WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere cosa farne. Romano Battaglia

> Home > Eventi a Bologna del 01-02-2020 > Mostre e Cultura > Donna Haraway / Le promesse dei mostri

Donna Haraway / Le promesse dei mostri

Donna Haraway / Le promesse dei mostri

 

 

Sabato 1 febbraio, ore 18.00 ---------------------------- Donna Haraway LE PROMESSE DEI MOSTRI (DeriveApprodi 2019) ---------------------------- Intervengono Angela Balzano, Nina Ferrante, Federica Timeto «La natura non è un luogo fisico in cui recarsi, non è un tesoro da custodire o conservare in banca, non è un'essenza da proteggere. La natura non è un testo da decifrarsi in base ai codici della matematica o della biomedicina. Non è l'alterità che offre origine, materie prime e servizi. Né madre né curatrice, né schiava né matrice, la natura non è risorsa o mezzo per la riproduzione dell'uomo. La natura è, strettamente, un luogo comune». Così esordisce Donna Haraway, tra le principali esponenti del pensiero ecologico e femminista contemporaneo, in questo testo illuminante sulla nostra condizione di umani, specie devastatrice che ancora non ha imparato a convivere con il resto del vivente senza danneggiarlo. Perché ciò che sembriamo dare per scontato - l'idea o l'esistenza di una natura - in realtà non lo è affatto. La natura è in tutto e per tutto un artificio umano: attraverso la quale gli umani pensano loro stessi e l'insieme delle relazioni con ciò che esiste. Passare per una critica di questo artificio significa immaginare che altri artifici sono possibili, a partire dai quali entità biologiche e tecnologiche in continua trasformazione troveranno uno spazio di coesistenza su questo pianeta. - - - Angela Balzano è laureata in Scienze Filosofiche e ha un dottorato in Diritto e Nuove Tecnologie all’Università di Bologna. È docente del Modulo Scienze del Master di I livello in Studi e Politiche di Genere. Tra i lavori da lei tradotti e curati: " Materialismo Radicale" di Rosi Braidotti (Meltemi Editore, 2019); " Il Postumano" di Rosi Braidotti (DeriveApprodi 2014); " Biolavoro Globale" di Cooper e Waldby (DeriveApprodi 2015). I suoi scritti e interessi di ricerca spaziano dall'aborto alla contraccezione, dalla biopolitica al materialismo spinoziano, dal cyborgfemminismo alle SF (fantascienza femminista in primis), dal postumanesimo alle nuove tecnologie riproduttive. - - - Nina Ferrante è studiosa e attivista terrona transfemminista queer. Dottore di ricerca in Studi culturali e postcoloniali del mondo anglofono è membro del comitato scientifico del Centro di studi postcoloniali e di genere collaborando con l’Unità di ricerca e il Blog Technoculture Research Unit e con il gruppo Feminist Futures. Attualmente è assegnista di ricerca allo IUAV e sta costruendo una compostiera politica/poietica/poetica per parlare di Ecologie Politiche in una prospettiva femminista. Appassionata di cultura pop, ha concentrato gran parte del suo lavoro nella critica femminista e queer della neo-televisione e dei nuovi media, ma i suoi interessi spaziano dalla sci-fi femminista al post-porno, passando per il drag e gli album di famiglia, ma andando sempre a finire alla critica alla nuova normatività frocia e l’omonazionalismo. Ha recentemente pubblicato " Pelle queer maschere straight. Il regime di visibilità oltre la televisione" (Mimesis, 2019). - - - Federica Timeto insegna Sociologia dei nuovi media all’Accademia di Belle Arti di Palermo. Si occupa di teoria femminista e studi culturali con particolare attenzione ai nuovi media e alla visualità e alle intersezioni di femminismo e antispecismo. Ha pubblicato Culture della differenza (Utet, 2008) e Diffractive Technospaces (Routledge, 2015). Fa parte del comitato di redazione della rivista Studi Culturali e della rivista antispecista Liberazioni. Di prossima pubblicazione un suo bestiario sugli animali nel pensiero di Donna Haraway.

Dati Aggiornati al: 20-01-2020 11:28:19

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Sabato 01-02-2020 alle 18:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Libreria delle Donne di Bologna

Indirizzo: Via San Felice 16/A Bologna

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento