WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere cosa farne. Romano Battaglia

> Home > Eventi a Bologna del 20-06-2019 > Mostre e Cultura > Opentour 2019: To be going to

Opentour 2019: To be going to

Opentour 2019: To be going to

 

 

#Opentour2019 To be going to Francesco Bendini, Zeno Bertozzi, Yingte Chen, Andrea Di Lorenzo, Victor Fotso Nyie, Riccardo Liberini, Maria Savoldi, Chen Xue A cura di Francesca Bertazzoni & Davide Ferri 20.06 > 31.07.2019 Inaugurazione giovedì 20 giugno 2019 ore 15-22 Arriva alla quinta edizione Opentour, un’iniziativa unica in Italia nel suo genere, ideata e organizzata dall’ Accademia di Belle Arti di Bologna in collaborazione con alcune tra le principali gallerie d’arte della città, Confcommercio Ascom Bologna e la Fondazione Zucchelli Bologna con lo scopo di permettere ad un’ampia selezione di giovanissimi artisti studenti dell’Accademia di presentare il proprio lavoro all’interno di mostre curate in una serie di spazi espositivi tra cui le gallerie d’arte della città. L’iniziativa è come l’anno scorso accompagnata da Art Up | Premio della Critica e del Collezionismo, che nasce grazie alla collaborazione tra la Fondazione Zucchelli e l’associazione delle gallerie d’arte cittadine aderenti a Confcommercio Ascom e con il sostegno economico di Banca di Bologna, partner dell’iniziativa e co-promotrice del premio, e di un gruppo di collezionisti privati. Art Up prevede l’assegnazione di due premi di 1.500 euro ciascuno alle due opere più meritevoli identificate da una commissione costituita da Lorenzo Balbi (Curatore e Direttore Artistico del MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna), Simone Menegoi (Curatore e Direttore Artistico di Arte Fiera) e Paola Giovanardi (Rappresentante dei Collezionisti e della Fondazione Zucchelli). La proclamazione dei vincitori si terrà sabato 22 giugno nell’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Bologna alle ore 19. Il titolo della mostra, To be going to (stare per; essere in procinto di), fa riferimento a un aspetto tecnico / grammaticale della lingua inglese, l’uso del cosiddetto “futuro intenzionale”, e alle possibili ambiguità che esso sottende (soprattutto agli occhi di un parlante non inglese). Il futuro intenzionale è infatti una forma che appare sospesa tra due accezioni: l’intenzione, il riferimento a una decisione già presa, imminente, e l’ineluttabilità di qualcosa che sta per accadere, qualcosa che il soggetto non può che subire. Proprio per le sue apparenti contraddizioni - il doppio significato del futuro intenzionale - e per l’idea di movimento circolare che la ripetizione del to all’inizio e alla fine della frase evoca - il titolo stimola una riflessione sulla condizione degli artisti invitati: tutti studenti dell’accademia, tutti in formazione / divenire, tutti in procinto di tradurre in poetica le proprie intenzioni, ma alle prese con una mostra che può anche apparire come una brusca, ineluttabile accelerazione del loro percorso. La mostra include i lavori di otto artisti e nasce con l’intento di allargare una frase – to be going to, appunto - di espanderla, di farla risuonare all’interno dello spazio espositivo attraverso le indicazioni suggerite dagli artisti dopo una riflessione comune: intenzione e ineluttabilità, volontà e incertezza, divenire e subire, sono le parole che hanno segnato questa riflessione e che si traducono, in mostra, in movimenti (e interruzioni che possono corrispondere a scelte inevitabili), e ipotesi di incontro tra opere che abbracciano linguaggi differenti: pittura, disegno, scultura e fotografia. - #Opentour2019 To be going to Francesco Bendini, Zeno Bertozzi, Yingte Chen, Andrea Di Lorenzo, Victor Fotso Nyie, Riccardo Liberini, Maria Savoldi, Chen Xue Curated by Francesca Bertazzoni & Davide Ferri 20.06 > 31.07.2019 Opening Thursday 20 June 2019, 15.00-22.00 The fifth edition of Opentour, a unique initiative in Italy invented and organized by Accademia delle Belle Arti di Bologna in collaboration with a number of the city’s leading art galleries, Confcommercio Ascom and Fondazione Zucchelli, sets out to offer a sizeable selection of young students at the academy an opportunity to present their work in exhibitions held in galleries and other spaces. As also happened last year, the program is coordinated with Art Up | Critics’ and Collectors’ Prize, created thanks to collaboration between Fondazione Zucchelli and the association of art galleries that are members of Confcommercio Ascom, with the economic support of Banca di Bologna, a partner in the initiative and co-promoter of the award, along with a group of private collectors. Art Up assigns two prizes of 1500 euros each to two deserving works indicated by a commission composed of Lorenzo Balbi (Curator and Artistic Director of MAMbo), Simone Menegoi (Curator and Artistic Director of Arte Fiera) and Paola Giovanardi (representative of the collectors and Fondazione Zucchelli). The announcement of the winners will take place on Saturday 22 June in the auditorium of Accademia di Belle Arti di Bologna at 19.00. The title of the exhibition, To be going to, refers to a grammar feature of the English language, a form of the future continuous and its possible ambiguities (especially for people for whom English is an acquired language). This “intentional” future seems to be suspended between two meanings: the intent, referring to a decision already taken, imminent, and the unavoidability of something that is about to happen, something the speaker cannot help but undergo. Precisely due to its apparent contradictions – wavering between intention and submission – and due to the idea of circular movement implied by the repetition of to at the start and finish of the phrase, the title triggers reflections on the status of the invited artists: all students at the academy, all in a state of formation/becoming, they are all “going to” translate their intentions into poetics, while at the same time coming to grips with an exhibition that may also seem like an abrupt, unavoidable acceleration of their progress. The exhibition includes works by eight artists and has the intention of widening a phrase – “to be going to” – expanding it, making it resonate inside the exhibition space through the indications suggested by the artists in the wake of shared reflections: intention and inevitability, will and uncertainty, becoming and undergoing are the terms that have emerged from these ponderings, and are translated in the exhibition as movements (or interruptions that can correspond to inevitable choices), and as hypotheses of meeting among works that delve into different languages: painting, drawing, sculpture and photography. www.p420.it

Dati Aggiornati al: 18-06-2019 23:16:24

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Giovedì 20-06-2019 alle 15:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: P420 Arte Contemporanea

Indirizzo: Via Azzo Gardino 9 Bologna

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento