WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Difficile non è sapere una cosa, ma sapere far uso di ciò che si sa. Han Fei

> Home > Eventi a Genova del 23-03-2018 > Musica e Spettacoli > Il colore rosa

Il colore rosa

Il colore rosa

 

 

Ideazione, coreografia e regia di Aline Nari Con Davide Frangioni, Aline Nari / Elisa D'amico, Giselda Ranieri  Voce recitante Graziella Martinoli Testi originali Daniela Carucci Musiche 2 Cellos, V. Corvino, A, Fontana, F.J.Haydn, A. Vivaldi Elaborazioni sonore Adriano Fontana  Musiche originali Valentino Corvino Luci Michelangelo Campanale  Costumi Aline Nari, Alessandra Podestà Produzione Aldes in collaborazione con Ubidanza Il colore rosa è uno spettacolo di danza-teatro, rivolto a un pubblico di bambini e famiglie in cui attraverso la metafora del colore si affrontano i temi della crescita, della costruzione della propria identità e soprattutto della necessità di preservare uno spazio intimo in cui accettarsi semplicemente per quello che si è, al di là degli stereotipi. Invece alle bambine si continuano a proporre giochi, scarpette, borsette rosa (e di una sola zuccherosa tonalità), mentre per i maschi il rosa è un colore da evitare, da temere, da negare. Ma chi l'ha detto che il rosa è “da femmine” e il celeste “da maschi”? Il cielo è maschio o femmina? L'acqua è maschio o femmina? E le montagne? Il temporale, le stelle, gli alberi? Il rosa, oltre ad essere stato storicamente anche un colore maschile, è un colore ricco di sfumature difficili da imitare o da riprodurre: perché ogni rosa è unico e ognuno può essere rosa a modo suo. Attraverso una scrittura coreografica globale (danza, gesto, voce) lo spettacolo, nato anche grazie a laboratori sulla questione di genere, parla in modo ironico, evocativo e affettuoso del cammino difficile per riconoscersi nella propria diversità, nella possibilità di cambiare e trasformarsi. Andrea Balestri - Lo sguardo di arlecchino - 28/04/2016 " [...] I molti bambini presenti al Teatro Fabbricone sembrano pronti a recepire il portato etico e politico dello spettacolo: non si instaura un corpo a corpo in cui le certezze del pubblico vengono smontate in scena. Succede qualcosa di più delicato, come se lo spettacolo si sintonizzasse con i bambini a un livello più profondo e basilare [...]. Ed è, forse, grazie a questa intima connessione che Aline Nari riesce a parlare ai bambini con un linguaggio a cui non sono abituati. [...] Coreografa e danzatrice, Nari non opera una semplificazione del costrutto scenico: tante sono le sequenze di danza, segmenti di pura suggestione che affascinano i bambini come gli adulti. Il pubblico applaude spesso, interviene, risponde alle domande [...]" Mailé Orsi - Teatro.Persinsala.it – 3/5/2016 " […] Coreografie, visioni e quadri suggestivi si susseguono secondo un andamento non narrativo, composto da ritratti, lotte, scoperte […] per esplorare l’identità, non per incatenarla […]”. Renzia D'Inca - Rumor(s)cena – 5/5/2016 “[…] una scrittura alta, ricchissima di riferimenti letterari ma soprattutto sociologici […] mentre la messa in scena si dipana in una macchina teatrale che mescola bene le sue carte […]”

Dati Aggiornati al: 20-03-2018 11:13:31

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 23-03-2018 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Teatro Cargo

Indirizzo: P.ZA ODICINI, 9 - 16158 Genova Genova

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento