WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere cosa farne. Romano Battaglia

> Home > Eventi a Firenze del 09-11-2019 > Musica e Spettacoli > TreTTempi Folk: Le Tammurriate in Campania

TreTTempi Folk: Le Tammurriate in Campania

TreTTempi Folk: Le Tammurriate in Campania

 

 

SABATO 9 E DOMENICA 10 NOVEMBRE SECONDO EVENTO DELLA STAGIONE TRETTEMPI FOLK!!! Dopo l'incontro con il filone neo-trad francese, ritorniamo in Italia e scendiamo nelle terre della fertile Campania Felix, regione ricca di una cultura “immateriale” che viene cantata e danzata attraverso una tradizione antica di millenni. Il ballo eseguito nelle campagne napoletane viene da sempre chiamato dagli esecutori 'o ballē 'ncopp 'o tammurrē e il “canto sul tamburo” su cui si svolge viene detto tammurriata, termine con cui oggi ci si riferisce sia al canto che al ballo nelle sue differenti e numerose sfumature, caratterizzate da diversi strumenti di esecuzione, diversi riti e miti a essa legati, come la tammurriata dell'agro-nocerino sarnese, dell'avvocata, sommese, terzignese, giuglianese... Sabato 9 novembre a TreTTempi Folk avremo il piacere e l'onore di essere accompagnati da due ricercatori storici e da due cantori tradizionali in un vero e proprio viaggio nel mondo delle tammurriate campane, per scoprire tutte le forme e gli stili di questa tradizione preziosa e antichissima! 🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶 PROGRAMMA SABATO 9 NOVEMBRE ore 15.00-19.00 / Cielë quantë c'e bellë a stu paesë Seminario teorico-pratico di Ballo sul Tamburo a cura di Gabriele D’Ajello Caracciolo e Anna Perrotta con musica dal vivo a cura di Biagio Di Prisco e Salvatore De Vivo ore 20.00-21.00 / cena conviviale ore 21.30 / CONCERTO Con Biagio De Prisco e Salvatore De Vivo PROGRAMMA DOMENICA 10 NOVEMBRE ore 10.30-13.00 Conclusione del seminario e visione del film-documentario sui protagonisti della tammurriata 🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶 COSTI stage sabato+concerto 25 euro stage sabato+stage domenica+concerto 35 euro concerto+stage domenica 20 euro solo concerto 10 euro sconti under 30: stage sabato+concerto 15 euro stage sabato+stage domenica+concerto 25 euro solo concerto 7 euro 🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶 Evento riservato ai soci ARCI Per iscrizioni compilare il forn on-line: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScBaRWZC5KaDDXgsFGvpKWxXiysOXqkIWVHqbJ5m8erMbaqEg/viewform?usp=sf_link Se ci sono problemi con il link, potete inviare la vostra iscrizione a trettempi@gmail.com specificando nome, cognome e stage a cui intendete partecipare https://trettempi.wordpress.com 🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶🎶 APPROFONDIMENTI Cielë quantë c'e bellë a stu paesë Seminario teorico-pratico di Ballo sul Tamburo a cura di Gabriele D’Ajello Caracciolo e Anna Perrotta con musica dal vivo a cura di Biagio Di Prisco e Salvatore De Vivo Un’immersione nel mondo del ballo sul tamburo con le specificità dei vari stili (area vesuviana, agro nocerino, Monti Lattari, area domizia), con attenzione alla qualità del movimento, alla sua forza comunicativa, al suo legame con i contesti di origine. Un viaggio che si snoda dalla tradizione alla contaminazione con i suoi aspetti contraddittori, lavorando su più piani, quello del movimento personale capace di esprimere sensazioni ed emozioni e quello specifico del ballo, per poi fonderli in una danza fatta di relazione ed emozione che accompagnano il magico e sempre rinnovato incontro tra ballatori, cantatori e suonatori ad ogni evento. Un racconto dall’interno anche attraverso video, foto, incontro con giovani portatori della tradizione e festa con musica dal vivo. Gabriele D’Ajello Caracciolo è nato a Napoli dove vive e ha insegnato fisica nella scuola superiore. A partire dagli anni ’70 si interessa alla cultura popolare e in particolare al canto, alla musica e al ballo e dal 1984 si dedica allo studio sistematico della danza tradizionale di vari paesi con la collaborazione d’informatori e maestri provenienti dalle zone d’origine. Socio fondatore de “L’intrecciata”, associazione culturale di Napoli per la ricerca e la riproposta della Danza Popolare, approfondisce soprattutto lo studio e la documentazione delle danze del meridione d’Italia, dedicandosi in particolare al “ballo sul tamburo” nell’area campana. In questo ambito conduce corsi, laboratori, seminari in Italia e all’estero ponendo l'attenzione sulle modalità e le caratteristiche del movimento personale di ognuno che possa poi interagire con le regole grammaticali della specifica danza. Al suo ampio archivio personale di materiali sonori e videofotografici attingono le sue mostre fotografiche, realizzazioni filmiche e progetti sonori tra i quali ha un ruolo importante l'edizione per " L'intrecciata" del CD di ricerca " e bì e bà: canto e ballo sul tamburo nell'area napoletana" . Anna Perrotta, nata a Castelcivita in Cilento, vive a Napoli dove conduce le sue attività di docente di matematica e didattica della matematica in parallelo con quelle legate alla danza. Risalgono agli anni '70 le sue prime ricerche sul campo in alcuni paesi del Cilento, relativamente alla cultura popolare e alla sua espressione coreutica, canora e musicale, che si estendono poi a tutta la Campania, al sud Italia e ad alcune realtà estere. La sua passione per la danza, che sente come esigenza vitale, insieme al suo interesse per l’integrazione sinergica delle conoscenze e delle esperienze, la conduce in un percorso intenso di ricerca e di studio, di formazione e poi di insegnamento in laboratori e seminari intensivi a Napoli e in varie sedi in Italia sia nel campo della danza popolare sia in vari settori artistici legati ad aspetti cinetici, di relazione, di consapevolezza corporea e teatralità nella danza. Presiede l’associazione culturale L’intrecciata che opera a Napoli nella sede di “Porto Petraio” nelle arti del movimento e in eventi culturali ad ampio raggio. Dagli anni 2000 avvia il progetto sperimentale “mathdance, quando la danza incontra la matematica” e il progetto di teatrodanza “danzastorie” all’interno del quale realizza workshop, laboratori, residenze artistiche ed eventi scenici. Biagio De Prisco è riconosciuto da tutti i musicologi e ricercatori della tradizione come il più giovane virtuoso portatore della tradizione. Voce naturale ed autentica della tradizione agro-nocerino sarnese. In tutte le occasioni di festa, Biagino (così lo chiamano gli amici intimi) raramente si esprime danzando, ma quando lo fa tutti restano incantati da quel fare che ha il sapore di altri tempi. Salvatore De Vivo, giovane “tammurraro” dell’agro nocerino-sarnese ha sin da piccolo “respirato” ed assimilato lo spirito dei grandi esecutori della zona e insieme a Biagino ci riporta alle antiche modalità di esecuzione.

Dati Aggiornati al: 02-11-2019 23:09:30

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 09-11-2019 alle 15:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Circolo Arci Progresso Firenze

Indirizzo: Via Vittorio Emanuele II 135 Firenze

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento