WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Difficile non è sapere una cosa, ma sapere far uso di ciò che si sa. Han Fei

> Home > Eventi a Milano del 01-07-2018 > Mostre e Cultura > Robe da Matti - Elèuthera meets Rob de Matt

Robe da Matti - Elèuthera meets Rob de Matt

Robe da Matti - Elèuthera meets Rob de Matt

 

 

FESTA D'ESTATE // ROBE DA MATTI // ELÈUTHERA meets ROB DE MATT LIBRI AL 50% - PRESENTAZIONI - LIVE MUSIC- APERITIVO - MOSTRA FOTOGRAFICA Domenica 1 luglio 2018 Quest'anno la FESTA D'ESTATE di ELÈUTHERA esce dalla redazione e si sposta nel giardino di ROB DE MATT con un programma d'eccezione. A partire dalle ore 16.00, il giardino di Rob de Matt ospiterà il banchetto di libri elèuthera con il consueto sconto del 50% sull'intero catalogo. Sarà presente anche l'amica A-Rivista. Alle 18.00 Rob de Matt tirerà le fila del suo primo anno di lavoro come associazione di promozione e reinserimento sociale; seguirà la presentazione musicale congiunta del nuovissimo libro dedicato a Franco Basaglia e scritto in occasione dei quarant'anni della Legge 180 " Basaglia e le metamorfosi della psichiatria" di PIERO CIPRIANO (psichiatra riluttante e autore elèuthera) e dell'album musicale " E ti chiamaron matta" , reinterpretazione di un album di Gianni Nebbiosi del 1972 a opera di ALESSIO LEGA (cantautore) e ROCCO MARCHI (musicista). Dalle 20.00: aperitivo a cura di Rob de Matt con: • Grill - Bistrot - Finest Street Food - Produttori Bio - Cooperative sociali • Birre artigianali - cocktail fighi & ottimi vini • Dingo - Jazz live Durante l'intera giornata all'interno del locale sarà esposta la mostra fotografica " Qui nella penombra ora invento parole" di Riccardo Marchesi, reportage realizzato in alcuni manicomi abbandonati del Nord Italia. ----- " BASAGLIA E LA METAMORFOSI DELLA PSICHIATRIA" DI PIERO CIPRIANO (Elèuthera editrice) Guardando in prospettiva ai quattro decenni trascorsi dall'approvazione nel 1978 della legge 180, che sancisce la chiusura dei manicomi, Cipriano compila un'agile storia della psichiatria per raccontare le metamorfosi deldispositivo manicomiale: a partire dal manicomio concentrazionario inventato da Pinel nel 1793, passando per il manicomio chimico (psicofarmaci e categorie diagnostiche) affermatosi negli ultimi decenni, e arrivando al manicomio digitale prossimo venturo, dove la rete diventerà il panottico perfetto da cui non si potrà sfuggire. Questa ricostruzione della lunga lotta al concetto stesso di manicomialità arriva non dimeno a concludere che oggi è più che mai necessaria una nuova rivoluzione anti-manicomiale. E con il dichiarato obiettivo di svelare i nuovi manicomi là dove si nascondono, per combatterli ancora una volta, il nostro psichiatra riluttante cede la parola ai nuovi tecnici della salute mentale e ai nuovi pazienti, sempre meno pazienti e sempre più esigenti, interrogando anche coloro – registi, cantanti, scrittori – che narrando la cura e la follia al grande pubblico concorrono a costruire un nuovo immaginario coerentemente no restraint. -- ESECUZIONE DAL VIVO DELL'ALBUM " E TI CHIAMARON MATTA" DI GIANNI NEBBIOSI INTERPRETATO DA ALESSIO LEGA E ROCCO MARCHI ”La morte non è nel non potere comunicare Ma nel non poter più essere compresi” Pier Paolo Pasolini " Caro Alessio, la ragione - l'emozione - che mi ha portato a scrivere canzoni all'inizio degli anni settanta sta tutta in questi versi di Pasolini. Quando ci si occupa della sofferenza psichica è importante condividerla, capire i significati affettivi e i contesti della vita che l'hanno fatta nascere. In fondo le persone che soffrono non cercano altro: vogliono parlarci (talvolta confusamente, talvolta con illuminante chiarezza) di quello che le fa soffrire, e vogliono che le comprendiamo per potere comprendersi. Purtroppo succedeva e succede troppo spesso che tra quel dolore e noi che ce ne occupiamo si frappongono un sacco di cose: la nostra “competenza” professionale che ci fa giudicare, diagnosticare, definire troppo in fretta e con poca empatia il dolore mentale dell'altro; il ruolo di chi cura, che spesso “protegge” la propria autenticità e fragilità dietro una presunta neutralità “scientifica”; le regole di istituzioni che dovrebbero curare ma che spesso sono preoccupate solo di salvare se stesse. Caro Alessio, le cose in questi quarant'anni non sono tanto cambiate, nonostante le gloriose battaglie di psichiatria democratica e l'impegno di tanti operatori. Ti ringrazio davvero di cuore di avere dato voce, attraverso le mie canzoni, a queste storie e ai loro protagonisti: persone che cercavano - e cercano - solo di essere aiutate e comprese." Gianni Nebbiosi Lettera a Alessio Lega riprodotta nell'album - MOSTRA FOTOGRAFICA " QUI NELLA PENOMBRA ORA INVENTO PAROLE" di Riccardo Marchesi " Un cancello, è chiuso. Faccio il giro del complesso. Un'altissima muraglia mi guida nella vegetazione ormai sovrana. Un ramo arriva abbastanza vicino alla sommità delle mura. Ci provo. Il filo spinato mi ferma. Continuo a girare intorno al complesso, trovo una breccia nel muro. Sono dentro al cortile. Vedo la prima palazzina, portoni serrati, punto alle finestre, solo sbarre. Riprendo a girare. Il tempo mi è alleato e ha distrutto una parte di quelle mura dall'aspetto inespugnabili. Sono dentro" . Percorso fotografico tra le mura degli Ospedali Psichiatrici abbandonati del Nord Italia.

Dati Aggiornati al: 26-06-2018 20:20:25

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Domenica 01-07-2018 alle 16:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Rob de Matt

Indirizzo: via Enrico Annibale Butti 18 Milano

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento