WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Esiste un solo bene, la conoscenza, e un solo male, l'ignoranza. Socrate

> Home > Eventi a Milano del 28-05-2017 > Altro... > Happy Africa con Elisabetta Sias e Marzia Palmieri

Happy Africa con Elisabetta Sias e Marzia Palmieri

Happy Africa con Elisabetta Sias e Marzia Palmieri

 

 

Nuovo appuntamento con la rassegna Happy Africa organizzata in collaborazione con lo Spazio Ligera, dove si possono assaggiare piatti tipici della cucina africana ed assistere alle performance live dei migliori artisti africani di Milano. Ingresso gratuito - Offerta libera per l'aperitivo ***************************************************************** Eli Sias, danzatrice, e Marzia Palmieri, percussionista, presenteranno un viaggio ritmico dal dal Maghreb e al Golfo Persico, dall'Andalusia sino alla Turchia, interpretato attraverso le arti della danza orientale, che tutti conoscono come danza del ventre, e delle percussioni dal vivo. ELISABETTA SIAS, danzatrice e insegnante presso Espressione Orientale (zona Viale Monza) e Metiss’Art (zona fiera vecchia ), si avvicina alla danza orientale a 17 anni, grazie a quanto visto da parenti italiani vissuti in Tunisia. Segue con Jamila Zaki una formazione attenta al folklore, alla storia, alla musica e gli stili diversi della Danza Orientale, appassionandosi in particolare allo stile baladi, e studiando le danze di folklore e del Maghreb con Elhadi Cheriffa, direttore artistico del Teatro di Algeri e primo ballerino del Balletto di Algeri. Grazie a Mohamed El Hosseny, ballerino della celeberrima Reda Troupe, apprende la simsemmya, tipica del canale di Suez, senza sottovalutare altri temi con il khaliji del Golfo Persico o il saidi dell’Alto Egitto. Nel gennaio 2013 con Alessandra Centonze arricchisce la sua attività di insegnamento, iniziata nel 2011 dopo una lunga formazione, con una nuova coscienza del potere espressivo e benefico per ogni allieva; approfondisce lo studio della danza orientale più classica e la tecnica delle vibrazioni. Studia anche la Kawilija (danza gipsy irachena) con l'irachena Assala Ibrahim, e incontra, occasionalmente, la tunisina Narjess Montasser, attenta all’educazione musicale delle ballerine, e l’alessandrina Jaylane Abd El. Partecipa come danzatrice nel 2011 a “Le stagioni della vita” al Teatro Regio di Torino, al festival Mi-to settembre musica, a Pinc, alla Rassegna dei migranti di Milano, alla trasmissione di LA7 "Non ditelo alla sposa". Nel 2015 lavora come ideatrice di uno show di danza orientale per il Padiglione Marocco all’Expo, a settembre 2015 come danzatrice ospite dello spettacolo “Nour Eddine solo” del musicista marocchino Nour Eddine Fatty, e nel 2016 allo spettacolo "Journey along the Silk Road" con la Compagnia di Theatrical bellydance BellyQueen di New York, diretta da Kaeshi Chai. MARZIA PALMIERI, attrice e percussionista, si accosta alle potenzialità del ritmo e al mondo delle percussioni arabe in ambito teatrale, lungo una formazione iniziata nel 2001, dove il ritmo, cuore pulsante dell’azione, riveste un’importanza fondamentale. Appassionata di musica popolare del Mediterraneo e del Medio Oriente inizia lo studio di strumenti a percussione appartenenti a tali tradizioni, in particolare darbuka e tamburi a cornice, approfondendone le tecniche con il maestro Emanuele Le Pera. Come attrice/musicista, collabora con diverse compagnie teatrali, tra cui Teatro la Madrugada,Teatro C.I.R.T., AtelierCuncheon Research Theatre, Teatro La Scala Della Vita, Associazione Culturale Tarmeh, Artemysia Teatro, alla realizzazione di Spettacoli di sala, di strada ed eventi performativi. Ha suonato con diversi musicisti tra cui il fisarmonicista Antonio Disabato, il violinista Alaa Arsheed, il polistrumentista Pejman Tadayon, il chitarrista Saul Luigi Contardi, il contrabbassista Giovanni Cannata e in diverse formazioni di percussioni arabe e danza orientale tra cui Maat, Duo di musica araba e danza orientale fondato nel 2013 assieme alla danzatrice Elisabetta Sias. Utilizza le percussioni, oltreché in corsi specifici, anche in laboratori di teatro per ragazzi e diversamente abili, e come accompagnamento dal vivo in lezioni di danza orientale e di danza-terapia. Nel 2014 consegue la Laurea in “Beni Artistici, Teatrali, Cinematografici e dei Nuovi Media”.

Dati Aggiornati al: 24-05-2017 11:07:42

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Altro...

Quando: Domenica 28-05-2017 alle 19:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Spazio Ligera

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento