WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...WikiEventi...per non annoiarsi mai!...

> Home > Eventi a Milano del 11-05-2017 > Musica e Spettacoli > 11.5 Alberto Turra - Filmworks

11.5 Alberto Turra - Filmworks

11.5 Alberto Turra - Filmworks

 

 

“FILMWORKS”
La musica per immagini in movimento, sia essa ad uso cinematografico, teatrale o di balletto, è un aspetto della produzione di Alberto Turra che ad oggi ha occupato un arco temporale di quindici anni e che mai fino ad ora ha trovato il modo e la necessità di essere raccolta.

In occasione dell’anno in cui due importanti film-documentari, il docu-fiction di Francesco Fei “Giovanni Segantini: ritorno alla natura” interpretato da Filippo Timi e “The Origins Of Music” dei messicani Daniel Arvizu e Sam Madrigal, hanno visto la luce, la necessità è sorta ed insieme anche il modo.
L’etichetta torinese Felmay, che con Turra negli ultimi anni ha intessuto una collaborazione importante sui fronti Turbogolfer, Mamud Band e Nippon Eldorado, decide così di dare uno sguardo ragionato, iper-selezionato ma molto rappresentativo del lavoro che il chitarrista-compositore ha messo al servizio della settima arte.

Così Turra descrive questa selezione:
“Quindici anni di musica scritta –di fatto- su committenza non ti mette immediatamente nelle condizioni di cercare una coerenza d’ascolto al di fuori dell’opera per cui è stata scritta. Non è per niente detto che ‘quella’ musica abbia la forza di essere ascoltata fuori da ‘quel’ contesto ed è ancor meno scontato che i brani scelti, provenienti da mondi lontanissimi tra loro, riescano a formare una scaletta decente per un album. In questo senso la cernita è stata tecnicamente ed emotivamente un incubo: tecnicamente per la mole ed emotivamente per la storia. Intendo dire che quando scrivi per un film stai in realtà cercando di realizzare l’immaginazione sonora del regista, questo devi fare, questo è giusto che tu faccia; per questo ho quasi sempre avuto la sensazione che molte musiche fossero partorite da non meno di due persone, perfino nei casi in cui i brani venivano scritti molto prima del concepimento del film: sembra un non-senso ma quando il regista ascolta quel tuo vecchio brano e dice ‘cazzo, è perfetto!’ succede una cosa speciale e inquietante, il tuo brano viene ri-partorito per merito del nuovo significato e tu rimani lì come un babbo cercando di ricordare a cosa pensavi quando l’hai scritto. In due casi (Dustin e Trevor) mi sono quindi preso la libertà di testimoniare anche la dinamica inversa, quel meraviglioso momento in cui brani che tu pensi svolteranno l’opera, alla fine, non vengono inseriti nel film.”
In questo lavoro si potranno ascoltare chiari riferimenti al Dead Man di Jarmush e quindi Neil Young, così come alla maestosa e orchestrale soundtrack di Battlestar Galactica passando per la musica di Gustavo Santaolalla ibridata con il Bill Frisell più folk (in particolare nella potente versione del Bolero di Ravel); è stato però chiesto ai registi e ad alcuni dei partecipanti (a vario titolo: attori, committenze, sceneggiatori) alle opere da cui queste musiche sono estratte, di dare un contributo di poche righe che, noi crediamo, potrebbero descrivere la qualità e la necessità del lavoro meglio di qualsiasi, per quanto dettagliata, descrizione/sinossi.

Biografia di Alberto N.A. Turra
Guitarist, improviser, composer, Alberto N. A. Turra is a complete and multifaceted musician that moves on the Italian scene for over ten years, fusing the creative urge with the art of improvisation, jazz visionary, balkan soul, rock vitality, in a very personal and unconventional sound world.
For many years he has alternated his guitarist work with that of composer (for the cinema, theater and contemporary dance) together with being band leader with Kabikoff (math-core, Turbogolfer (jazz-avant-core), International Troubadours (jazz-free).
Constantly active on the live/touring front with several bands, artists and collaborations like Spiritsongs (jazz core with Shanir Blumenkranz-Brian Marsella), Roy Paci-Corleone (jazz core), Pierpaolo Capovilla, Mamud Band (jazz/afrobeat), Giovanni Venosta (contemporary-soundtracks), Sonata Island Kommandöh (hommage to Christian Vander’s music), Diego Mancino (alt pop), Sarah Stride (alt pop), Nippon Eldorado (avant pop).

Dicono di Alberto Turra:
Filippo Timi-actor/singer: “Quando ho conosciuto Alberto volevo essere Demetrio Stratos; non so lui chi voleva essere però mi disse di aver corso nudo per Milano dipinto d'oro. Insieme abbiamo fatto un concerto in omaggio a Demetrio Stratos e agli Area: Alberto è come me, è senza vergogna, è per questo che è molto timido.”


Daniel B. Arvizu-director/artist photographer: “Per The Origins of Music Alberto ha fatto molto di più di composizioni, arrangiamenti ed esecuzioni straordinarie. Ha creato un’intera dimensione. Ha dato al progetto uno spazio musicale autentico, che ha superato di gran lunga quanto avessimo potuto immaginare. È stato un assoluto piacere lavorare con lui.”

Antonio Bocola-director/author: “Se penso ad una chitarra per un mio film, penso alla chitarra di Alberto. Se ascolto la chitarra di Alberto, penso inevitabilmente a delle immagini.”
" If I think of a guitar sound for one of my films, I think of Alberto's guitar. If I listen to Alberto's guitar, I inevitably think of images. "

Giorgio Carella-director/actor/photographer: “Alberto per me è la musica nuova che affonda le radici in qualcosa di talmente vecchio che la parola ‘arcaico’ è quella che si avvicina di più. Argonauta mitico che si trova davvero a casa solo tra la 22esima e la Broadway nella più colorata delle notti di americane.”

Francesco Fei-director/author: “Lavorare con Alberto per la docufiction dedicata a Segantini è stato fondamentale a livello creativo ed espressivo. Le sue musiche hanno conferito al film un'atmosfera insolita, ricercata e narrativamente perfetta, rispetto all'interpretazione che volevo dare alla vita di questo grande pittore.”

S. A. Madrigal-director/editor/visual artist/writer: “Lavorare con Alberto è stata un'esperienza sublime. Ha saputo interpretare i nostri bisogni, meglio di quanto non riuscissimo a spiegarli. La sua versatilità è solo paragonabile alla sua sensibilità. Non vedo l'ora di collaborarci di nuovo.”

Ago Panini-director/photographer/88tasti bass player: “Alberto è così, gli ho visto spaccare il volante di un furgone perché in radio passavano un pezzo dei Police suonato dalla filarmonica greca, oppure davanti ai 500.000 di piazza San Giovanni a Roma si è piegato il berretto e ha detto: cazzo me ne frega, io mi chiamo Nazareno. La volta che ci siamo presentati mi disse: mi piace Stevie, Muddy e Vernon Reid. Ci siamo abbracciati.”

Alessandra Pescetta-director: “In Sakura Alberto, attivando delle vibrazioni sottili, ha dato voce al drago ferito, ha dato suono al silenzio, spazio all’immaginazione.”

Giò Fronti-Hara Yoga founder/poet: “L’autentica magia artistica di Alberto non mi fa mai dimenticare che l’anima è la sorgente della musica: lui è animato oltre che animista.”

Brani di Filmworks:
1-Otto haiku sulla morte (the first)
2-Seconda lamentazione
3-Irish Mississippi
4-Cellule
5-Darvish
6-Trevor
7-Curfew go go go
8-Dirottato variazioni
9-Blue velvet
10-Bolero
11-Sakura
12-Otto haiku sulla morte (the third)
13-Dustin
14-Papa Legba is my sensei
15-Prima lamentazione
16-Col di Lana

Credits
“Otto haiku sulla morte” is from the film “La città ed il movimento” by Ago Panini. “the first” is recorded and mixed by Alessandro Caneva at Mob Sound Recording Studio. “the third” is recorded and mixed by Davide Miele at Via Zaffoni 15 Studio. Musicians: Alberto N. A Turra_electric guitar/slide guitar/drum/electric bass.
“Seconda Lamentazione” and “Prima Lamentazione” are from the film “Storie del Fiume Sacro” by Giorgio Carella and Paolo Cognetti. Recorded and mixed by Fabio Magistrali at Via Campagnola 17 Studio. Musicians: Alberto N. A. Turra_baritone guitar, Mariella Sanvito_violin, Matteo Del Soldà_viola, Gianpiero Lobello_trumpet/flugehorn, Riccardo Barbera_upright bass/electric bass, Marco Cavani_drums.
“Irish Mississippi” and “Papa Legba is my sensei” are from the film “Il lato sbagliato del ponte” by Giorgio Carella and Paolo Cognetti. Performed, recorded and mixed by Alberto N. A. Turra (acoustic guitar, e-bow guitar, slide guitar, darbouka, samples).
“Dustin”, “Trevor” and “Darvish” have been written for the film “Questa Miniera” by Valeria Allievi but only “Darvish” was used into. Recorded and mixed by Alessandro Caneva at Mob Sound Recording Studio. Musicians: Alberto N. A. Turra_electric guitar/acoustic guitar/cajon/voice/whistle, Sarah Demagistri_voice, Gianpiero Lobello_trumpet/flugehorn.
“Col di Lana” is from the film “Non ci sto dentro” by Antonio Bocola. Recorded by Mimmo Vergato at Cascina Biscia Abucci’s Studio and mixed at Studio Barzan. Musicians: Alberto N. A. Turra_electric guitar, Davide Tedesco_upright bass, Alberto Pederneschi_drums.
“Curfew go go go”, “Blue Velvet” and “Bolero” are from the film “The Origins of Music” by Daniel Arvizu/Andrea Spalletti/Sam Madrigal. Recorded and mixed by Andrea Rainoldi at Teatro Binario7. Musicians: Alberto N. A. Turra_electric guitar, Sarah Demagistri_voice on “Blue Velvet”, Marco Motta_baritone sax/soprano sax/clarinet, Roberto Zanisi_laud/cumbus, Luca Pissavini_upright bass, Alberto Pederneschi_drums. “Curfew go go go” orchestration by Ivan Lo Giusto.
“Cellule” and “Dirottato variazioni” are from the film “Giovanni Segantini: ritorno alla natura” by Francesco Fei. Orchestration and arrangements by Ivan Lo Giusto.

Dati Aggiornati al: 10-05-2017 15:41:27

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Giovedì 11-05-2017 alle 21:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Circolo Arci Cicco Simonetta

Indirizzo: Via Cicco Simonetta 16 - P.ta Ticinese/Navigli Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento