WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Il tempo manca solo a chi non ne sa approfittare. Gaspar M. de Jovellanos

> Home > Eventi a Milano del 17-02-2018 > Musica e Spettacoli > ● Napoli velata ● Ozpetek il 17 e il 18...

● Napoli velata ● Ozpetek il 17 e il 18 febbraio

● Napoli velata ● Ozpetek il 17 e il 18 febbraio

 

 

Ferzan Ozpetek torna al cinema con il suo nuovo film Napoli velata, ambientando nella città partenopea una storia sospesa tra magia e sensualità, ragione e follia, un mistero che avvolge l'esistenza di Adriana travolta da un amore improvviso e un delitto violento ► sabato 17 febbraio ➽ ore 19.00 e 21.00 ► domenica 18 febbraio ➽ ore 17.00 e 21.00 ● NAPOLI VELATA ● un film di Ferzan Ozpetek con Giovanna Mezzogiorno, Alessandro Borghi, Anna Bonaiuto, Peppe Barra, Biagio Forestieri, Lina Sastri, Isabella Ferrari, Luisa Ranieri sceneggiatura: Ferzan Ozpetek, Gianni Romoli, Valia Santella ● fotografia: Gian Filippo Corticelli montaggio: Leonardo Alberto Moschetta ● musiche: Pasquale Catalano produzione: R&C Produzioni distribuzione: Warner Bros. Italia, 2017 ● 113 minuti v.o. in italiano ➽ Una sera ad una festa Adriana incrocia gli sguardi seducenti e provocatori di Andrea un giovane attraente e sicuro di sé. Lei non riesce a sottrarsi a quella schermaglia sensuale e i due trascorrono così la notte insieme. Ma non sembra chiudersi tutto lì, si danno, infatti, appuntamento per il giorno dopo. In lei cresce rapidamente un sentimento più forte, forse l’inizio di un grande amore che potrebbe cambiarle la vita. La svolta arriva, ma diversamente da come si aspettava. La situazione precipita quando rimane coinvolta in un delitto che la trascina al centro di un’indagine dai contorni inquietanti. Uno scossone capace di minare ogni sua certezza. Involontariamente, senza possibilità di scampo, s’infila in un percorso dentro la più segreta zona d’ombra della propria personalità. In una Napoli sospesa tra magia e sensualità, ragione e follia, un mistero avvolge l’esistenza di Adriana, travolta da un amore improvviso e un delitto violento. ➽ Come in altri miei lavori (e penso soprattutto a Le fate ignoranti, La finestra di fronte, Cuore sacro) volevo raccontare di come una donna, sconvolta da un avvenimento traumatico, improvviso e inaspettato, sia costretta a rimettere in discussione tutta la propria vita e intraprendere così un percorso di cambiamento che diventa indagine dentro a se stessa e al proprio passato. Un viaggio interiore che stavolta più lo approfondivo e più mi accorgevo quanto fosse ambiguo e sfuggente. Il personaggio oscillava tra sessualità, bisogno d’amore e chiusura netta alla realtà. Entrare nella mente di Adriana era come esplorare una città, percorrerne vicoli e piazze come in un labirinto di cui cambiavano continuamente le dimensioni e i colori. E allora ho capito che la città che era nella mente di Adriana non poteva che essere Napoli, che – come faccio dire nel film – ‘i suoi misteri non li svela a nessuno’. (…) Questo film sfiora molti elementi del melodramma, del noir. È un mistery che sfocia nel thriller dei sentimenti pieno com’è di avvenimenti, sorprese, colpi di scena. Ma non credo possa mai somigliare a un vero e proprio film di genere. Sicuramente un film sulla passione d’amore e dei sentimenti stravolti da vicende inaspettate, sconcertanti e misteriose. (Ferzan Ozpetek) ➽ C’è una cosa che Napoli velata racconta benissimo: quell’istante in cui una donna si libera dal senso del dovere e dalle proprie rigidità e si dischiude alle passioni, all’istinto e al bisogno di sentirsi sensuale, e allora, all’improvviso, tutti la notano, e la guardano, e la desiderano, e colgono il suo lasciarsi andare. Adriana nel film si lascia andare, e con lei Giovanna Mezzogiorno, mai così sinuosa, centrata e bella. Speriamo che non aspetti altri quattordici anni per tornare a lavorare con Ozpetek. E non dimentichiamo Alessandro Borghi, che come Re Mida trasforma in oro tutto quel che tocca: nel caso specifico un personaggio non certo semplice da interpretare e monocorde. (Carola Proto, comingsoon.it) ### Intero € 6.00 | ridotto (under26 - over65 - tesserati Cin&città) € 4,00 biglietto famiglia (2 adulti + 2 bambini) € 16,00 informazioni programmazione cinematografica: rho@barzandhippo.com 02 95 33 97 74 348 26 66 090 347 45 12 456 www.barzandhippo.com informazioni generali Auditorium: ufficio.cultura@comune.rho.mi.it 02 93332.238 - 269 - 518 www.comune.rho.mi.it Cin&città - auditorium comunale p. reina - via Meda 20- Rho

Dati Aggiornati al: 14-02-2018 07:36:10

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 19:00 dal 17-02-2018 al 18-02-2018
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Cin&città - auditorium comunale p. reina - rho

Indirizzo: Via Meda 20 Rho

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento