WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...per rimanere sempre informati su cosa fare giorno per giorno...

> Home > Eventi a Genova del 03-03-2018 > Mostre e Cultura > Opening Claudio Costa e Aurelio Caminati: il caso...

Opening Claudio Costa e Aurelio Caminati: il caso Monteghirfo

Opening Claudio Costa e Aurelio Caminati: il caso Monteghirfo

 

 

A cura di Francesca Serrati in collaborazione con Michela Murialdo La mostra nasce da una ristretta selezione di opere della collezione permanente del museo di due significativi artisti genovesi: Claudio Costa e Aurelio Caminati. A partire dall’ottobre del 1975 i due artisti iniziarono a collaborare per il recupero di una cultura contadina ormai rimossa e abbandonata dall’avanzata della società industrializzata. E’ così che, in un piccolo paese al centro della Valfontanabuona, valle ricca di tradizioni e leggende legate anche alla stregoneria, nasce il progetto del Museo Attivo di Antropologia di Monteghirfo. Il museo si trovava all’interno di una casa contadina abbandonata ma intatta, nella quale era possibile raccogliere e conservare gli oggetti costruiti dall’uomo e fondamentali per la sua esistenza. Identificando, rinominando e classificando questi utensili come reperti museali, gli artisti attuano un ripensamento totale del concetto di museo e di cultura che, ribaltando gli assunti duchampiani, recuperano un senso profondo ritornando alla fisicità della materia. Con questo progetto Claudio Costa si soffermerà sul tema antropologico, essenziale nel suo lavoro, così come il concetto di mito e trasformazione della materia e Aurelio Caminati inizierà a sviluppare la sua ricerca legata alle trascrizioni. In dialogo con il progetto dei due artisti, troviamo il lavoro del giovane artista genovese Christian Tripodina che, attivamente e in modo comunitario, pratica la vita rurale contadina sulle alture di Voltri. E’ così che questi tre universi artistici riescono, nonostante il tempo, a innescare un dialogo profondo all’interno delle sale, in una continua commistione tra arte e vita con in sottofondo una chiara critica nei confronti della società attuale e del suo continuo abbandono di quella memoria rurale appartenente alla storia dell’uomo.

Dati Aggiornati al: 02-03-2018 07:17:09

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Sabato 03-03-2018 alle 15:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Museo Villa Croce

Indirizzo: Via J. Ruffini, 3 Genova

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento