WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...per rimanere sempre informati su cosa accade attorno a noi...

> Home > Eventi a Firenze del 19-01-2018 > Musica e Spettacoli > Elio Pagliarani La ballata di Rudi

Elio Pagliarani La ballata di Rudi

Elio Pagliarani La ballata di Rudi

 

 

Elio Pagliarani LA BALLATA DI RUDI La poesia di Elio Pagliarani e la composizione de La ballata di Rudi (1995) Introduzione di Maria Concetta Petrollo Pagliarani Il fiato dello spettatore e altri scritti sul teatro (1966-1984), L'Orma editore, 2017 Presentazione di Marianna Marrucci, curatrice del volume Reading Performance La ballata di Rudi reading performance con: Emma Bandini Fausto Berti Gabriele Bonafoni Nicolas Cunial Eugenia Galli Matteo Mannocci Matteo Zoppi live electronics Leonardo Rubboli con la collaborazione di Tempo Reale ideazione e direzione Rosaria Lo Russo La ballata di Rudi, «romanzo in versi» composto da Elio Pagliarani nell’arco di trent’anni e pubblicato definitivamente nel 1995, delinea nello spazio un percorso analogo al movimento biografico dell’autore, mentre descrive nel tempo una parabola discendente, svelando la miseria sociale e morale in cui era caduta l’Italia tra il secondo dopoguerra e la fine del secolo. Le prime sezioni sono ambientate nell’estate del ’49 sulla riviera adriatica, nella Rimini spensierata e carnevalesca che a Pagliarani aveva dato i natali. Qui fa la sua prima comparsa il personaggio eponimo (“Rudi su un’altra spiaggia popolare / dà inizio alla ballata”), un animatore di balli circondato da figure felliniane e pescatori, custodi di un modo antico di vivere e lavorare (“si mangia si dorme al lavoro si balla / una danza notturna di schiavi legati alla corda”). Con il trasferimento di Rudi a Milano, la scena si sposta sulla città che nel 1962 era stata teatro della più nota opera di Pagliarani, La ragazza Carla. È una Milano invernale, dominata dalla burocrazia e dal guadagno. Tra le voci che la popolano spicca quella di Armando, tassista abusivo che a causa di una truffa a suo danno si illude di diventare contrabbandiere di denaro e poi, resosi conto dell’inganno, pianifica di truffare a sua volta il Comune (“darò la caccia al filobus per farmi mettere sotto ho calcolato tutto / col semaforo rosso col semaforo rosso il Comune non scappa mi paga / una buona pensione e se mi danno una liquidazione / mi compro la licenza”). Alla domanda sulle possibilità di guadagno – dunque di sopravvivenza – in un’Italia dalla facciata allegra e prospera rispondono tutti i personaggi milanesi: Armando; le operaie animate dallo sciopero e fiaccate dal sistema della catena di montaggio; Rudi; Camilla, infelice benché si sia arricchita giocando in borsa (“se perdo tutto adesso / vuol dire che avevo ragione prima, che ho avuto ragione per sessant’anni / a vivere da poverina, sessant’anni giusti e uno sbagliato; adesso se guadagno in un anno / più che in quarantacinque di lavoro vuol dire che fino all’anno scorso / ho sbagliato tutto. / Io non accetto il cambiamento: o era giusto prima o è giusto adesso / non è che sono matta nella testa: difendo la vita nella sua interezza”). L’acme del romanzo in versi è raggiunta dal Doppio trittico di Nandi, sezione anulare che vaglia e scarta le ideologie possibili su cui rifondare la società. La ballata di Rudi si presenta come un’opera compiutamente polifonica ma percorsa da voci disarticolate, e perciò non compiutamente unitaria, poematica. Il progetto di Pagliarani – parlare di Rudi così come aveva parlato di Carla, scriverne la ballata – fallisce con lo sfumare del personaggio eponimo in altri personaggi, in altre storie. Questa polifonia e questo fallimento sono ciò che S/P/READ intende mettere in scena. - posto unico 10€ - spettacolo + aperitivo teatrale 15€ (dalle ore 20:00) - abbonati e corsisti teatro 2017/2018: spettacolo 5€; spettacolo + aperitivo teatrale 12€ INFO E PREVENDITE TEATRO DELLE ARTI Viale Matteotti 8, Lastra a Signa (FI) tel. 055 8720058 promozione@tparte.it - www.tparte.it www.rosarialorusso-poesia-performance.it

Dati Aggiornati al: 07-01-2018 09:37:49

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 19-01-2018 alle 19:45
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Teatro Delle Arti Lastra

Indirizzo: via matteotti 5/8 Lastra a Signa

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento