WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...ognuno può fare molto per gli altri...

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO

FIRENZE OGGI - EVENTI - SOGGIORNI A FIRENZE - CORSI FIRENZE - LOCALI - NEWS

TORINO

MILANO

ROMA

FIRENZE

GENOVA

NAPOLI

BOLOGNA

> Home > Eventi a Firenze del 13-09-2019 > Musica e Spettacoli > 13 - 15.09.2019 | Echoic Memories

13 - 15.09.2019 | Echoic Memories

13 - 15.09.2019 | Echoic Memories

 

 

10th Edition music@villaromana, 2nd part Keiko Devaux Michele Marelli Francesco Dillon Simone Beneventi Alessandro Perini Quartetto Maurice Širom Manuel Zurria Francesco Platoni Emanuele Torquati --------------------------------------- Engl. version below Le Memorie in Eco proseguono dal 13 al 15 Settembre, momento in cui verrà celebrato il decennale del festival music@villaromana con una riunione di molti degli artisti intervenuti nei 10 anni di avventure musicali. Anche in quest'occasione, vi sarà la commissione di una nuova Pocket Opera, elemento centrale della programmazione, affidato alla compositrice canadese Keiko Devaux. Il suo interesse primario consiste nel dare voce all'esperienza emotiva dell'ascolto e in questo senso c'è una forte connessione con la tematica dell'anniversario. Partendo da sorgenti sonore molto contrastanti e dal suo amore per i suoni elettroacustici, Devaux concepirà una forma singolare di “viaggio” all'interno degli spazi della Villa, articolata secondo momenti diversi e una performance mobile, in cui il pubblico verrà guidato dai musicisti alla scoperta di echi nascosti. Il parametro spaziale, ma anche l'esperienza dell'ascolto da parte del pubblico saranno dunque centrali in questa nuova opera composta durante la residenza della compositrice negli spazi della Villa. Echoic Memories, questo il suggestivo titolo della Pocket Opera, fulcro della 3 giorni di settembre, sarà accostata a nuove installazioni sonore affidate al compositore Alessandro Perini, residente in Svezia e protagonista di numerose performances in Europa e Argentina, e ad una vera e propria Maratona musicale. I protagonisti, in momenti diversi, saranno i virtuosi Manuel Zurria al flauto e Francesco Platoni, primo contrabbasso dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, che proporranno brani in solo di Jacob TV e di Stefano Scodanibbio; lo strepitoso clarinettista Michele Marelli, famoso per la sua collaborazione con Karlheinz Stockhausen e le sue doti di performative, presenterà un brano in prima italiana della compositrice inglese Anna Clyne ed una recente pagina di Marco Stroppa a lui dedicata; a Marelli si unirà poi Francesco Dillon per un'opera appositamente commissionata da music@villaromana al compositore argentino Oscar Strasnoy, particolarmente apprezzato per i suoi lavori di teatro musicale; sarà poi la volta del poliedrico percussionista Simone Beneventi, con il suo set concepito a partire dal magico Libro Celibe di Giorgio Battistelli, oltre alle sperimentazioni del giovane svedese Johann Svensson, fino a giungere all'estatico brano di James Tenney per Gong solo che chiuderà catarticamente la rassegna. Il Quartetto Maurice, ormai facente parte stabilmente del panorama internazionale dei maggiori festival, presenterà l’immersivo Quartetto n. 9 di Georg Friedrich Haas, da eseguirsi nell’oscurità totale, in una indagine sulla percezione che il grande compositore austriaco ha intrapreso ormai da molti anni. Proprio nell'edizione 2013 di music@villaromana, lo stesso Quartetto Maurice eseguì il Quartetto n. 3 - In iij Noct, e in questa edizione si rinnoverà l'esperienza di ascolto di forte impatto emotivo concepita dall'iconico compositore austriaco. Accanto a questo lavoro, ancora di raro ascolto in Italia, il Maurice proporrà il capolavoro di Helmut Lachenmann Grido, suo Terzo Quartetto, e il nuovo lavoro del compositore romano Giuliano Bracci Tutto chiudi negli occhi, in cui riecheggiano tracce del Mottetto a 5 voci di Josquin Desprez Nymphes de Bois (1518). L'elemento più sperimentale e alternativo, verrà rappresentato dal gruppo sloveno Širom, che partendo dalle radici della musica folk del proprio Paese, le unisce in un mix efficace con contaminazioni rock, giungendo ad un tipo particolare di “minimalismo mistico”. Tutti questi sono gli elementi di una grande “festa” musicale che contiene echi delle Memorie delle edizioni precedenti del Festival. Programma 13 settembre ore 18 TALK E PRESENTAZIONE DEL LIBRO music@villaromana 2010-2019 IMAGINARY BRIDGES con Keiko Devaux, Composer in Residence 2019, Stefano Lombardi Vallauri e Elena Abbado, musicologi ore 19 SOLOS IN ECHO Marco Stroppa, Il peso di un respiro (2015-2017), per corno di bassetto 1 Sdoppiato, con pudicizia 2 Pulviscolante 3 And sing until he drop 4 Rintanato Giorgio Battistelli, Il Libro Celibe (1976), per percussioni Anna Clyne, Rapture (2012), per clarinetto ed elettronica Oscar Strasnoy, 13th September 2019 dal ciclo Tage-Buch, per clarinetto e violoncello – PRIMA ASSOLUTA, commissionata da music@villaromana Henry Purcell, In Nomine (1680), per Ensemble Michele Marelli, clarinetto, corno di bassetto Francesco Dillon, violoncello Simone Beneventi, percussioni *Pocket Ensemble ore 20 INAUGURAZIONE Installazioni sonore di Alessandro Perini ore 21:30 GRIDO Giuliano Bracci, Tutto chiudi negli occhi (2018), per quartetto d’archi – PRIMA ITALIANA Helmut Lachenmann, Quartet n. 3, Grido (2001-2002), per quartetto d’archi Quartetto Maurice: Georgia Privitera, violino Laura Bertolino, violino Francesco Vernero, viola Aline Privitera, violoncello ore 23 PSYCHEDELIC IMAGINARY FOLK Širom: Iztok Koren, banjo, banjo a tre corde, grancassa, percussioni, chimes, balafon, oggetti Ana Kravanja, violino, viola, ribab, cümbüş, balafon, ngoma drum, mizmar, oggetti, voce Samo Kutin, lira, balafon, basso a una corda, tamburo a cornice, brač, gongoma, mizmar, oggetti, voce 14 settembre ore 21 POCKET OPERA ECHOIC MEMORIES PRIMA ASSOLUTA musiche di Keiko Devaux, Composer in Residence 2019 *Pocket Ensemble: Manuel Zurria, flauto Georgia Privitera, violino Laura Bertolino, violino Francesco Vernero, viola Aline Privitera, violoncello Francesco Dillon, violoncello Francesco Platoni, contrabbasso Emanuele Torquati, tastiera Simone Beneventi, percussioni ore 22:30 VOYAGE Stefano Scodanibbio, Voyage that never ends (1979-1997), per contrabbasso solo Francesco Platoni, contrabbasso ore 23:30 IN-THE-DARK Georg Friedrich Haas, String Quartet n. 9 (2016), per quartetto d’archi Quartetto Maurice: Georgia Privitera, violino Laura Bertolino, violino Francesco Vernero, viola Aline Privitera, violoncello 15 settembre ore 11 DIFFERENT ECHOES Jacob TV, Suppositions (2015), per flauto solo - PRIMA ITALIANA 1. Peace will come 2. So they tell us 3. Right thing to do Johan Svensson, One Man Band (2016), per percussioni Stefano Scodanibbio, N’Roll (2007), per contrabbasso James Tenney, Swell Piece # 3 (1967), per Ensemble Manuel Zurria, flauto Simone Beneventi, percussioni Francesco Platoni, contrabbasso *Pocket Ensemble ore 12 RE-SONATE James Tenney, Having never written a note (1971), per percussioni Simone Beneventi, percussioni -------------------------------------------------------------- The Echoed Memories will continue from 13 to 15 September, when the ten-year anniversary of the music@villaromana festival will also be celebrated by a reunion of artists engaged in these 10 years of musical adventures. Once again, a new Pocket Opera will be commissioned as a central element of the programme, entrusted this time to the Canadian composer Keiko Devaux. Her chief interest is in giving voice to the emotional experience of listening and, in this sense, there‘s a strong connection with the anniversary theme. Starting from profoundly contrasting sound sources and her love for electroacoustic sounds, Devaux will conceive a singular form of “journey” through the areas of the Villa. This will include different stages and a mobile performance in which the musicians will guide the public in the discovery of hidden echoes. The spatial dimension and the public’s listening experience will be central in this new work composed during Devaux’s residence in the Villa. Echoic Memories is the evocative title of the Pocket Opera that will be the fulcrum of the 3 days in September. Further protagonists will be new sound-installations by the composer Alessandro Perini, who lives in Sweden and has performed widely in Europe and Argentina. The virtuosos Manuel Zurria on flute and Francesco Platoni, first double bass of the Rai Orchestra Sinfonica Nazionale, will perform solo pieces by Jacob TV and Stefano Scodanibbio. The clarinettist Michele Marelli, famous for his collaboration with Karlheinz Stockhausen and his performing talent, will present the Italian premiere of a piece by the English composer Anna Clyne and another piece recently dedicated to him by Marco Stroppa. Marelli will then be joined by Francesco Dillon for a work specially commissioned by music@villaromana from the Argentinian composer Oscar Strasnoy, particularly esteemed for his works of musical theatre. Percussionist Simone Beneventi will present a set inspired by the magical Libro Celibe by Giorgio Battistelli. Experimentations by the young Swede Johan Svensson will then lead into the ecstatic piece by James Tenney for solo gong as a cathartic finale to the festival. The Quartetto Maurice, meanwhile touring major international festivals, will present the immersive Quartet no. 9 by Georg Friedrich Haas, to be performed in total darkness. In the 2013 edition of music@villaromana, the Quartetto Maurice performed Quartet no. 3 - In iij Noct, conceived by the iconic composer will be repeated in this edition. In addition to this work, still rarely heard in Italy, the Quartetto Maurice will present Helmut Lachenmann’s masterpiece Grido, and the new work by the Roman composer Giuliano Bracci Tutto chiudi negli occhi, in which we can trace echoes of the 5-voice Motet by Josquin Desprez Nymphes de Bois (1518). The most experimental and alternative element will be the Slovenian group Širom, which combines the roots of native folk music and rock music, creating a kind of “mystic minimalism”. Part II of Memories in Eco, Echoic Memories, thus celebrates a great music festival, in which memories of the previous editions resonate. Program 13 September 6 pm TALK AND PRESENTATION OF THE BOOK music@villaromana 2010-2019 IMAGINARY BRIDGES with Keiko Devaux, Composer in Residence 2019, and musicologists Stefano Lombardi Vallauri and Elena Abbado 7 pm SOLOS IN ECHO Marco Stroppa, Il peso di un respiro (2015-2017), for basset horn 1 Sdoppiato, con pudicizia 2 Pulviscolante 3 And sing until he drop 4 Rintanato Giorgio Battistelli, Il Libro Celibe (1976), for percussion Anna Clyne, Rapture (2012), for clarinet and electronics Oscar Strasnoy, 13th September 2019 from the cycle Tage-Buch, for clarinet and cello – WORLD PREMIERE, commissioned by music@villaromana Henry Purcell, In Nomine (1680), for Ensemble Michele Marelli, clarinet, basset horn Francesco Dillon, cello Simone Beneventi, percussion *Pocket Ensemble 8 pm OPENING Sound installations by Alessandro Perini 9.30 pm GRIDO Giuliano Bracci, Tutto chiudi negli occhi (2018), for string quartet – ITALIAN PREMIERE Helmut Lachenmann, Quartet n. 3, Grido (2001-2002), for string quartet Quartetto Maurice: Georgia Privitera, violin Laura Bertolino, violin Francesco Vernero, viola Aline Privitera, cello 11 pm PSYCHEDELIC IMAGINARY FOLK Širom: Iztok Koren, banjo, three string banjo, bass drum, percussion, chimes, balafon, objects Ana Kravanja, violin, viola, ribab, cünbüs, balafon, ngoma drum, mizmar, objects, voice Samo Kutin, lyre, balafon, one string bass, frame drums, bragongoma, mizmar, objects, voice 14 September 9 pm POCKET OPERA ECHOIC MEMORIES WORLD PREMIERE Music by Keiko Devaux, Composer in Residence 2019 *Pocket Ensemble: Manuel Zurria, flute Georgia Privitera, violin Laura Bertolino, violin Francesco Vernero, viola Aline Privitera, cello Francesco Dillon, cello Francesco Platoni, double bass Emanuele Torquati, keyboard Simone Beneventi, percussion 10.30 pm VOYAGE Stefano Scodanibbio, Voyage that never ends (1979-1997), for solo double bass Francesco Platoni, double bass 11.30 pm IN-THE-DARK Georg Friedrich Haas, String Quartet n. 9 (2016), for string quartet Quartetto Maurice: Georgia Privitera, violin Laura Bertolino, violin Francesco Vernero, viola Aline Privitera, cello 15 September 11 am DIFFERENT ECHOES Jacob TV, Suppositions (2015), for solo flute – ITALIAN PREMIERE 1 Peace will come 2 So they tell us 3 Righ thing to do Johan Svensson, One Man Band (2016), for percussion Stefano Scodanibbio, N’Roll (2007), for double bass James Tenney, Swell Piece # 3 (1967), for Ensemble Manuel Zurria, flute Simone Beneventi, percussion Francesco Platoni, double bass *Pocket Ensemble 12 am RE-SONATE James Tenney, Having never written a note (1971), for percussion Simone Beneventi, percussion

Dati Aggiornati al: 06-09-2019 11:51:28

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 13-09-2019 alle 18:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Villa Romana

Indirizzo: Via Senese 68 Firenze

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento