WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

> Home > Eventi a Firenze del 24-05-2019 > Sport e Benessere > Darkness Meditation

Darkness Meditation

Darkness Meditation

 

 

La meditazione dell’oscurità è un metodo tantrico. Praticando questa meditazione, crei una profonda amicizia con l’oscurità, cosa che ti permette di entrare in un rilassamento che mai hai conosciuto finora. Istruzioni La meditazione dura un’ora ed è formata da due fasi. Primo stadio: 45 minuti ‍ Siediti. Resta a occhi aperti e fissa nell’oscurità, in quel vuoto di buio, in quel nero. Continua a fissare in quell’oscurità, sentiti in pace e osserva in quel buio. Inizierà a entrarti negli occhi, e poi tu inizierai a entrare in lui. Affioreranno lacrime, i tuo occhi potrebbero farti male, dolerti – ma non preoccuparti, continua. Nel momento in cui l’oscurità, il vero buio che è lì presente, entra nei tuoi occhi, ti darà una profonda sensazione lenitiva. Sarai ricolmo di questa oscurità. ‍Secondo stadio: 15 minuti Adesso sdraiati. L’oscurità è la madre di ogni cosa. Se tutto scomparisse, rimarrebbe soltanto l’oscurità. Dunque, l’oscurità è la madre, il ventre. Senti quel ventre che ti avvolge da tutte le parti, e tu sei in lui. Come entrare in quell’oscurità? ‍ ─ Il primo passo: Fissa immobile l’oscurità. È difficile. È facile fissare una fiamma, qualsiasi fonte di luce, in quanto esiste in forma di oggetto, la si può indicare; puoi dirigere verso di lei la tua attenzione. L’oscurità non è un oggetto; è ovunque, ti circonda. Non la puoi distinguere in quanto oggetto. Fissa l’indefinito, ti circonda; devi solo guardarlo. Tranquillizzati e osservalo. Inizierà a entrare nei tuoi occhi; e quando l’oscurità entra nei tuoi occhi, tu entri in lei. Rimani con gli occhi aperti quando pratichi queste tecniche nell’oscurità della notte. Non chiudere gli occhi, perché con gli occhi chiusi evidenzi un’oscurità diversa, tua, mentale; non è reale. E in realtà si tratta di un elemento negativo, non è un’oscurità positiva. Qui c’è luce: se chiudi gli occhi potrai avere il buio, ma si tratta solo del lato negativo del fenomeno luminoso. Accade la stessa cosa se guardi una finestra: se chiudi gli occhi vedrai il riflesso negativo della finestra. Tutte le nostre esperienze si fondano sulla luce, per cui, quando chiudiamo gli occhi abbiamo un’esperienza negativa del fenomeno luminoso che chiamiamo buio. Non è reale, non servirà a nulla. Nell’oscurità, apri gli occhi e tienili aperti: avrai un’oscurità diversa, l’oscurità positiva che si stende di fronte a te. Fissala immobile, e continua a fissarla senza batter ciglio. Inizierai a lacrimare, gli occhi ti faranno male, sentirai dolore; non ti preoccupare, persisti. E nel momento in cui l’oscurità, la vera oscurità che ti circonda, penetra nei tuoi occhi, ti procurerà una sensazione di profonda quiete. Quando la vera oscurità entra in te, ne verrai ricolmato. E questo riversarsi in te dell’oscurità ti svuoterà di ogni forma di buio negativo: è un fenomeno molto profondo. Il buio che possiedi in te è un fenomeno negativo: si contrappone alla luce: non è assenza di luce, è contrapposto alla luce. Non è l’oscurità di cui Shiva parla, in quanto forma di tutte le forme in quanto oscurità reale. Ne abbiamo così paura, che abbiamo creato un’infinità di fonti luminose, come semplici protezioni, e viviamo in un mondo illuminato. Per cui, quando chiudiamo gli occhi, il mondo illuminato si riflette in negativo all’interno del nostro essere. Abbiamo perso ogni contatto con l’oscurità reale presente là fuori: l’oscurità degli Esseni, l’oscurità di Shiva. Non abbiamo più alcun contatto con questa fonte. Ne abbiamo così paura che le abbiamo voltato completamente le spalle, ce ne siamo allontanati radicalmente. Quindi, sarà un esercizio difficile; ma se riesci a farlo, è miracoloso, è magico. Arriverai ad avere un essere completamente diverso: quando l’oscurità entra in te, tu entri in lei. È sempre un fenomeno di reciprocità, interattivo. Non puoi penetrare in nessun fenomeno cosmico senza che questo entri in te. Non lo puoi prendere con violenza, non puoi forzare alcuna penetrazione. Se sei disponibile, aperto, vulnerabile, e se riesci a dare spazio affinché qualsiasi sfera cosmica entri in te, solo in questo caso tu entrerai in lui: è sempre un fenomeno reciproco. Non puoi forzarlo, gli puoi solo dare spazio, permettere che accada. Se rimani con l’oscurità, se ci convivi per tre mesi, un’ora al giorno, perderai ogni sensazione di individualità, di separazione. A quel punto non sarai un’isola: diventerai l’oceano. Ti fonderai con l’oscurità, ed essa è così oceanica che non esiste nulla di tanto vasto, di tanto eterno. E niente è più vicino a te, tuttavia nulla ti fa più paura, è la cosa che più temi. Eppure, si trova proprio dietro l’angolo, è sempre in attesa. Fissala, così che entri nei tuoi occhi. ─ Il secondo passo: Sdraiati con la sensazione di trovarti di fianco a tua madre. L’oscurità è la madre, la madre di ogni cosa. Pensaci: quando non c’era nulla, cosa esisteva? Non puoi pensare ad altro che non fosse oscurità. E se tutto scomparisse, cosa rimarrebbe? L’oscurità. L’oscurità è la madre, il ventre, per cui sdraiati con la sensazione di sdraiarti nel ventre di tua madre. E diventerà una cosa reale, diventerà qualcosa di caldo; prima o poi inizierai ad avere la sensazione che l’oscurità, il ventre, ti avviluppa da ogni lato, e tu ci sei immerso.

Dati Aggiornati al: 22-05-2019 09:45:49

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Sport e Benessere

Quando: Venerdì 24-05-2019 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Il Centro del Caos - Osho Sidhai

Indirizzo: via A. Gentileschi 54 Firenze

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento