Quelli che impiegano male il loro tempo sono i primi a lamentarsi che passi troppo in fretta. Jean de La Bruyère

> Home > Eventi a Torino del 09-11-2014 > Musica e Spettacoli > UOMO SU MURO CON SUONI - PROVA APERTA

UOMO SU MURO CON SUONI - PROVA APERTA

UOMO SU MURO CON SUONI - PROVA APERTA

 

 

UOMO SU MURO CON SUONI
di e con Gianluca Bottoni e Rocco Di Bisceglie

“Interrogato sui motivi dei salti non veniva fuori che questo: «Quando nell'appartamento c'è troppo silenzio e fuori è grigio, nebbia e non succede niente, allora penso: dai, salta ancora una volta verso il muro!»” ― Peter Schneider, Il Saltatore del Muro.

Accettare un rischio è come saltare contro un muro, fare un balzo verso l'ignoto, senza avere la minima garanzia. Alla fine quel gesto decreterà una nonscelta che accadrà..Tu vuoi trascorrere il resto della vita intrappolato? Va bene. Oppure puoi lanciarti nell’improvviso e vedere che succede, se succede…
Alle 21,20 del 9 novembre 1989 al posto di confine di Bornholmer Strasse , all’improvviso un cittadino della DDR passò indenne all’Ovest senza essere arrestato o mitragliato dai temibili vopos. Fu il primo. In poche ore lo seguirono in decine di migliaia mentre milioni seguivano alla tv le scene di esultanza: il Muro era caduto.

Ecco di questo avvenimento prendiamo in esame quell’IMPROVVISO, lo stesso che aveva portato istintualmente altre persone a gettarsi oltre quel muro, quella voglia di andare OLTRE, senza sapere cosa sarebbe successo, IMPROVVISANDO appunto:
“anche soltanto il pensiero di godere di determinate libertà in occidente, come ad esempio il potersi muovere, risultava insopportabile”.
L’orchestrazione di suoni e rumori che ogni sera si verrà componendo, data dalla combinazione spontanea del rumore degli spazi (le mura, il palco, le sedie di platea, le cantinelle abbandonate) ”battuti” da un corpo in assoluta libertà e istintualità che interagisce col suono di un chitarrista (che cattura con loopstation questi suoni in tempo reale e li usa nell’improvvisazione istantanea) saranno il nostro omaggio alla caduta del muro, come fece Mstislav Rostropovich improvvisando col suo violoncello nella notte del 9 Novembre 198.
L’abbattimento di mura che abbiamo nella testa avviene col movimento, così come la liberazione dalle corde, in questo plausibile cantiere istantaneo in cui rischiamo ogni giorno di impietrirci.


“La rottura di leggi sonore codificate(…)assume in quella stanza chiusa il valore di una promessa, di una rivolta che non si lascia localizzare dal linguaggio e quindi nemmeno dalla censura…Per la legge aveva semplicemente goduto della propria libertà di movimento “(Peter Schneider, “Il Saltatore del Muro”)

Dati Aggiornati al: 08-11-2014 08:33:36

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Domenica 09-11-2014 alle 22:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Cavallerizza Reale

Indirizzo: via Giuseppe Verdi 9 Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento