WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

La grandezza dell'uomo si misura in base a quel che cerca (Martin Heidegger)

> Home > Eventi a Firenze del 18-05-2018 > Musica e Spettacoli > Calendimaggio, la storia.

Calendimaggio, la storia.

Calendimaggio, la storia.

 

 

Il Calendimaggio Maggio, quinto mese dell'anno nel calendario, il cui nome deriva forse dalla dea romana Maia. Fin dagli antichi tempi Maggio, si distingue dagli altri mesi, per il rifiorire intenso della natura che in questo periodo assume nuova vitalità con l'esplosione della vegetazione e la profumata fioritura delle rose (dette maggesi) e delle ginestre; di ciò, anche Dante (Purgatorio, C. XXIV., vv. 145-147) lascia testimonianza con i noti versi: E quale, annunziatrice de li albori, l'aura di maggio movesi e olezza, tutta impregnata da l'erba e da' fiori; A Maggio, quando regnano sovrani i profumi ed i colori dei fiori nei giardini e nelle campagne intorno a Firenze si celebrava il mese con usanze galanti, feste, suoni e canti che univano ai fiori la passione del popolo per i canti d’amore, tanto da essere definito “Maggio amoroso” con la sua gaudiosa festa del Calendimaggio. Festa, appunto, dedicata all’amore e al risveglio primaverile, e si svolgeva nella prima settimana di maggio. Rientrava tra le feste “pagane”, abolite da Cosimo III e ripristinate da Gian Gastone. In epoca medioevale e rinascimentale aveva avuto grande importanza e terminava con l’elezione della “Regina di Maggio”, una antesignana delle reginette di bellezza dei nostri tempi: allora era fondamentale per le famiglie nobili, che una delle loro rappresentanti divenisse la “Regina”, per cui la competizione era assai forte, senza esclusione di colpi. Nel Calendimaggio del 1300, di cui si è già parlato, questa gentile usanza scatenò gravi disordini: l’elezione della fanciulla più bella divenne il pretesto per un ulteriore scontro tra i Guelfi di Parte Bianca e quelli di Parte Nera, con nefaste conseguenze. Infatti, quei festeggiamenti dettero origine ad una zuffa tra i giovani dei due opposti schieramenti proprio in Piazza di Santa Trìnita, dietro ai quali vi era probabilmente la “mano” dei capi più anziani. Vi furono diversi feriti e, di conseguenza, vennero presi dei severi provvedimenti per alcuni rappresentanti dei due schieramenti, che si concretizzarono, tra l’altro, in alcuni bandi di esilio. E’ da notare che, fin dal periodo Medioevale, troviamo le “Regine di Maggio” anche nel mondo nordico, in particolare in Inghilterra ed in Irlanda, dove le fanciulle più graziose, incoronate di fiori, facevano il giro d’onore del villaggio. Nel mondo contadino toscano è rimasta invece la tradizione di “Cantare il Maggio” con tipiche canzoni dette “maggi” cantate in forma di serenata da gruppi di giovani, detti “maggiaioli”, i quali con strumenti musicali e con tante “regine”, tutte adorne di fiori di campo, fanno il giro delle fattorie, ricevendo in cambio di una stornellata, il dono di salumi, formaggi, pane e vino. Le comitive dei “cantamaggio” erano precedute da un giovane che portava il “majo”, ramo fiorito e infiocchettato simbolo della Primavera, che veniva appeso all’uscio o alle finestre delle fanciulle. Proprio dall’uso di appendere il majo derivò il modo di dire “E l’attacca il majo ad ogni uscio” per indicare un libertino che se la faceva un po’ con tutte, invaghendosi facilmente di ogni ragazza. Gli intrattenimenti musicali itineranti andavano avanti tutta la notte e, il giorno dopo, quanto “raccolto” veniva allegramente consumato su di un bel prato, sempre con accompagnamento di canti e danze. Il Calendimaggio era, in sintesi, tutto ciò che rende lieto l’animo: canto, gioco, danza, amore, mensa, spettacolo. Fonte: http://www.parteguelfa.it/corsi2015/4_Tradizioni_Fiorentine.pdf

Dati Aggiornati al: 06-01-2018 09:53:58

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 18-05-2018 alle 12:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Florence, Italy

Indirizzo: -- Firenze

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento