WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

C'è un solo modo di dimenticare il tempo: impiegarlo. Charles Baudelaire

> Home > Eventi a Milano del 02-03-2017 > Musica e Spettacoli > 2 Marzo - Antonio Faraò presenta Eklektik...

2 Marzo - Antonio Faraò presenta Eklektik (Masada Jazz)

2 Marzo - Antonio Faraò presenta Eklektik (Masada Jazz)

 

 

ANTONIO FARAO’ presenta EKLEKTIK presso ASSOCIAZIONE CULTURALE MASADA 2 Marzo 2017 ore 19.30: Aperitivo ore 21.00: Concerto ------------------------------------- Antonio Farao’ piano Walter Ricci voce Claudia Campagnol voce Fabiana Rosciglione voce Dario Rosciglione basso Enrico Solazzo keyboards Lele Melotti batteria -------------------------------------- Masada, associazione culturale milanese, è lieta di comunicare che uno dei suoi soci più illustri, Antonio Faraò, ha scelto il Salotto Masada per presentare al pubblico italiano il suo ultimo lavoro: Eklektik (Warner Music). Giovedì 2 marzo alle ore 21,00 sarà l'occasione per ascoltare uno dei pianisti jazz dell’ultima generazione più apprezzati dalla critica internazionale. Antonio Faraò nasce in una famiglia dalle radici musicali ben salde, la mamma nota pittrice e poetessa e il padre batterista jazz, entrambi appassionati, lo abituano sin da piccolo all'ascolto di musicisti come: Benny Goodman, Count Basie, Duke Ellington, Frank Sinatra, Ella Filtzgerald, trasmettendogli un gusto per lo swing che resterà intatto anche negli anni successivi, diventando elemento peculiare del suo modo di suonare, affinatosi sempre di più negli ultimi anni grazie alle collaborazioni con Richard Galliano, Toots Thielemans, Jack Dejohnette, Dave Liebman, Didier Lockwood, Branford Marsalis, Joe Lovano, Mina e molti altri. “Eklektik” è il concetto che va oltre la fusione degli elementi di stili e generi musicali differenti, come spesso accade nell’ambito del jazz. E’ il percorso che ci porta ad esplorare nuovi orizzonti, creare nuove relazioni e abbattere ogni barriera. Tutto questo è racchiuso in questo nuovo lavoro di Antonio Faraò, pianista, musicista, compositore italiano tra i più apprezzati a livello internazionale. In “Eklektik” Antonio abbandona momentaneamente l’ambito strettamente jazzistico e, insieme ad alcuni tra gli artisti più importanti che arrivano da mondi diversi (Marcus Miller, Snoop Dogg, Bireli Lagrene, Manù Katchè…), ha saputo creare un album pregno di passione, suoni, sapori che da anni non si sentiva uscire dal territorio artistico Italiano. ANTONIO FARAO’ “Non mi capita spesso di rimanere sorpreso da registrazioni di musicisti, come lo sono stato quando per la prima volta ascoltai una delle ultime produzioni di Antonio Faraò. Ciò che mi ha colpito è stata la sensazione che ho sentito dentro di me. C'è talmente tanto calore, convinzione e grinta nel suo modo di suonare. Mi ha immediatamente attratto la sua concezione armonica, la gioia dei suoi ritmi e il suo senso di swing, la grazia e il candore delle sue linee melodiche improvvisate. Antonio non è solo un ottimo pianista, è un grande”. (Herbie Hancock) Nato a Roma nel 1965, inizia a studiare pianoforte all'età di 8 anni, e subito si dimostra un bambino prodigio. La carriera solistica di Antonio Faraò è ricca di successi sin dal principio. Si ricorda la vittoria ottenuta nella categoria "Nuovi Talenti" al referendum indetto dalla rivista "Musica Jazz" (1991) e la chiamata a numerosi festival internazionali, nei quali ha potuto suonare a fianco dei maggiori maestri del jazz contemporaneo (Lee Konitz, Steeve Grossman, Jimmy Owens, Charles Tolliver…). A suggellare un percorso musicale di per sé straordinario, nel 1998 arriva il più prestigioso dei riconoscimenti: il primo premio al "Concorso Internazionale Piano Jazz Martial Solal", indetto dalla Città di Parigi ogni 10 anni. Un evento che ha lanciato Faraò ancora più intensamente nei circuiti europei della musica contemporanea, e lo ha portato ad incidere, dopo alcuni dischi prodotti in Italia, due album da leader per l'importante etichetta tedesca Enja Records: "Black Inside" nel 1998 e "Thorn", nel 2001, in cui Faraò è accompagnato da Jack DeJohnette alla batteria, Chris Potter ai sassofoni tenore e soprano e Drew Gress al contrabbasso. Realizza 4 dischi per l’etichetta italiana Cam Record: “Far out” in quartetto con Bob Berg, e con le sue formazioni in trio “Encore”, “Takes on Pasolini” (con Miroslav Vitous e Daniel Humair) e “Woman’s Perfume” (con Dominique Di Piazza e André Ceccarelli). Nel 2010 firma l’album “Domi” con l’etichetta francese Cristal Record/Jando Music con Darryl Hall al contrabbasso e André Ceccarelli alla batteria. Il suo album “Evan” (2012 - Cristal Record/Jando Music) si compone da un cast stellare di musicisti. Una scelta non casuale, sono musicisti che Antonio Faraò conosce bene da anni e con i quali ha già collaborato ed inciso. Con Ira Coleman nel 1999 registra il suo cd “Black Inside”, con Joe Lovano nel 2000 registra un album con il quintetto di Giovanni Tommaso e si esibisce al North Sea Jazz Festival in Olanda, e con Jack Dejohnette firma l’album “Thorn” co-prodotto dallo stesso Jack. Il 30 aprile 2015 Antonio Faraò ha partecipato a Parigi all’International Jazz Day evento mondiale del jazz organizzato dall’Unesco e dalle Nazioni Unite assieme a Herbie Hancock, Wayne Shorter, Dee Dee Bridgewater, Marcus Miller, Al Jarreau e molti altri. Nello stesso anno registra il suo nuovo album in quartetto “Boundaries” con Universal Verve Italia. Dal 2015 è il direttore artistico del festival di jazz UnoJazz Sanremo, che ha ospitato i più prestigiosi artisti jazz internazionali. A Masada continuano gli incontri dedicati alla musica jazz, dopo i concerti dello scorso anno (Franco Cerri, Dado Moroni, Sheila Jordan, Johnny O’Neal, Charles Tolliver, Greg Osby, Fabrizio Bosso, David Liebman, Cory Cox, Jamaaladeen Tacuma, Harold Danko, Tony Royston, Abraxas, Tiziana Ghiglioni, Sandra Iriarte, Gonzalo Bergara). ➵ INGRESSO: tessera + sottoscrizione Masada è un'associazione culturale, l'ingresso è riservato ai soci in possesso di tessera. Per info: www.masadamilano.it Masada Associazione Culturale - Viale Carlo Espinasse, 41 - info@masadamilano.it

Dati Aggiornati al: 21-02-2017 14:34:41

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Giovedì 02-03-2017 alle 19:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Circolo Masada

Indirizzo: Viale Carlo Espinasse, 41 Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento