WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...per rimanere sempre informati su cosa fare giorno per giorno...

Mind The Step

> Home > Eventi a Milano del 21-12-2017 > Mostre e Cultura > SCEMO CHI LEGGE a Natale - Letture e panettoni...

SCEMO CHI LEGGE a Natale - Letture e panettoni (Salotto Masada)

SCEMO CHI LEGGE a Natale - Letture e panettoni (Salotto Masada)

 

 

SALOTTO MASADA presenta " SCEMO CHI LEGGE" Letture ad alta voce Il Salotto Masada vi aspetta al Masadino, il nuovo spazio dedicato ai libri, con vin brulè, panettoni a valanga e i racconti di Saki, tratti da " L' insopportabile Bassington e altri racconti" , Einaudi, 1950; e di Elvis Malaj, tratti da " Dal tuo terrazzo si vede casa mia" , Racconti Edizioni, 2017. L'INSOPPORTABILE BASSINGTON E ALTRI RACCONTI: L'insopportabile Bassington, unico romanzo del novelliere e giornalista scozzese Saki, apparso nel 1912, e i brevi racconti, di cui si pubblica un'ampia scelta, fanno dell'autore uno dei piú gradevoli e divertenti umoristi inglesi del Novecento. Sotto le garbate spoglie del brillante narratore si cela l'osservatore attento, talora anche spietato, della civilissima società del suo tempo. Alle scene suscitate con incomparabile verve e leggerezza, l'autore non fa seguire una lezione. Scrisse del suo romanzo: «Questa storia non ha morale. Se addita un male, per lo meno non suggerisce rimedio». Il rimedio, se ci fosse, sarebbe di natura sentimentale: una tenerezza malinconica, un estroso gusto britannico peril nonsense e il soprannaturale. Si va cosí dalla storia tragicomica del giovane Bassington, che, falliti i ripetuti tentativi di sposare un buon partito, finirà in Africa, alle vicende stravaganti delle novelle: vecchie dotate di facoltà profetiche, compunti liturgisti impegnati a scrivere canzonette, metamorfosi in animali e animali parlanti. Come dire, le piú indiavolate trovate nel piú compassato stile old England. SAKI: Nella storia dei racconti brevi fu uno dei migliori in assoluto, anche se la sua sottigliezza, e in qualche misura gentilezza, ne hanno attutito la fama. Il suo vero nome era Hector Hugh Munro, ed era nato in Birmania, oggi Myanmar, nel 1870, figlio di un ispettore generale dell’Impero britannico. Rimase orfano a due anni, quando durante una vacanza in Inghilterra sua madre Mary fu caricata da una mucca e morì. Il padre lo lasciò in un collegio inglese, e probabilmente fu dura. Ma come per Dickens e Kipling – sostiene Graham Greene nella prefazione ai Racconti appena pubblicati dal Saggiatore – fu la sua infanzia infelice a formare il suo stile e a indirizzarlo verso storie che – esattamente come la morte di sua madre – sembrano sempre in bilico tra l’ironia malefica di un incidente e l’inestinguibile vuoto della scomparsa. Saki, che lavorò come corrispondente per i giornali, morì di febbre nel 1816, a 46 anni, in un villaggio dell’Africa occidentale, combattendo sul fronte francese. Scrisse un solo, breve, estroso romanzo tragicomico: L’insopportabile Bassington (The unbearable Bassington, 1912). Alcuni dei suoi racconti, dosatissimi negli effetti e nel linguaggio, sono minuscoli capolavori dell’orrore: in essi lo scrittore mette in luce con straordinaria economia di mezzi la crudeltà dell’uomo, e spesso anche quella dei bambini. Celebri le creazioni di due differenti alter ego, Clovis e Reginald, che dispiegano momenti di notevole humour, con suggestioni wildiane, ma anche più forte è la creazione di un Bestiario contemporaneo, che non risparmia sorprese. ----------------------------------------------------------------- DAL TUO TERRAZZO SI VEDE CASA MIA: Fra due case che si vedono l’un l’altra potrebbe esserci una strada. Lastricata e sicura, a volte, ma più spesso tortuosa, o liquida come il mare fra l’Italia e l’Albania. La via fra le sue onde è faticosa come una lingua da imparare, andando e tornando, pensando una cosa e dicendone un’altra. Ma non sono soltanto le parole a mutare, ad assumere nuovi significati in questo relato sono i fatti stessi e le persone che troviamo sul cammino. Sempre a metà del guado, Elvis Malaj ci restituisce qualche tappa di questo percorso: due mondi, due lingue, fra noi e loro, me e te. Declinazioni dell’inadeguatezza – per forza di cose – poiché a camminare in cima al bordo si finisce per barcollare, e non corrispondere ad alcuna definizione. E così una prima volta non sarà mai abbastanza bella, o abbastanza prima, un approccio mai abbastanza azzeccato, una battuta mai capita fino in fondo, e una metafora? O troppo astratta o presa troppo alla lettera. E qualche volta, per evitare il confronto, si chiederà scusa e si scapperà via approfittando di un incidente; oppure si preferirà il silenzio sin da subito e l’incidente lo si andrà a cercare. Si indosserà una maschera per diventare le persone che vogliamo. Perché il confine, sfumando, è tra finzione e realtà. Dal tuo terrazzo si vede casa mia è l’invito a venire dall’altra parte, a scendere di casa e passare per quella strada. Un’istanza di condivisione e meticciato, di sguardo altro, di cui sentiamo il richiamo. ELVIS MALAJ: Elvis Malaj è nato a Malësi e Madhe (Albania) nel 1990. A quindici anni si è trasferito ad Alessandria con la famiglia. Oggi vive e lavora a Padova. È stato finalista al concorso 8×8, e ha pubblicato racconti su effe e nella rassegna stampa di Oblique. Dal tuo terrazzo si vede casa mia è il suo esordio. ➵ INGRESSO: Ingresso libero con tessera Masada è un'associazione culturale, l'ingresso è riservato ai soci in possesso di tessera. L’aspirante socio diverrà tesserato Masada solo dopo l’accettazione della richiesta da parte del consiglio direttivo. L’ingresso e i servizi dell’associazione non saranno disponibili fino al perfezionamento della procedura (non sarà quindi possibile accedere contestualmente alla richiesta di tesseramento). Vi invitiamo a fare la richiesta di tesseramento almeno 48 ore prima dell’evento o dell’attività a cui volete partecipare. I rinnovi saranno invece effettuati solo al botteghino prima di accedere all’Associazione. info@masadamilano.it https://www.facebook.com/circolomasada La procedura di tesseramento può avvenire: – on-line, con la compilazione del modulo digitale: http://www.masadamilano.it/nuovo/tesseramento-online/ -- in sede, con la compilazione della richiesta cartacea: http://www.masadamilano.it/nuovo/comeassociarsi/ Associazione Culturale MASADA 2017/18 " Preferiamo Te* *NESSUNO é ESCLUSO"

Dati Aggiornati al: 22-11-2017 11:19:05

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Giovedì 21-12-2017 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Circolo Masada

Indirizzo: Viale Carlo Espinasse, 41 Milano

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento