WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...per rimanere sempre informato su ciò che ti circonda...

> Home > Eventi a Bologna del 12-01-2020 > Musica e Spettacoli > La sottile linea rossa

La sottile linea rossa

La sottile linea rossa

 

 

«Chi ci sta uccidendo, derubandoci della vita e della luce, beffandoci con la visione di quello che avremmo potuto conoscere? La nostra rovina è di beneficio alla terra, aiuta l’erba a crescere, il sole a splendere?» Il soldato semplice Edward Train nel film La sottile linea rossa. La comunità scientifica è chiara nel sostenere che il tempo di agire è arrivato, e ogni secondo che passa renderà più gravi e irreversibili le conseguenze del riscaldamento globale e del collasso ambientale. Se nel film di Malick, La sottile linea rossa, la natura fa da sfondo alle atrocità della guerra, qui sembra che la natura sia il nemico da combattere. Ad attaccarla è un sistema tossico che persegue un progresso senza limiti fondato sull’estrazione e sullo sfruttamento di risorse umane e non. I progetti di ampliamento dell’aeroporto, la costruzione di nuove autostrade e l’abbattimento di boschi urbani dimostrano che l’ebbrezza consumistica ed estrattivista non è estranea all’amministrazione bolognese. Amministrazione che, il 30 settembre 2019, con la dichiarazione di emergenza ecologica e climatica ha preso l’impegno di arrivare allo zero netto di emissioni entro il 2030. Per non rendere vane queste promesse, nel testo c’è un altro impegno: quello di presentare, entro 100 giorni dalla dichiarazione, le misure con cui questo obiettivo verrà realizzato – quel che si definisce una “road map”. Ma il tempo, intanto, non si è fermato. Fra le strade di una città vetrina, sfileremo esponendo 100 avvenimenti legati alla crisi che, in Italia e nel mondo, si sono verificati in questi 100 giorni. Saremo in piazza per ricordare le promesse che il Comune non ha mantenuto, o che ha solo abbozzato a metà, senza la convinzione e il coraggio necessari per la sfida più grande che l’umanità abbia mai affrontato. Percorreremo le strade della città per portare un messaggio: il tempo delle parole vuote è finito, ed è arrivato il tempo di agire. Una sottile linea rossa separa la follia dalla ragione, la sopravvivenza dal baratro; una sottile linea rossa lega tutti gli esseri viventi su questo pianeta, tutti gli eventi che porteremo in sfilata, i destini della nostra città con quelli del mondo. Un tenue legame da curare e ripristinare, prima che si spezzi del tutto. Con tutta la rabbia per l’incubo di un’emergenza che siamo costretti a vivere e la speranza in un sogno condiviso per una città e un mondo diversi, il 12 gennaio saremo nelle strade per dire che a questa follia auto-distruttiva noi ci ribelliamo.

Dati Aggiornati al: 09-01-2020 14:29:43

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Domenica 12-01-2020 alle 15:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Bologna, Piazza XX Settembre

Indirizzo: -- Bologna

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento