Vivere non è concepire ciò che bisogna fare, è farlo. Henri-Frédéric Amiel

> Home > Eventi a Milano del 11-02-2017 > Musica e Spettacoli > Massimo Ferrante ( antologia della canzone...

Massimo Ferrante ( antologia della canzone popolare del sud)

Massimo Ferrante ( antologia della canzone popolare del sud)

 

 

Massimo Ferrante- chitarra e voce
Francesco Di Cristofaro- fisarmonica e fiati
Francesco Manna- percussioni
https://www.youtube.com/watch?v=6ty7GCvemUg

Populaj Kantoj è il titolo di una piccola, preziosa antologia della canzone popolare del Sud Italia, un viaggio attraverso regioni e tradizioni, narrato anche in Esperanto per esprimere il desiderio e insieme l’utopia di una umanità capace di comunicare con una sola lingua.
La traversata della Calabria inizia con un canto per voce sola, ripreso da un lavoro di Goffredo Plastino, continua con una canzone i cui versi sono attribuiti al brigante Mimmo Strafaci, rievoca le occupazioni delle terre in Calabria rivisitando una canzone di Otello Profazio, presenta con una nuova veste una suadente serenata di Savelli e una briosa tarantella di Acri, e recupera una inedita tarantella Calabro-Lucana, raccolta dall’autore a Tortora.
Il passaggio in Sicilia si compie con una ninna nanna di Giuseppe Ganduscio conosciuta nella versione di Rosa Balistreri, una ballata di Vincenzo Lo Iacono che racconta l'eccidio di Bronte del 1860, un canto che narra di chi è costretto a rubare per dar da mangiare ai propri figli, noto nell’interpretazione di Nonò Salamone, un’altra ninna nanna registrata sul campo da Alan Lomax e Diego Carpitella e una delicata canzone natalizia tradizionale.
Il percorso prosegue in Puglia con un omaggio a Matteo Salvatore, ripropone una versione della celeberrima Tarantella del Gargano, e approda in Campania con i versi scritti dal comitato mogli degli operai Fiat di Pomigliano D'Arco insieme ad Angelo De Falco dei Zezi, sulla melodia di una canzone di Edith Piaf, per concludersi con una struggente serenata, e infine con un beffardo canto di cantina dell'avellinese.
Un messaggio denso di umori antichi e insieme attuali, che affonda le radici nella tradizione storica ma eleva i gesti e i sentimenti, le vicende e gli usi di piccole comunità della civiltà contadina del Sud Italia a emozioni e valori universali.
Ingresso con sottoscrizione e tessera Arci

Dati Aggiornati al: 02-02-2017 19:36:16

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 11-02-2017 alle 21:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: La Scighera - circolo ARCI - programmazione

Indirizzo: via candiani, 131 Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento