WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...per rimanere sempre informato su ciò che ti circonda...

> Home > Eventi a Eventi Online del 26-10-2021 > Musica e Spettacoli > in Villa Tesoriera IX Ed., Dir. Art. Luigi Di...

in Villa Tesoriera IX Ed., Dir. Art. Luigi Di Cesare

in Villa Tesoriera IX Ed., Dir. Art. Luigi Di Cesare

 

 

DEMIOURGOS XXX EDIZIONE
Concerti In Villa Tesoriera IX Edizione
Festival realizzato da Associazione Artistico Culturale IPPOGRIFO
con il sostegno di Fondazione CRT e Consiglio Regionale del Piemonte,
e con la collaborazione di Biblioteche Civiche Torinesi. Patrocinio della Città di Torino.
Direzione Artistica, M. Luigi DI CESARE
Ingresso gratuito a tutti i concerti con prenotazione obbligatoria al numero Tel. 011 01138374
Autunno e Inverno

Martedì 26 Ottobre 2021 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti
La Serva Padrona
di
G. B. PERGOLESI
(1710 - 1736)
Personaggi
Serpina, la serva
Dominika ZAMARA soprano
Uberto, il padrone
Giuseppe GERARDI basso
Vespone, altro servo muto
Luigi DI CESARE
mimo e voce recitante
Andrea MUSSO pianoforte
Davide GRASSI costumi
Uberto ricco attempato, flemmatico e brontolone signore ha al suo servizio la giovane e furba Serpina che, con il suo carattere prepotente, approfitta della bontà del suo padrone. Uberto, per darle una lezione, le dice di voler prendere moglie, allora Serpina gli chiede di sposarla, ma lui, anche se è molto interessato, rifiuta. Per farlo ingelosire Serpina gli dice di aver trovato marito, un certo Capitan Tempesta, che in realtà è il servo Vespone, che ha il ruolo di mimo. Egli, travestito da soldato, chiede a Uberto una dote di 4000 scu­di. Per non pagarli Uberto si sposa Serpina, la quale da serva diventa padrona.
Dominika ZAMARA, soprano di origine Polacca, cresciuta artisticamente in Italia. Ha vinto una borsa di Studio dal Conservatorio Statale di Verona e si è laureata con il massimo dei voti all’Università di Musica di Wroclaw (PL). Durante la sua carriera si è esibita in gran parte d’Europa, USA, Messico, Cina, Corea del Sud, Canada ed in Argentina in Teatri, Sale da Concerto, Festival Internazionali con opere, concerti da camera, concerti sacri e contemporanei. è stata insignita di numerosi premi e menzioni tra cui il premio “ZLOTE SOWA”, oscar europeo nella categoria Musica Classica 2012, Premio A.N.L.A.I 2014, Premio internazionale “Padre Pio”, 2017 Premio Polacco dell’Anno (Polak Roku we Włoszech) nella categoria Musica Classica, Premio Ambasciatore della Cultura Polacca ed Italiana nel Mondo, 2020 Premio “Cartagine 2.0”, Premio “Viktoria”. è stata menzionata in due enciclopedie (Polscy Muzycy w Świecie nel 2015 e Encyklopedia Dziedzictwa Polonii Świata. Ambasadorowie Polonii nel 2020). Si è esibita alla Mostra del Cinema e alla Biennale di Venezia, al Teatro Olimpico di Vicenza nel ruolo di “Dori” nell’Opera “Un Tramonto” di G. Coronaro in prima mondiale assoluta, ha debuttato al Lincoln Center di New York presso il Metropolitan Opera. Ha cantato al Teatro “Verdi” di Padova, Teatro “San Domenico” Crema, Teatro della Sena di Feltre, in Messico ha cantato nella più importante sala da concerti dell’America Latina, la “Manuel M. Ponce Hall” e a Roma nella Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra. Ha cantato presso l’Ambasciata Polacca di Roma alla presenza del Presidente della Repubblica Polacca A. Duda. Nel 2016 debutta con un tour in Corea del Sud. A Cracovia si è esibita durante la Giornata Mondiale della Gioventù con la presenza del Papa. Nel 2017 ha cantato a Chicago l’oratorio “Creation” di J. Haydn, al National Opera Center di New York “La Traviata” di Verdi nel ruolo di “Violeta”, a Parma nel ruolo di “Donna Elvira” nel “Don Giovanni” di Mozart, a Milano in un concerto all’Accademia Teatro “La Scala”. Il 2020 la vede protagonista, nonostante la pandemia, effettua il suo primo Tour in Australia a Melbourne, in alcuni festival in Italia ad Assisi e nel napoletano, nell’opera “Aida” al Teatro Antico di Taormina e inoltre Festival di Musica Sacra in Francia, CICA Festival (U.S.A.), Festival Assisi “Suono Sacro”, Cracovia Sacra Polonia, Royal Azalea Blossom Festival Finale Concert Corea del Sud, 1a Biennale Arte Dolomiti, Festival Asisa de Música de Villaviciosa de Odón Spagna, Alion Baltic Music Festival in Estonia, Mytos Opera Festival. Varie le incisioni, “Dreams”; “Life”; “Ivan Padovec, Works for Guitar and Soprano”, prodotto dalla Sheva Collection; “Chopin Lieder op. 74”, prodotto dalla Elegia Classics, e “Il Concerto”, DVD prodotto da CREMONA 1 TV.
Giuseppe GERARDI, basso, nato a Marsala, si è diplomato in Violino e Canto al Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani con A. Marcenò, ha studiato con C. De Bortoli (con cui studia tuttora) e con F. De Grandis presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino, conseguendo nel 2013 il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali, indirizzo Canto Lirico. Nel 2009 ha partecipato in qualità di solista all’esecuzione dello Stabat Mater di Rossini al 15° Festival Internazionale di Eskişehir (Turchia). Ha cantato in varie rassegne a Torino, Venaria, Asti, Acqui Terme, all'inaugurazione della stagione 2011/12 dell’Accademia Stefano Tempia di Torino in concerti a Torino e Chivasso nell’ambito di Esperienza Italia 150°. Ha cantato come solista nel Requiem di Mozart con l’Orchestra “Accademia Musicale Siciliana” in varie parti della Sicilia. Collabora regolarmente in qualità di solista ai concerti di Natale organizzati dalla Corale San Secondo di Asti. Tra i ruoli d’opera: “Betto di Signa” nel “Gianni Schicchi”, “Don Basilio” nel “Barbiere di Siviglia” (Milano, 2012), “Colline” in “Bohème”, nell’Opera “I Magi” di G. Gai in prima esecuzione con l’Orchestra San Secondo ad Asti e Acqui Terme (2012), “Angelotti” in “Tosca” ad Asti (2013), “Uberto” in “La Serva Padrona” (2015), “Banco” in “Macbeth” (2016), “Frère Laurent” in “Roméo et Juliette” (2017) e “Don Pasquale” (2018) nell’omonima Opera a Torino. Ha cantato come protagonista, nelle prime esecuzioni delle Opere “Mirra” e “Tancredi e Ghismonda” di M. Emanuele.
Luigi DI CESARE, compositore e pianista, attore, scrittore, conduttore e regista, direttore artistico di numerose rassegne di spettacolo e cultura, si è diplomato a pieni voti in Composizione con I. Fedele, in Musica Corale e Direzione di Coro con S. Pasteris, e in Pianoforte con D. Canina, dopo aver studiato con il celebre G. Broussard, al Conservatorio “G. Verdi” di Torino. Ha vinto vari premi, tra cui il prestigioso “Premio Alfano”. Le sue musiche sono eseguite in Italia e all’estero in sedi prestigiose tra le quali il Conservatorio di Torino, Salone dei Concerti della Villa Tesoriera, laFeltrinelli di Torino Porta Nuova. Ha suonato proprie composizioni in televisione su Rai Due e su Tv 7, e in numerosi concerti in Italia con pieno successo. Varie le incisioni per Rai Trade, il Museo Cervi con l’Orchestra “A. Toscanini” dell’Emilia Romagna, insieme ad opere di alcuni tra i più illustri compositori italiani, e con pubblicazione di un DVD diffuso su reti satellitari e su Rai Uno. Ha recitato e presentato in teatri, televisione e vari spazi scenici in diverse città italiane, interpretando testi classici e contemporanei, nonché ruoli, tra cui “Puccini”, “Verdi”, “Vespone”. Ha lavorato con Remo Girone e Ottavia Piccolo in un recital poetico-musicale. Ha recitato in un film del Centro Sperimentale di Roma e in un film di Dario Argento. Ha pubblicato opere liriche e narrative e ha scritto lavori teatrali. Suoi romanzi sono stati presentati alla “Convention Nazionale della Letteratura Fantastica” di San Marino e al Salone Internazionale del Libro di Torino. L’ultima sua pubblicazione è “Racconti Fantastici”. Ha creato festival di alto livello, con significative innovazioni artistiche.
Andrea MUSSO, laureato in Musicologia alla “Scuola di Paleografia e Filologia musicale” di Cremona (Università di Pavia), si è diplomato a pieni voti in Pianoforte, Musica Corale e Direzione di coro, e Composizione al Conservatorio di Brescia con F. Mariatti. Si è perfezionato a Varallo Sesia, Suzzara, Genova con M. Damerini, Milano con A. Porrini. Direttore Artistico di varie rassegne, ha tenuto conferenze come relatore ed esecutore per vari enti tra cui “Unitre”, “Agimus”, “Goethe Institute” di Cagliari. Ha realizzato centinaia di recitals come solista e in varie formazioni da camera con successo di pubblico e di critica. Suona in importanti rassegne nazionali ed internazionali, vantando anche prime esecuzioni assolute. Varie le incisioni, “The dream of the sad minstrel”, “Tromba e pianoforte nel 900”, “Musica per meditare”, “Le romanze di Tosti”. Come musicologo ha collaborato con “Il Corriere dell’Arte”, “Mondo padano”, “Tactus” di Bologna, “Alberto Tallone”. Iscritto all’ordine nazionale dei giornalisti pubblicisti, è Docente per varie istituzioni musicali. Si è esibito con importanti cantanti lirici quali R. Covatta, A. Cocumelli, E. Bakanova, L. Canepa, S. Picchio, R. Redoglia. Socio onorario dell’Associazione “Italia-Israele”. Ha suonato al Salone del libro di Torino, al Circolo della Stampa di Torino, alla “Casa Verdi “ di Milano, al Consolato polacco con la soprano D. Zamara, per il Ministero degli esteri si è esibito sul pianoforte di V. Horowitz, alla maratona musicale “Mozart Nacht und Tag” al Teatro Baretti, all’Oratorium Marianum dell’Università di Wroclaw in Polonia, al Teatro filarmonico di Lublin, al Castello sforzesco di Milano.

Martedì 23 Novembre 2021 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti
ATOR DUO
Giulia BOMBONATI viola
Cecilia COLLURA pianoforte
Sentieri in musica: da Mozart a Bridge
Un percorso musicale che esalta il ruolo cameristico della viola e
del pianoforte attraverso i secoli e le nazioni.
W. A. MOZART (1756-1791)
Sonata in Si bemolle maggiore
per viola e pianoforte
(ricostruzione di Karl Marguerre da
frammenti KV 372, Anh. 46 (374g),
Anh. 68 (589a), KV 439b)
M. I. GLINKA (1804-1857)
Sonata in Re minore (I movimento)
R. SCHUMANN (1810-1856)
Marchenbilder op. 113
Nicht schnell - Lebhaft - Rasch
Langsam, mit melancholischem
Ausdruck
F. BRIDGE (1879-1941)
Two pieces for viola and piano
Pensiero - Allegro appassionato
Il DUO ATOR, nasce nel 2014 nel Conservatorio “G. Verdi” di Torino con la guida di M. Zuccarini ed A. Valentino. Successivamente si è formato presso la Milano Music Master School con S. Braconi e si è perfezionato con S. Gramaglia, E. Bosso, C. Bützberger, G. Campaner. Attualmente il Duo studia ed approfondisce il repertorio cameristico presso la Scuola di Musica di Fiesole con B. Canino e presso l’Accademia “Perosi” di Biella con K. Bogino. Il Duo vanta alcuni importanti traguardi tra cui il primo premio al “New York Golden Classical Music Awards International Competition”. Nel 2019 è risultato vincitore del primo premio all’“International Grand Prize Competition” di Salisburgo ed ha debuttato a Salisburgo alla “Wiener Saal” del Mozarteum. Ha collaborato con la Fondazione Biffi e con il filosofo L. Papapietro nel progetto “Musicosofia”. Ha inciso in prima assoluta i brani “Canti della Nostalgia” del compositore vivente D. Di Virgilio. Il Duo svolge attività concertistica in Italia e all’estero proponendo un repertorio vario e poco conosciuto.
Giulia BOMBONATI, ha studiato al Conservatorio di Torino con M. Minne e M. Righini, con cui si è diplomata nel 2014 e laureata nel 2017 col massimo dei voti. Si è perfezionata con B. Giuranna (Accademia “W. Stauffer” di Cremona) ed approfondisce il repertorio solistico con S. Braconi (Milano Music Master School). Studia Musica da Camera con B. Canino (Scuola di Musica di Fiesole) e con K. Bogino (Accademia Perosi di Biella). È stata premiata in alcuni concorsi internazionali tra cui il “Grand Prize Virtuoso International Music Competition” di Bonn, “King’s Peak Competition” e lo “Swiss International Music Competition”. Ha seguito numerose Masterclass di Xenia Ensemble, A. Pinzaru, D. Schwarzberg, Quartetto Prometeo, C. Conrado, A. Conrado, E. Carraro, D. Zaltron, U. Ulijona, E. Bosso, C. Bützberger, Quartetto di Cremona, S. Gramaglia, L. Dutton, G. Campaner. Ha suonato con l’Orchestra “G. B. Polledro”, l’Orchestra da camera ESTA, l’Orchestra di X-Factor e dal 2021 ricopre il ruolo di prima viola-tutor nell’Orchestra barocca dell’Accademia di Sant’Uberto. In musica da camera ha collaborato in Italia con artisti quali P. Borsarelli, Trio Debussy, B. Giuranna e in Cina con G. Gao, Trio Cavalazzi. Ha suonato per le stagioni dell’Unione Musicale, MITO Settembre Musica, “Il bello da sentire” della Reggia di Venaria, “Mercoledì Musicali” e “Serate Musicali” del Conservatorio di Torino, Festival “Demiourgos” in Villa Tesoriera, per Ippogrifo, la stagione di Santa Pelagia e per il Consiglio d’Europa. è stata la violista del Quartetto Echos, con il quale ha approfondito il repertorio cameristico. Dal 2014 suona in duo con la pianista Cecilia Collura, con cui ha vinto il primo premio al “Grand Prize Virtuoso Salzburg Competition”. Ha ricoperto il ruolo di tutor della classe di Viola al Conservatorio di Torino. Ha conseguito il Diploma di insegnante di Musica Steiner-Waldorf. è Docente presso l’Associazione “Chicco di Grano” a Grugliasco. Nel 2020 ha suonato come solista con l’Orchestra “I Musici di Parma” per il “Salso Summer Class&Festival” - Salsomaggiore Terme. Suona una viola F. Piagentini (2020).
Cecilia COLLURA, si è diplomata in Pianoforte al Conservatorio di Torino nel 2015 e nel 2017 ha conseguito con il massimo dei voti la Laurea di II livello in Pianoforte ad indirizzo Maestro Accompagnatore e Collaboratore con la guida di V. Maggiolino. Ha seguito seminari e masterclass tenuti da V. Drenkova, E. Pace, A. Madzar e M. Mika ed ha preso parte alle principali manifestazioni concertistiche organizzate dal Conservatorio di Torino, quali “Musica a corte” alla Reggia di Venaria Reale e “Le Serate Musicali” ed i “Mercoledì del Conservatorio” presso lo stesso istituto, in qualità di solista, camerista e pianista accompagnatrice. Ha terminato con successo il corso annuale dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano per pianisti accompagnatori alla Danza. Ha svolto tirocini al Teatro Regio in qualità di Maestro Collaboratore. Insegnante presso varie associazioni e scuole nel territorio torinese, ha svolto attività di tutor didattico di Lettura della Partitura al Conservatorio di Torino. è stata Docente di Pianoforte presso il Liceo musicale di Aosta.Dal 2014 concentra la sua attività concertistica nel progetto del Duo Ator insieme alla violista Giulia Bombonati, con la quale ha all’attivo numerosi concerti in Italia ed all’estero. Tale formazione si sta perfezionando alla Scuola di Musica di Fiesole con B. Canino e all’Accademia Perosi di Biella con K. Bogino.

Martedì 14 Dicembre 2021 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti
DUO
Klaudia BACA contrabbasso
Leonardo NECARI pianoforte
Orison
Recital
per contrabbasso e pianoforte
G. F. HAENDEL (1685-1759)
Sonata in Sol minore
M. BRUCH (1838-1920)
Kol nidrei op. 47
G. BOTTESINI (1821-1889)
Elegia n. 1 in Re maggiore
Fantasia su temi de“La Sonnambula”
S. RACHMANINOV (1873-1943)
Vocalise
Klaudia BACA, si è laureata con lode presso il Conservatorio “K. Szymanowski” di Katowice e al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano. È stata premiata in importanti concorsi internazionali, tra cui VIII Concorso Internazionale Contrabbasso “F. Simandl”, Concorso Internazionale “Rahn Kulturfonds” a Zurigo, Concorso Internazionale per Contrabbasso “C. D. vin Dittersdorf” a Brno (Repubblica Ceca). Suona regolarmente in Italia e all’estero in molte importanti città tra le quali Vienna, Zurigo, Londra, Lugano, Berlino, e si è esibita numerose volte da solista, accompagnata da prestigiose orchestre come l’Orchestra della Svizzera Italiana, l’Orchestra Filarmonica di Katowice, l’Orchestra Filarmonica “Hubermann” a Czestochowa, la Filarmonica a Zabrze. Collabora regolarmente con l’Orchestra della Svizzera Italiana, l’Orchestra “Opernhaus” di Zurigo, la Gstaad Symphony Orchestra. Ha collaborato con importanti artisti come K. Penderecki, S. Gabetta, S. Krylov, N. Järvi, M. Maisky, R. Capucon. Dal 2020 insegna presso il Conservatorio di Musica “E. R. Duni” di Matera.
Leonardo NEVARI, nasce nel 1992. Si diploma con lode presso l’Istituto “L. Boccherini” di Lucca nel 2015 e successivamente si specializza presso il Conservatorio della Svizzera Italiana sotto la guida di A. Kravtchenko. È vincitore di concorsi internazionali tra cui il “Grand Prize Virtuoso London”, la “Nuova Coppa Pianisti” e i concorsi “Città di Stresa” e “Daniele Ridolfi”. Si esibisce regolarmente in Italia e all'estero come solista e in formazioni cameristiche, concerti in importanti città tra cui Salisburgo, Milano, Lugano, Londra, Plovdiv, Firenze. Ha suonato per la Radio della Svizzera Italiana e per la Radio Nazionale Bulgara. è sotto contratto con la casa discografica KNS. Dal 2019 frequenta il Master of Arts in Theory and Composition presso il Conservatorio della Svizzera Italiana sotto la guida di N. Vassena.

Martedì 25 Gennaio 2022 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti
TRIO
Pamela PELAEZ FIGUEROA flauto
Claudia BELLAMINO oboe
Ariel LANTERI pianoforte
C. SAINT SAËNS (1835-1921)
La flute invisible
W. A. MOZART (1756-1791)
Concerto in Do maggiore K 314 per oboe e pianoforte
Duetto n. 1 op. 75 per flauto e oboe
G. FAURÉ (1845-1924)
Fantasia per flauto e piano op.79
W. POPP (1828-1903)
Rigoletto fantasie da “Le monde musical op. 90”
Pamela PELAEZ FIGUEROA, nata a Lima, Perù, inizia gli studi musicali con C. Vivanco al Conservatorio Nazionale di Lima, che prosegue nel Conservatorio “G. Verdi” di Torino dove ha conseguito la Laurea di secondo livello con il massimo dei voti sotto la guida di E. Egaddi. Ha partecipato a master-class di perfezionamento con diversi flautisti importanti come P. Gallois, A. Manco, J. Toro, R. Dick, P. Luckas Graff, M. Siracusa, G. Pretto. Ha fatto parte delle or­che­­­stre sinfoniche infantili e giovanili del sistema venezuelano con W. Tarazona a Lima. Nel 2007 suona come solista nella stagione concertistica della Orchestra Sinfonica Nazionale di Lima nella sezione giovani. Partecipa al Festival internazionale di flautisti a Lima. Si è esibita come solista e con formazioni da camera in diverse stagioni concertistiche tra cui Festival “Musica nel Bosco” a Groscavallo (To), Concerto Evento “Maria Reich”, Associazione “Nuovi Orizzonti”, con­certo al Centro Etnologico canavesano di Baio Dora e in rassegne musicali del Conservatorio di Torino. Frequenta il biennio di Didattica strumentale al Conservatorio di Novara e collabora con associazioni musicali in Piemonte.
Claudia BELLAMINO, diplomata in Oboe al Conservatorio di Torino con B. Oddenino, e laureata a pieni voti all’Università degli Studi di Torino con una tesi sull’Archeologia Etrusca, ottiene a pieni voti e con lode il Master per Operatori Musicali per Orchestre e Cori Infantili e Giovanili organizzato dall’Università degli Studi di Firenze e la Scuola di Musica di Fiesole, con una tesi sull’importanza dell’educazione attraverso l’arte, e in particolare la musica. Ha suonato l’oboe e il corno inglese in numerosi concerti con Enti e varie formazioni tra cui Filarmonica di Collegno, Orchestra del Conservatorio di Torino, Filarmonica Bosconerese, Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte, Ensemble Orchestral des alpes e de la mer, Cororchestra del Piemonte, con la quale, insieme a musicisti internazionali, ha realizzato un libro-CD per La Stampa di Torino e per l’International Labour Organization, la Compagnia Nuove Direzioni, realizzando musical al Teatro Nuovo e al Teatro Carignano di Torino, Cororchestra Vianney per l’Ostensione della Sindone. Ha partecipato alle cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006. Spazia dalla mu­sica tradizionale a quella contemporanea, suonando in sedi prestigiose tra cui l’Auditorium Lingotto di Torino. Svolge attività didattica.
Ariel LANTERI, nata nel 1996, ha studiato con A. M. Cigoli e si è diplomata in Pianoforte con C. M. Amadesi al Conservatorio “G. Verdi” di Torino, dove ha ultimato il Biennio di Maestro Collaboratore con P. Fiamingo. Ha seguito il corso di Pianista Accompagnatore alla danza all’Accademia “La Scala” di Milano con M. Ciarella e M. Spaccarotella. Suona anche clarinetto e sax tenore, esibendosi con la Filarmonica Chierese, e ha studiato Canto lirico e moderno. Ha suonato con la FCStreetBand e cantato come corista nel Singers On Stage. Svolge attività didattica, insegna Pianoforte presso l’Officina Musicale di Chieri.
Martedì 1 Febbraio 2022 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti
DUO
Graziella BASSO pianoforte
Luigi DI CESARE attore e poeta

L’idilliaco mondo di Edvard Grieg
Il piu grande pianista e compositore norvegese
Lettura di testi di Luigi Di Cesare ispirati alla musica di E. Grieg.
I due artisti si alterneranno con poesie e musiche indimenticabili.
E. GRIEG (1843-1907)
Brani tratti da Lyric Pieces
Berceuse e Waltz op. 38
To Spring op. 43
Valse Impromptu op. 47 n. 1
Notturno e Scherzo op. 54
Vanished Days, Gade
e Homesickness op. 57
Phantom op. 62
From Days of Youth e Salon op. 65
Cradle Song op. 68
Sonata op. 7 per pianoforte
Mazurka op. 1
Graziella BASSO, si diploma in Pianoforte a pieni voti al Conservatorio di Torino e in seguito vince la borsa di studio alla Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo dove si specializza con A. Lonquich, J. Fassina e F. Gulli. Si perfeziona alla prestigiosa Accademia “Incontri col Maestro” ad Imola e alla Scuola biennale di perfezionamento a Firenze con D. De Rosa e P. Narciso Masi, diplomandosi in entrambe le Accademie con il massimo dei voti, e da solista con W. Bozzia. Ha eseguito numerosi concerti come solista, a quattro mani (Duo Cameristico Italiano) e in duo clarinetto e pianoforte (Duo Johannes). Ha collaborato con il Teatro Regio di Torino per una serie di 17 concerti. Ha suonato come solista con l’Orchestra Filarmonica di Saluzzo, con l’Orchestra “Oltenia” di Craiova a Roma e con l’Orchestra Sinfonica Veneta “Malipiero” a Milano. è vincitrice di numerosi primi premi in concorsi nazionali ed internazionali tra i quali Città di Moncalieri (1° assoluto sia da solista che in duo), F. Schubert (1° assoluto), Città di Tortona (1° premio sia da solista che in duo), Città di Racconigi (1° assoluto), Terme di Saturnia (1° assoluto e borsa di studio “P. Pascucci”), Lamporecchio (1° premio). Direttore Artistico dell’Associazione Pianistica “J. Haydn” e del Concorso Pianistico Nazionale “Comune di Pino Torinese”, organizzato dalla stessa Associazione. Nel 2003 ha fondato la Scuola di Pianoforte “F. J. Haydn” con sede a Chieri nella quale ha insegnato Propedeutica musicale e in corsi di Pianoforte, formando i ragazzi per i concorsi e le certificazioni nei Conservatori. Nel 2010 consegue l’abilitazione all’insegnamento pianistico al Conservatorio “G. Verdi” di Torino e nel 2012 consegue la Laurea specialistica di secondo livello in Pianoforte presso lo stesso Conservatorio con il massimo dei voti. Attenta e appassionata all’aspetto educativo del proprio lavoro, accompagna gli allievi più motivati ai corsi internazionali di perfezionamento di Sale San Giovanni (CN). è docente di Pianoforte nella scuola ad indirizzo musicale “O. Levi” di Chieri (To) e all’Accademia di Formazione Musicale di Trofarello.

Primavera


Martedì 22 Febbraio 2022 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti
DUO ABISSO MARIOTTI
Marco ABISSO
Arturo MARIOTTI
Chitarre
F. SOR (1778-1839)
Fantaisie Op. 54 bis
L'encouragement op. 34
M. GIULIANI (1781-1829)
Sinfonia " nell'opera l'Elisabetta" Del Maestro Rossini
Marco ABISSO, è un chitarrista classico formatosi presso il Conservatorio di Milano e presso l’Accademia Regondi. Con la sua notevole versatilità e programmazione creativa, Marco Abisso porta un approccio fresco e innovativo alla chitarra classica tradizionale sperimentando strumenti e repertorio. Studente presso l’ Hochschule der Künste Bern combina la sua attività concertistica con l’insegnamento.
Arturo MARIOTTI, nato a Torino nel 1994, inizia a suonare la chitarra classica a 7 anni
Viene ammesso alla scuola media musicale C.Nigra dove studia con il maestro Giorgio Tonin e tre anni dopo viene ammesso al Conservatorio " Giuseppe Verdi" di Torino dove si diploma con 10 e lode studiando prima sotto la guida del Maestro Frederic Zigante e in seguito di Dora Filippone
Ha partecipato a corsi e masterclass con maestri di livello internazionale come Oscar Ghiglia, Frederic Zigante, Elena Càsoli, Eduardo Eguez, Peter Croton, duo Maccari/Pugliese, Luk Vaes, Francisco Rocca e Vincenzo Caporaletti
Nel 2019 si laurea presso la " Hochschule der Künste" di Berna (Svizzera) a pieni voti sotto la guida di Elena Càsoli nel corso di " Master Performance" e nel 2021 nel corso di " Master in didattica" .
Dal 2017 è uno dei borsisti della prestigiosa associazione " De Sono"
Nello e stesso anno e in quello successivo vince le due borse di studio: " Rita Zimmerman Stiftung " e " Geert un Lore Blanken-Schlemper-Stiftung"
Vincitore e finalista di concorsi internazionali tra i quali: " Città di Favria" , " Lions Club" , " Sommariva Bosco" nel 2019 vince il primo premio al concorso " Diapason d'oro"
Nel 2016 e 2018 ha vinto per due volte consecutive una borsa di studio per partecipare al workshop di perfezionamento organizzato dalla fondazione " Giorgio Cini" di Venezia
Tra il 2016 e il 2019 è stato invitato a suonare per varie associazioni e festival tra i quali De Sono, Festa della Musica, MiTo, Flashback, Torino città delle mille corde e " I Risveglianti" dove si è esibito come solista e con il quartetto di chitarre " FFFortissimo Guitar Quartet"
Nel 2018 ha suonato (insieme al suo quartetto composto da archi e flauto) per l'apertura di due concerti dell'orchestra sinfonica di Berna.
Dal Settembre 2019 è docente di chitarra presso l'accademia musicale " Amo Musikschule" in Svizzera Si è esibito in Italia, Francia, Spagna e Svizzera
Martedì 1 Marzo 2022 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti
LE MUSAE ENSEMBLE
Alessia DALL’ASTA flauto
Maria VICENTINI violino
Maggie S. LORELLI pianoforte
e con Luigi DI CESARE attore
Donne in Musica
M. BONIS (1858-1937)
Suite en Trio
J. IBERT (1890-1962)
Deux Interludes
D. SHOSTAKOVICH (1906-1975)
Five Pièces
G. KAPPS (vivente)
Nocturnal for mixed Trio
F. FRANK (vivente)
Meeting my Muse
Presentazioni, storie, aneddoti e letture relative a compositrici, autori e musiche eseguite.
Il progetto “Donne in Musica” nasce dall’idea di un gruppo di musiciste in formazione cameristica, che hanno condotto una ricerca storica e musicologica alla riscoperta ed esecuzione di partiture di tutte le epoche storiche composte da donne, e che hanno voluto estendere il loro progetto a tutti gli ambiti della società nel tema comune delle difficoltà storiche incontrate dalle donne nell’emergere in talune arti e professioni tipicamente maschili. “Donne in Musica” si rivolge a un pubblico non solo femminile, ma a qualsiasi individuo in grado di apprezzare la qualità dell’operato delle donne nella società in tutte le epoche storiche e in un’ottica di parità di genere da realizzarsi innanzitutto in ambito culturale. Il repertorio eseguito comprende opere di A. Amalia di Prussia, A. Bon, C. Schumann, N. Boulanger, M. Bonis, F. Frank e altre compositrici, oltre ad un repertorio di opere di illustri autori classici.
Alessia DALL’ASTA, diplomata a Parma col massimo dei voti sotto la guida di C. Rosi, si è perfezionata in varie masterclass con A. Nicolet, W. Schultz, A. M. Morini, R. Greiss e P. L. Graf, G. Pretto e N. Mazzanti, in Ottavino. Vincitrice di diversi Concorsi, ha collaborato con numerose Orchestre, tra le quali Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra della Svizzera Italiana, Filarmonica della Scala, La Verdi di Milano, C. Felice di Genova, Pomeriggi Musicali. Collabora con Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, FOI, Filarmonica “G.Rossini”, I Solisti di Pavia, i Solisti Veneti.
Maria VICENTINI, dopo il Diploma di Violino si perfeziona con P. Bogdanovich ed E. Porta. Sviluppa subito l’interesse per musiche non accademiche con la partecipazione ai corsi estivi di Siena Jazz, studiando con B. Tommaso e F. Di Castri con i quali inizia la pratica dell’improvvisazione. Si inserisce in progetti ispirati a vari generi musicali, dal jazz alla musica klezmer. Nel 2006 si diploma in Jazz al Conservatorio di Verona. Come violinista e violista ha suonato in trasmissioni radiofoniche RAI, festival internazionali di world music e tourné in Europa, Stati Uniti e Australia. Ha suonato con F. Cerri, F. London, T. Reichman, M. O’Connor, P. Molard, A. Tunçboyacıyan, A. Balanescu, Cuong Vu, R. Taufic, K. Gregory, . Cojaniz, F. Bearzatti, R. Dani, M. Ottolini, G. Schiaffini, P. Birro, R. Paci, P. Laquidara, P. Alfonsi, E. Martin, C. Porter e H. Zahara. Varie le pubblicazioni discografiche per Egea, Caligola, ABeat Records, Blue Serge e Tzadik.
Maggie S. LORELLI, ha conseguito brillantemente la Laurea di I livello in Pianoforte e si è laureata in Lettere, indirizzo musicologico, alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Torino con 110 e Lode, con relatore il musicologo G. Pestelli. Ha ottenuto il Diploma in Didattica della Musica al Conservatorio di Roma e ha studiato Composizione. Si è perfezionata con J. C. Perreira Chueire e in numerosi corsi. Ha lavorato per la RicordiMediaStores e la Feltrinelli come esperta di musica classica. Pubblicista e autrice radiofonica ha collaborato con Radio Tre Rai e Radio Vaticana, scrivendo e conducendo programmi musicali. Giornalista presso Adnkronos, ha scritto per riviste musicali specializzate in musica classica e jazz e portali quali Mediterranea, Zerozeronews e Sardegnatavola. Direttrice di Coro, docente di Pianoforte, è laureanda in Musica elettronica e nuove tecnologie ad indirizzo compositivo. Diverse sue composizioni sono state eseguite in ambiti accademici. Come scrittrice ha al suo attivo numerosi racconti e la pubblicazione del romanzo “Automi”, Catartica Edizioni, con lo pseudonimo Maggie S. Lorelli.


Martedì 22 Marzo 2022 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti
Duo MASSIMINO-RAMONDA
Veronica RAMONDA flauto
Martina MASSIMINO chitarra
A. VIVALDI (1678-1741)
Sonata n. 4
F. MOLINO (1775-1847)
Notturno op. 37
M. GIULIANI (1781-1829)
Gran duo concertante
C. DEBUSSY (1862-1918)
Syrinx
M. GIULIANI (1781-1829)
Variazione su un tema di Handel op. 107
F. SCHUBERT (1797-1828)
Originaltanze
N. PAGANINI (1782-1840)
Cantabile
Il DUO MASSIMINO-RAMONDA, nato nel 2015, si è esibito in numerosi eventi e rassegne in località italiane ed estere, tra cui Cuneo, Torino, Milano, Cervo, Roma, Parigi e all’Essex University di Colchester in Inghilterra. Il Duo si è perfezionato con N. Clayton del Royal College of Music di Londra, con F. Leonardi e col Trio di Parma nel Master annuale di Alto perfezionamento in Musica da Camera presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma con il massimo dei voti..
Esibizione nel 2021 a Parigi, Aci Trezza (Sicilia), Bruxelles, Cambridge University (Inghilterra), Roma, Torino, Spoleto, Isole Tremiti.
Attualmente il Duo sta conseguendo la Laurea magistrale in Musica da Camera presso il conservatorio " G. Verdi" di Torino.
Veronica RAMONDA, nata a Cuneo nel 1993, ha conseguito la Laurea di I e II livello in Flauto traverso con il massimo dei voti e Lode. Si è perfezionata con A. Manco (1° Flauto dell’Orchestra “Alla Scala” di Milano). Ha vinto numerosi concorsi tra cui nel 2007 il Concorso Internazionale “Un ricetto in musica” di Candelo, il Concorso musicale di Castiglione delle Stiviere (Mantova), nel 2008 il primo premio assoluto della categoria ex-allievi al Concorso nazionale “Alpi Marittime” di Busca. Ha collaborato con l’Orchestra giovanile del corso estivo “Montagna in Musica”, con la quale si è esibita al Teatro “Piccolo Regio” di Torino. Ha suonato con l’Orchestra dell’Istituto musicale di Busca e con l’Orchestra del Conservatorio di Cuneo, eseguendo concerti per flauto solista. In duo arpa e flauto ha realizzato numerosi concerti e vinto concorsi internazionali. Si è esibita nella provincia di Cuneo, Torino e Savona e al Circolo dell’Aeronautica militare di Roma alla presenza dei Principi Amedeo e Silvia di Savoia.
Martina MASSIMINO, nata a Bra nel 1993, ha conseguito la Laurea di I e II livello in Chitarra classica al Conservatorio di Cuneo con il massimo dei voti e Lode. è stata docente di Chitarra all’Istituto “V. Baravalle” di Fossano e all’Istituto Civico di Roccavione. Ha vinto vari concorsi musicali per esecuzione in orchestra, gruppi da camera, e come solista di chitarra classica. Ha partecipato ai “Campus Musicale Estivo di perfezionamento” con C. Lacertosa, alle masterclass di Chitarra di G. Tampalini, D. Ficco, A. Dieci, M. Andersson, M. dell’Ara. Ha suonato nella Rassegna Chitarristica Nazionale 2011 “F. Levrone, C. Arpiè Bottero, M. Rubaldo, G. Sacchi, V. Loi” tenuta a Roccaforte Mondovì, conseguendo una Menzione Speciale “per il bel suono e l’equilibrio mostrato in tutta l’esecuzione”. Ha suonato con orchestre giovanili, “Cascabeles” di Fossano, “Classic Guitar Band” di Torino, diretta da C. La Vecchia, che le ha permesso di suonare in orchestra a Londra. Ha frequentato un corso di affiancamento didattico formativo chitarristico e tenuto un corso di Coro e Chitarra ritmica, vincendo il Concorso Nazionale “Donne per le donne - Il futuro che vorrei” indetto dal MIUR. Nel 2018 ha suonato nella sala concerti del Conservatorio di Cuneo come apertura del concerto di P. Kleemola.


Giovedì 14 Aprile 2022 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti
Nyckelharpa Resonance
Paolo CEREDA Viola d'Amore a Chiavi, ghironda, symphonia
Giulia COLOMBO Viola d'Amore a Chiavi, arpa, canto
Riccardo DOSSI Viola d'Amore a Chiavi, oud, liuto, percussioni, canto
Roberto GARDELLI Viola d'Amore a Chiavi, percussioni, canto
Marco SUPPO Nyckelcello, Viella a Chiavi, cornamusa, canto
In occasione dell’Anno Giacobeo:
La Guida dei Pellegrini di San Giacomo di Compostela
musica e letture
L'Anno santo giacobeo è un anno in cui la festa di San Giacomo cade di domenica. Tale ricorrenza si verifica con una cadenza di 6, 5, 6 e 11 anni, quindi circa 14 volte ogni secolo. Negli anni santi i cattolici possono ottenere il perdono dei peccati. Uno dei passi per poter ottenere il giubileo è il pellegrinaggio a Compostela.
Il pellegrino è uno dei personaggi simbolo del Medioevo. Il suo viaggiare carico di aspettative, dubbi, sofferenze e sensi di colpa ha rappresentato un momento fondamentale per la società europea e ne ha influenzato la cultura, l’economia e la spiritualità.
La musica e la letteratura non potevano mancare ed in questo spettacolo di musica e letture proponiamo un estratto di un testo fondamentale per capire cosa fosse veramente il viaggio di un pellegrino attraverso l’Europa del XIII e XIV secolo, accompagnato da alcune delle melodie e dei canti più rappresentativi di quel periodo.
Nel Codice Callistino troviamo la Guida del Pellegrino che mostra in modo semplice e colorato cosa volesse dire mettersi in cammino, attraverso terre e paesi lontani, alla ricerca di un riscatto e di un senso profondo di contatto con il divino. Era un tempo in cui mercanti e soldati attraversavano l’Europa ma il quotidiano della gente comune aveva un orizzonte molto più ristretto.
Dove c’è l’essere umano c’è musica ed anche lungo le vie che conducevano a Compostela risuonavano canti e danze che esprimevano il fervore religioso di chi intraprendeva un viaggio tanto significativo. Il Llibre Vermell raccoglie brani popolari rivisti in chiave religiosa che venivano intonati a Montserrat e fa da punto di partenza per una nostra panoramica sulla musica che ha accompagnato i pellegrini che tocca Spagna, Francia, Italia e Inghilterra.
Il progetto musicale Nyckelharpa Resonance prende vita nel 2016 grazie all’incontro di musicisti accomunati da una comune passione per la nyckelharpa, conosciuta anche come viola d’amore a chiavi. All’intenzione iniziale di fondere le potenzialità di un ensemble d'archi, una delle formazioni strumentali che offre maggiori possibilità espressive, con il fascino ed i colori della nyckelharpa; si è presto affiancato il desiderio di arricchire le nostre sonorità inserendo altri strumenti. E’ stata una evoluzione naturale essendo tutti polistrumentisti con molteplici culture musicali alle nostre spalle. Percussioni, symphonia, cornamusa e oud hanno così trovato spazio nei nostri repertori. La nostra musica si sviluppa in diversi espressioni che partono dalla musica antica, toccano il repertorio tradizionale europeo e arrivano fino alla musica popolare contemporanea.
Martedì 24 Maggio 2022 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti
Eschatology
di
Luigi DI CESARE
(vivente)
Personaggi
Emerald, la ninfa
Carolina MATTIODA soprano
Hermanus, il factotum
Giuseppe GERARDI basso
Ludwig, il transitante
Luigi DI CESARE
voce recitante
Michela VARDA pianoforte
Opera in prima esecuzione assoluta

Carolina MATTIODA, diplomata al Conservatorio di Torino con S. Silbano,
si è perfezionata con E. Mathis al Mozarteum di Salisburgo, A. Corbelli, M. Fre -
ni, S. Lowe all’Opera Studio di Weimar e all’Accademia Celletti di Martina
Franca. Finalista e vincitrice di Concorsi In ter nazionali quali “Primo Palcoscenico
Città di Cesena”, “Toscanini” di Brescia, “Coop Music Awards” di Milano,
“Pre mio Lirico Internazionale Postumia”. Ha interpretano ruoli tra cui “Carolina”
nel “Matrimonio segreto” di Cimarosa, “Rita” in “Rita” di Donizetti, “Barbari -
na” e “Susanna” ne “Le Nozze di Figaro” di Mozart, “Berta” nel “Barbiere di
Siviglia” di Rossini, “Musetta” ne “La Bohème” di Puccini. Per l’Associazione
Musicfor ha cantato nella Sala della Regina di Palazzo Montecitorio a Roma, all’Istituto
diplomatico degli Affari Esteri, alla Farnesina e al Concerto di Natale
nella Basilica di S. Marco Evangelista. Protagonista del recital “Italian Women
in music” al Polish Club di Londra alla presenza di Sua Altezza Reale il Duca di
Kent. Ha cantato al Teatro Carignano e al Teatro Nuovo di Torino, e per la settimana
della cultura italiana, invitata dall’ambasciata italiana in Angola Africa.
Michela VARDA, diplomata in Pianoforte con il massimo dei voti al Conservatorio
di Torino con M. Golia e in Musica Corale e Direzione di Coro con
S. Pasteris, si è perfezionata con M. Damerini e R. Marsano. Vincitrice di Concorsi
Nazionali e Internazionali, ha registrato per Canale 5, Rai Uno ed emittenti
locali del Piemonte e della Lombardia. Suo na come solista e in formazioni da
camera per importanti associazioni tra le quali “Piemonte in Musica”, “Camerata
Casella”, “Associazione Clara Schumann”, “La nuova Arca”, “Orpheus”. “Musica
85” di Roma, “Amici della Musica” di Pesaro, “Barattelli” di L’Aquila. Si
esibisce al Teatro Piccolo Regio di Torino nella Biennale dei Giovani Artisti
dell’Europa e del Mediterraneo e al Teatro del Lingotto. Partecipa al progetto
“Arte della Fuga” ideato da L. Berio, esibendosi in numerose città europee quali
Spoleto, Lione, L’Aja e Londra come membro del l’Orchestra Europea del Teatro
Lirico Sperimentale di Spoleto. Ha lavorato con il Teatro Stabile e il Teatro Nuo -
vo di Torino. È Maestro collaboratore per i corsi di canto di R. Kabaivanska, F.
Mattiucci, L. Canepa, V. Carignano e C. Desderi. Si è esibita con l’Orchestra
Sinfonica Giovanile di Ivrea al Teatro Regio di Torino e in vari teatri.


Concerto in diffusione streaming online su youtube a partire dal 30 Maggio 2022 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti
Luigi DI CESARE pianoforte
Luigi DI CESARE (vivente)
Composizioni per pianoforte in prima esecuzione assoluta

Dati Aggiornati al: 15-10-2021 01:31:52

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 17:00 dal 26-10-2021 al 01-02-2022

Dove: EVENTO ONLINE

Indirizzo: EVENTO ONLINE

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento