WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...ognuno può fare molto per gli altri...

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO

BOLOGNA OGGI - EVENTI - SOGGIORNI A BOLOGNA - CORSI BOLOGNA - LOCALI - NEWS

TORINO

MILANO

ROMA

FIRENZE

GENOVA

NAPOLI

BOLOGNA

> Home > Eventi a Bologna del 17-01-2020 > Musica e Spettacoli > In A State Of Flux Fest Vol. #6 ● ven 17 gen...

In A State Of Flux Fest Vol. #6 ● ven 17 gen Mikasa Bologna

In A State Of Flux Fest Vol. #6 ● ven 17 gen Mikasa Bologna

 

 

'' IN A STATE OF FLUX FEST VOL. #6 '' La sesta edizione di In A State Of Flux, il primo festival shoegaze italiano, si terrà sul palco Mikasa venerdì 17 gennaio 2020. Nato da un’idea di Davide de Polo (Soon,The Mystic Morning, The Persuaders DJ set) e liberamente ispirato al glorioso Rollercoaster tour, che vedeva in line-up The Jesus and Mary Chain, My Bloody Valentine, Dinosaur jr. e Blur, il festival porta in giro una sintesi di quella scena che all’estero chiamano “italogaze”: da anni ormai i cultori del genere stravedono per il suono carico di riverbero e fuzz di band come Stella Diana e Clustersun, e scoprono con piacere le molte altre che animano la scena tricolore. Si è anche creato un certo spirito di squadra tra le band, molte delle quali, riunitesi nel Mutiny Collective, si mantengono costantemente in contatto per scambiarsi idee e organizzare eventi. In a State of Flux è totalmente autorganizzato dai ragazzi del collettivo Mutiny in collaborazione conuna rete di media partners tra cui Shoegaze Blog e Shoegazin’ Your Waves, con il supporto promozionale di Kool Things Promotions. # Stella Diana >> spoti.fi/2Y4rKao # CLUSTERSUN >> spoti.fi/34QxnLK # We Melt Chocolate >> spoti.fi/2qaco7P #Elizabeth The Second spotify.com/album/6R8Q2w3CUbdX2wLNItafCo?si=bNtK6WOpQISDlPcp7AQflQ Stella Diana: Definiti dalla stampa specializzata italiana ed estera una delle migliori bands italiane del genere, gli Stella Diana hanno pubblicato da poco il nuovo album ''57'' già osannato dalla critica. CLUSTERSUN: sono considerati, in Italia e all’estero, come una delle band di punta della nuova scena shoegaze/psych/post-punk. Grazie ad un sound che miscela massicci muri di suono, riverberi, psichedelia lisergica e dilatazioni space rock, l’influenza di My Bloody Valentine, Ride, Slowdive, The Jesus And Mary Chain, The Brian Jonestowne Massacre, Spacemen 3, Spiritualized, The Black Angels, Dead Skeletons, Singapore Sling, The Telescopes, A Place To Bury Strangers, viene rielaborata per raggiungere una dimensione sonica di cosmica e avvolgente tridimensionalità, punteggiata da liriche in bilico tra melancolia, visioni oniriche e fragilità emotiva. We Melt Chocolate: nascono nel 2014, da un gruppo di amici attivi da anni nella scena musicale fiorentina (interzone, evanicetrip, scum, smell of trees) che non si stancano mai di stare insieme a celebrare la loro passione per il suono. Dopo aver autoprodotto un demo ed un EP (disponibili su http:\wemeltchocolate.bandcamp.com) è arrivato il singolo Everjoy che fa da apripista al disco che è uscito in Luglio 2019 per Annibale Records seguito dal video del secondo singolo 12H. I We Melt Chocolate vantano di svariati concerti nella scena undergroung italiana, facendo da band di supporto a gruppi come gli Holy Wave, Asteroid #4 e The Underground Youth. Elizabeth The Second nascono a Padova nei primi mesi del 2018 per puro caso. La voglia di ritornare a suonare assieme tra Ben e Mickey, amici di vecchia data, e l’incontro con Luca ad una festa risultano essere la formula magica per la formazione della band che si riassume in un power trio, per un genere che non richiede altro. Iniziano a Dicembre 2018 la scrittura e produzione di materiale inedito che verrà pubblicato nell’EP “Two Margaritas at The Fifty Five”, un viaggio tra sonorità impulsive e condite da un comparto melodico accattivante. Il tutto è registrato all’Hypnoise Recording Studio sotto l’attenta supervisione dell’ingegnere del suono Filippo Galvanelli e Masterizzato da Giovanni Versari alla Maestà Mastering Studio (Muse, Afterhours, Verdena, Calibro 35, Nic Cester) L’EP proposto vuole essere un chiaro riferimento a tutto ciò che è stato essenziale e musicalmente formativo per i tre. Forti le influenze anni ’90 e 2000 presentate assieme ad una vena che ricorda gruppi arcinoti come The Stone Roses o The Clash. Un risultato insomma che rispecchia appieno le contaminazioni dei tre, qualcosa che nasce dall’interno e che necessita di essere concretizzato, espresso. Punk, Grunge, Indie Rock, Brit Pop assieme ad una chiara miscela di Rock seminale dal sapore Britannico caratterizzato da una vena d’oltre oceano zeppa di contaminazioni anni 90’. Thanx to Vanessa LaFenice Billi for Artwork and Ilaria Sponda for Graphics ●●●●●●●●

Dati Aggiornati al: 16-12-2019 22:14:51

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 17-01-2020 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Mikasa

Indirizzo: via emilio zago 14 Bologna

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento