterdam - Responsabile tecnico di OT301 2003 - 2010

Integrando design e riciclaggio davide Manzoni (Redeemade) basa e sviluppa la sua filosofia su tre concetti, sintetizzati nelle seguenti parole chiave: Redeemade, Zed,Glocalizzazione . Redeemade ( Redimere / Costruire - Redeem / Made )
Enfatizzare l'aspetto educativo del design applicato ai rifiuti, mantenendo la funzione
originale dell'oggetto riconoscibile anche nei prodotti finiti rivalutando l'immagine collettiva degli oggetti considerati vetusti.
Zed ( Zero Emission Design - Design a Emissioni Zero )
Il processo di produzione avviene utilizzando il minimo dell'energia disponibile.
Lo smontaggio e il riassemblaggio creativo, è praticabile con utensilera elementare ed energia muscolare, risorsa organica largamente disponibile; farcito da una spuzzata di fantasia. Glocalizzazione (Globalizzazione Locale - Local Globalization ). La ricerca di materie prime si effetuata a livello locale. Le idee sono condivisibili a livello mondiale. La miscela tra idee e rifiuti territoriali, materializza infinite varianti di prodotti, che si diversificano in oggetti unici in stile, funzionalità e applicazioni.

Josè Maluenda Razeto
recycling
art
laboratory

Laboratorio action and performing art : realizzerà un'installazione nella sala grande del Luppolo utilizzando appendi abiti e altri oggetti raccolti tra i rifiuti del vicino mercato di piazza Barcellona. Nella fase della " raccolta" nei giorni 17-18-19-20 settembre coinvolgerà attivamente la gente presente al mercato sensibilizzandola alla tematica del riciclo. L'artista invita artisti e non a portare, negli orari indicati nel programma, un sacco nero vuoto e partecipare attivamente al laboratorio e alla sua performance.

Bio/Formazione / Educations:
artista e architetto Josè Maluenda Razeto, nasce in Cile nel 1981. - 2007 laureato in architettura . 2004 corsi artistici presso la Facoltà di Belle Arti in Santiago, per 4 anni. Studierà con Alejandra Rudolf, Alicia Aguirre, Osvaldo Peña ma soprattutto Enrique Ordoñez, scultore di fama con cui inizierà la sperimentazione del metallo. 2010 prima mostra personale a Santiago - " Organica" dove espone lavori realizzati negli anni precedenti fatti in metallo e pietre. In Italia dal 2011 sviluppa l'idea di stabilire un dialogo diretto tra il luogo scelto e lo spettatore attraverso il movimento, il suono ed il riflesso della scultura sull'acqua, con il quale l`opera cambia e diventa dinamica. A Carrara raccoglie pietre di fiume in marmo bianco che si muovono in modo costante con le vibrazioni del fiume; pietre arrotondate e scolpite dal fiume che Josè fa levitare sull'acqua (attraverso una struttura di fili di ferro quasi invisibile). Dalla staticità al dinamismo, dalla pietra alla plastica e il riciclo di materiali, con l'intento di rendere la gente consapevole della decadenza dell'arte come oggetto sensibilizzandole rispetto al " dono" dell'artista che riesce a creare bellezza dal nulla; nel 2013 completa il Master in Scultura all'Accademia di Belle Arti di Torino

Per Josè Maluenda Razeto il mondo è in decadenza e la spazzatura ne è il simbolo. Anche l'arte è in decadenza e a testimoniarlo è proprio il mercato dell'arte. Mercato dell'arte=spazzatura è questa la semplice equazione di Maluenda Razeto. Ma l'arte puo' salvarsi se l'artista sapra redimersi. Come? Attraverso un processo di consapevolezza. Così come il mondo potrà salvarsi solo con la redenzione dell" uomo comune" . Per questo Maluenda Razeto invita tutti a presentarsi con un sacco della spazzatura rigorosamente nero. (Alessandro Novazio Griffi)

Ospite nell'ambito della rassegna PernaneteDinamica il 20 e il 21

Davide Fasolo

paint
cinemaker
documentary

Davide Fasolo è un giovane pittore piemontese ma a volte anche un documentarista e parteciperà proprio in questa duplice veste; artista nell'ambito della rassegna PermanenteDinanica (rassegna permanente per giovani artist che riprende dopo due anni di fermata forzata)e come cinemaker per documentare a modo suo i giorni della residenza .

Davide Live painting presso Ex Birrificio Metzger
giovedì dalle 19 alle 21:30 Davide realizzerà un quadro ad olio dalle dimensioni di 100x120cm (circa).
La tematica del quadro sarà la naturale prosecuzione del suo ultimo progetto chiamato " Lost in Canvas" , una serie di quadri ad olio, tutti realizzati nel 2013.

Lost in Canvas
sono personaggi perduti nella rete
che tra lo spigolo e la via
scivolano lenti dalla china
Lost in Canvas
sono ragioni corrotte dal silenzio
che tra la stanza e il solaio
s'incollano viscose al suolo
Lost in Canvas
sono quesiti questuanti in vitro
che tra il serio & il faceto
ci casca un pastis dalle mani
Lost in Canvas Sono ritratti sfocati, sintesi di estremi.


Non come l'acqua tiepida però: la pittura di Davide Fasolo è una cioccolata piccante, un galletto al limone coi fichi, una frittata speziata e confettura ai mirtilli. E' fatta di figura e di astrazione, di manuale maestrìa e di tocco digitale, " pazienza ed improvvisazione" . E anche se a volte sembra di perdersi, alla fine ci si trova più interi di prima; con gli occhi attaccati ai piedi e le mani più vicine al cuore!



Attività inserite nell'ambito di:
The Home Project=progetto di residenza per artisti presso cccTo/
The The Recyclean Project=progetto sull'economia sostenibile riciclo, riusco e arte promosso dal cccTo
The Flatgarden Project = per la realizzazione di un grande spazio verde pubblico/privato utilizzando i tetti piani del cccTo /


Con il patrocinio della Città di Torino Circoscrizione IV

Dati Aggiornati al: 18-09-2013 10:46:11

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Altro...

Quando: Venerdì 20-09-2013 alle 18:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: CCCT Ex Birrificio Metzger

Indirizzo: -- Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento