WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Il tempo manca solo a chi non ne sa approfittare. Gaspar M. de Jovellanos

> Home > Eventi a Firenze del 12-06-2021 > Mostre e Cultura > IDENTITIES: UNA STRANA NEBBIA - Federico Zatti

IDENTITIES: UNA STRANA NEBBIA - Federico Zatti

IDENTITIES: UNA STRANA NEBBIA - Federico Zatti

 

 

Nell’ambito di IDENTITIES Leggere il contemporaneo, l’associazione culturale La Nottola di Minerva, in collaborazione con il Comune di Firenze e la Fondazione CR Firenze, presenta:

L’Identità attraverso la memoria:

UNA STRANA NEBBIA. LE DOMANDE ANCORA APERTE SUL CASO MOBY PRINCE

(Mondadori)

L’Autore Federico Zatti dialoga con Simone Innocenti (giornalista del Corriere), Denata Ndreca (scrittrice e poetessa) e Massimo Sestini (fotografo).

Sono passati trent’anni da quella che ancora oggi rimane la più grande tragedia della nostra marina civile. La sera del 10 aprile 1991 il traghetto di linea Moby Prince, in partenza dal porto di Livorno e diretto a Olbia, entrò in rotta di collisione con la petroliera Agip Abruzzo, all’ancora in rada, sfondandone la fiancata di dritta e provocando un incendio in cui persero la vita centoquaranta persone. La causa dell’incidente venne attribuita fin da subito a un errore del comandante della Moby Prince, morto nel disastro, e a una fitta nebbia improvvisa. Ma sulla plancia del traghetto quella sera c’era Ugo Chessa, uno dei migliori comandanti in circolazione, e la visibilità era buona. I soccorsi furono tardivi, ma quando i pompieri riuscirono finalmente a domare le fiamme e a salire sulla Moby Prince trovarono quasi tutti i corpi dei passeggeri riuniti al centro della nave: molti avevano le valigie con loro e indossavano il giubbotto di salvataggio, pronti ad affrontare l’emergenza. Ma com’è possibile? Non doveva trattarsi di un incidente che aveva colto tutti di sorpresa? Evidentemente no.

Nel 2006 la procura di Livorno decise di riaprire le indagini in seguito alle richieste del legale dei figli del comandante Chessa, senza raggiungere però dei risultati concreti. Grazie alla caparbietà dei familiari delle vittime e alla sensibilità di alcune figure istituzionali, il 22 luglio 2015 nacque la commissione parlamentare d’inchiesta sulla Moby Prince, la cui relazione finale ha smontato molte delle verità sedimentate in anni di processi e posto nuovi e inquietanti interrogativi.

Partendo da qui, Federico Zatti ricostruisce con dovizia di particolari quanto accaduto quella notte, ribaltando il punto di vista: è l’Agip Abruzzo la reale protagonista. «Sembra incredibile pensare al dirottamento di un traghetto per colpire una petroliera, ma non meno di imbottire un’autostrada con 500 chili di tritolo per uccidere un magistrato» scrive l’autore. I due attentati hanno infatti un obiettivo comune: colpire lo Stato con una violenza senza precedenti. Non a caso l’incidente della Moby Prince avvenne in un momento in cui il petrolio era diventato una terra di conquista per la mafia. Così, insieme alla disamina dei fatti e alle interviste ai protagonisti di quei tragici eventi, l’autore cerca di far luce sui molti interrogativi rimasti aperti, per diradare la nebbia che ancora avvolge il caso.

Federico Zatti è giornalista e autore Rai. Da oltre quindici anni segue i principali fatti di attualità per programmi radio e tv. Attualmente lavora a Unomattina (Rai1).

L’incontro sarà registrato e visibile sulla pagina Facebook, sul sito e sul canale YouTube dell’Associazione Culturale La Nottola di Minerva (www.lanottoldiminerva.it.) e della Biblioteca delle Oblate.

La partecipazione è gratuita – ingresso su prenotazione 055-2616523 - bibliotecadelleoblate@comune.fi.it

Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero della Biblioteca 055 261 6523

Il servizio è assicurato nel rispetto di tutte le indicazioni igienico-sanitarie indicate dalle disposizioni legislative per garantire la sicurezza dei lavoratori e degli utenti.

Dati Aggiornati al: 09-06-2021 21:10:55

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Sabato 12-06-2021 alle 17:45
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Biblioteca delle Oblate

Indirizzo: -- Firenze

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento