WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...WikiEventi...per non annoiarsi mai!...

> Home > Eventi a Milano del 16-07-2018 > Musica e Spettacoli > L'Ultima Luna - I won't eat

L'Ultima Luna - I won't eat

L'Ultima Luna - I won't eat

 

 

L'ultima Luna a cura di Fondazione Donna a Milano Onlus in collaborazione con Associazione Umanità e Teatro Libero di Milano in occasione della rassegna Liberi d'estate I WON’T EAT un progetto di Elisa Denti con Elisa Denti in collaborazione con Sementerie Artistiche I won’t eat nasce per Elisa Denti, attrice e qui autrice, come una riflessione personale e disincantata sull’anoressia. Nasce dall’esigenza di parlare di un problema diffusissimo e radicato soprattutto entro l’universo femminile e dal desiderio di affrontare un argomento tanto delicato quanto spietato mediante un linguaggio teatrale diretto e lieve. L’origine del lavoro si lega alla lettura di Briciole. Storia di un’anoressia di Alessandra Arachi, che viene citata e omaggiata come fonte nella prima versione del lavoro, che si concretizza in un breve monologo, un corto teatrale. Sin dal corto teatrale ad essere evidenziata è la difficoltà insita nel rapporto con il cibo che vive la protagonista: il cibo è vita e privarsene è un gesto che allontana da essa. La voce monologante è una lei che non ha nome, né età precisa, una ragazza come tante: un po’ sovrappeso, che si sente inadeguata, che “non è abbastanza”. Una giovane donna – forse adolescente, forse poco più matura – che ha bisogno di trovare il proprio posto nel mondo. La sua caduta dentro il lucido incubo dell’anoressia mentale è scandita da piccoli eventi, talvolta casualità, che divengono appuntamenti quotidiani e che l’attrice percorre con ironia e concretezza: l’eccesso di attività fisica, il rito del vomito, la fuga dalla socialità dei pasti, il mutamento nell’abbigliamento. Gesti che divengono – assai rapidamente – fuga e rifiuto della vita stessa. L’anoressia arriva improvvisa e risucchia tutto: il corpo, la mente, i rapporti umani, le emozioni. È uno schiaffo veloce, rumoroso, secco. Il dolore e la riflessione arrivano solo dopo, soltanto se e quando si riuscirà ancora a mangiare e godere di nuovo della vita. I won’t eat desidera raccontare una storia che possa essere emblematica di altre storie analoghe, perché questa malattia – subdola, lucida, manipolatrice – crea ricorrenze, contraddizioni, ritualità, che si incontrano – quali costanti di differenti vite – nelle testimonianze di molte donne che combattono contro l’anoressia o che con l’anoressia tentano di convivere. L’allestimento essenziale, la narrazione che con leggerezza si muove fra ironia ed empatia, la musica che accompagna il gioco teatrale, il diretto rivolgersi agli spettatori, sono le caratteristiche dello spettacolo che si sta costruendo, in continuità con il primo frammento in chiave di monologo. A teatro si ride, si piange, si spera, si pensa: ci si nutre. E implicitamente I won’t eat vuole essere un’esortazione al nutrimento, ad assaporare e gustare la vita.

Dati Aggiornati al: 05-07-2018 13:54:22

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Lunedì 16-07-2018 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Teatro Libero

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento