WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere cosa farne. Romano Battaglia

> Home > Eventi a Milano del 25-02-2017 > Altro... > Implementazione del modello sionista nello stato...

Implementazione del modello sionista nello stato italiano

Implementazione del modello sionista nello stato italiano

 

 

“IMPLEMENTAZIONE DEL MODELLO SIONISTA NELLO STATO ITALIANO”
25 FEBBRAIO 2017 - Villa Pallavicini, Milano, via Meucci 3

(English text below)

In breve tempo al Senato della Repubblica dovrebbe ripartire l’iter di approvazione e ratifica di alcuni disegni di legge già protocollati quali il DDL 2043, con l’obiettivo di criminalizzare gli attivisti che sostengono le campagne per il boicottaggio dell’Apartheid e la colonizzazione israeliana in Palestina, ed il DDL 2186, che implementa gli accordi bilaterali Italia-Israele in materia di “pubblica sicurezza e difesa”.
Entrambe rappresentano un passaggio essenziale nel percorso di esportazione ed avvio del modello sionista nella legislazione e nelle politiche repressivo-militari dello Stato italiano.
Auspicato da tempo dalle oligarchie internazionali a forte connotazione sionista, il progetto per il nuovo secolo risulta già impiantato in alcuni paesi occidentali come USA, Francia, Germania e, fino a poco tempo fa, portato avanti in sordina anche in Italia nell’indifferenza generale.
Già a maggio del 2016 il Senato a larga maggioranza (astenuti M5S e Fd’I) aveva approvato quella
piroetta politico-legale che è la legge sul negazionismo - Legge 16/06/2016 n° 115. Una legge già atta ad allineare la legislazione italiana agli orientamenti normativi euro-imperialisti, che punisce
fino a 6 anni di carcere chi nega o minimizza la shoah, chiudendo eventualmente un occhio sulle negazioni e minimizzazioni dei genocidi e degli olocausti perpetrati sotto le bandiere del
colonialismo e dell’imperialismo. A parte che per “il popolo eletto” sarà quindi possibile continuare impunemente a negare o sminuire il trattamento riservato agli indigeni delle Americhe, agli schiavi africani, agli arabi, ai sovietici, ai cinesi, agli armeni, agli omosessuali, agli slavi ed a tutte le altre vittime del colonialismo, dello sfruttamento, dell’oppressione e della discriminazione. E
ovviamente ai palestinesi, il cui genocidio quotidiano è rigorosamente omesso e mistificato dai mass media, evidentemente allineati al sionismo.
Approfondendo l’analisi del fenomeno ci si rende però conto che la sionistizzazione dell’apparato statale e delle sue politiche non rappresenta solo un omaggio alla lobby sionista, ma è un prototipo del nuovo modello di dominio, ricoperto da una blindatura politico-culturale, funzionale alla gestione militare e repressiva della crisi capitalista. Blindatura sempre più necessaria, sia di fronte al devastante sviluppo della guerra imperialista sul piano globale, sia al peggioramento delle
condizioni di vita delle masse popolari in quelli che un tempo erano i “paesi ricchi”.
Per approfondire, denunciare ed elaborare pratiche per opporsi a questi disegni politici e alla loro formalizzazione legislativo-istituzionale, il Fronte Palestina organizza un incontro nazionale:

Programma:
10.00 Welcome/Registrazione
10.15 Introduzione politica (Fronte Palestina)
Sessione 1
10.30 Ugo Giannangeli – DDL 2043: profili politico-legali di una legge “razziale”
a doppio standard imperialista
11.00 Enrico Bartolomei – Università: l’egemonismo culturale sionista
11.30 Studenti di Torino – BDS: campagna “Studenti contro il Technion”
12.00 Diana Carminati – I movimenti pro Palestina oggi in Italia tra "ideologia" e pragmatismo duale
12.30 Break/Pranzo
Sessione 2
14.00 Charlotte Kates (Samidoun) – Palestina: tra repressione sionista e internazionalismo
14.30 Silvano Falessi (FP) – Legge 115/2016 sul “negazionismo”
la toppa peggio del buco
15.00 Fronte Palestina Padova – Dalla lotta contro la legge 2043 alla mobilitazione contro la guerra imperialista
15.30 Interventi/Dibattito
17.00 Conclusioni (Fronte Palestina)

Villa Pallavicini si trova in via Meucci 3, Milano
Si può raggiungere comodamente uscendo dalla tangenziale est a Via Palmanova, e prendendo
quindi per via Padova.
Raggiungibile con i mezzi:
AUTOBUS: 56 (da piazzale Loreto)
MM: Linea 2 - Fermata Crescenzago
_________________
In a short time the Italian Senate should start the procedure for the approval and ratification of some (already registered) bills such as: DDL 2043, that aims at criminalizing activists who support the boycott campaign against Israeli apartheid and the colonization of Palestine; and DDL 2186, which implements the bilateral agreements between Italy and Israel with regard to "public security and defense."
Both laws represent a crucial step in the path towards the exportation and launch of the Zionist model in the legislation and in the repressive, military-like policies of the Italian State.
Long wished for by international oligarchies with a strong Zionist orientation, this project for the new century has already been implanted in some western countries such as USA, France, and Germany; and has been carried out – on the sly, until recently – in Italy, amidst general indifference.
As early as May 2016, a large majority of the Senate (with the abstention of M5S and Fd'I) approved a law against Holocaust denial (Act No. 115 16/06/2016) – a politico-legal trick aimed at aligning the Italian legislation with the euro-imperialist guidelines, that imposes up to six years in prison for denying or downplaying the Holocaust, while at the same time possibly overlooking denial and belittlement of genocides and holocausts committed under the flags of colonialism and imperialism. With the exception of "the chosen people", it will still be allowed to deny or belittle with impunity the abuses against the indigenous peoples of the Americas, the African slaves, the Arabs, the Soviets, the Chinese, the Armenians, the homosexuals, the Slavs and all the other victims of colonialism, exploitation, oppression and discrimination – and of course the Palestinians, whose ongoing genocide is strictly omitted and misrepresented by the media, which are clearly subservient to Zionism.
However, if we go deeper in our analysis we realize that the Zionization of the state and its policies is not only a tribute to the Zionist lobby, but also a prototype of a new model of power which relies on a political and cultural armor to better deal with the crisis of capitalism through military and political repression. And this armor is more and more needed to confront both the disastrous expansion of the imperialist wars on a global scale, and the worsening living conditions of the masses of what once were the "rich countries".
To analyze, denounce and develop new practices to oppose these political plans and their legislative and institutional formalization, the Palestine Front will hold a national meeting:

“IMPLEMENTATION OF THE ZIONIST MODEL IN THE ITALIAN STATE”
25 FEBRUARY 2017 – h10.00
VILLA PALLAVICINI - MILAN
Fronte Palestina
Agenda

10,00 Welcome/registration

10,15 Political introduction by Fronte Palestina

Session 1

10,30 DDL 2043: Politico-legal outlines of a Racial law and imperialist double standard by Ugo Giannangeli

11,00 University: The Zionist cultural hegemonism by Enrico Bartolomei

11,30 BDS: Students against Technion - by Students of Torino University
12,00 Pro-Palestine Movement in Italy today between "ideology" and double pragmatism by Diana Carminati

12.30 Break / Lunch

Session 2

14,00 Palestine: between Zionist repression and internationalism by Charlotte Kates - Samidoun

14,30 Bill 115/2016 on “Holocaust denial”: the remedy is worse than the disease by Silvano Falessi Fronte Palestina

15,00 DDL 2043: from Zionism struggle to imperialist war's mobilization by Fronte Palestina Padova

15,30 Comments and open discussion

17,00 Conclusions by Fronte Palestina

Dati Aggiornati al: 14-02-2017 18:23:12

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Altro...

Quando: Sabato 25-02-2017 alle 10:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Milano

Indirizzo: indirizzo non specificato Milano

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento