WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...ognuno può fare molto per gli altri...

> Home > Eventi a Milano del 22-12-2018 > Musica e Spettacoli > Come fiume che scorre, proiezione, danza, musica...

Come fiume che scorre, proiezione, danza, musica dell'India

Come fiume che scorre, proiezione, danza, musica dell'India

 

 

Attimi di scena quotidiana, umani gesti e rituali antichi, misteriosi ed eterni nella proiezione di foto del fotografo Angelo Redaelli uniti alla danza e alla musica dal vivo di artisti appassionati 22 dicembre 2018 ore 20,30 Anabasi arteinmovimento via Casale, 3/A Milano vi invita a partecipare e a festeggiare insieme i progetti artistici sviluppati nello spazio. In questa occasione potremo conoscere e incontrare alcuni aspetti dell'India con le sue sfaccettature, tra danza, immagini, musica, emozioni e sentimenti appartenenti a tutta l'umanità, potremo divertirci e essere trasportati in un viaggio multicolore indimenticabile. Vedremo una sequenza di immagini dell'India del noto fotografo Angelo Redaelli effettuate in circa trentanni di viaggi in diverse regioni indiane. L'India ritratta con lo sguardo di Angelo è quella di tutti i giorni, vera e autentica, immediata, dove donne, bambini, uomini sono accomunati da una gestualità particolare che possiamo riconoscere a distanza di tempo che caratterizza un popolo che vive la tradizione e la cultura antica non solo in teatro con danza e musica ma anche nel proprio quotidiano. I gesti sono mescolati alla devozione, alle necessità, al forte legame che comunque unisce tutti indistintamente come un filo sottile e invisibile senza tempo. Angelo ritrae i luoghi e le persone come ritrae gli impeti e gli sguardi di danzatori e attori sulla scena, immediati, densi di un sentire profondo collegato al mistero dell'arte. In questo senso le foto scattate da Angelo in India sono simili ad uno spettacolo di danza che offre tutta la sua bellezza e immediatezza dentro e fuori dal tempo. Sabato 22 dicembre alle ore 20,30 l'evento vedrà la partecipazione di artisti invitati. Insieme entreremo dal vivo nella magia dell'India meravigliosa e sorprendente con la danza classica del sud dell'India Bharathanatyam con Roberta Cavicchioli e Mariya Sazanska e con la musica del nord di Sitar e Tabla con Ashanka Sen e Maurizio Murdocca e la presentazione danzata del libro di Elena Cerruto “La danza degli elementi” illustrato con le foto dell'India di Angelo Redaelli. Al termine festeggeremo con buffet con il contributo di amici e associati Venerdì 21 dicembre dalle ore 18,30 alle ore 21 ci sarà un'anteprima della proiezione di foto di Angelo Redaelli che si ripeterà di seguito durante la serata accompagnata da spuntino e sorprese per tutti con la collaborazione di associati L'evento inoltre contribuisce a sostenere NEO HUMANISTIC RELIEF ONLUS che si occupa in particolare di progetti in aiuto a bambini in India e Nepal, ci saranno i bellissimi calendari con i ritratti indiani che Angelo ha regalato alla onlus per il nuovo anno. I contributi sosterranno anche la nostra associazione Ingresso con PRENOTAZIONE E CONTRIBUTO: 0249435121-3398489670 info@anabasi.org Anabasi via Casale 3/A MILANO (P.ta Genova) www.anabasi.org Angelo Redaelli Fotografo milanese con la passione per lo spettacolo dal vivo ha iniziato negli anni ‘80 a focalizzare la sua attenzione sulla Milano delle scene, del movimento e della musica, decidendo che fossero gli artisti, attori, cantanti, danzatori a catturare l’occhio della sua macchina. Noto a livello internazionale, ha recentemente realizzato una esposizione lungo via Dante (dicembre 2015) a Milano con grandi foto di artisti di danza e teatro con il titolo “Foto in scena”, Dagli anni '80 la sua passione si è sviluppata accumulando immagini che sono pezzi di storia della città di Milano, e nel contempo aprendosi sempre a nuove suggestioni a nuove forme, in un mosaico poliedrico di scatti che ci raccontano come eravamo e come siamo. Angelo Redaelli ha maturato una esperienza decennale nel settore della comunicazione visiva realizzando programmi in multivision per meeting, mostre, convention e spettacoli; nell’ambito della sua attività privilegia la fotografia di eventi teatrali. Numerose le sue collaborazioni con i teatri milanesi tra cui il Carcano, Ciak, Filodrammatici, Libero, Manzoni, Teatro Manzoni di Milano, Parenti, Smeraldo di Milano, Tieffe Teatro Stabile d’Innovazione, il Creberg di Bergamo e di diverse compagnie di prosa e danza.È fotografo ufficiale dal 1990 del Festival Internazionale di Villa Arconati (Milano). Mostre sul tema della danza e teatro : - Teatro Nazionale di Milano 1981 - Teatro Carcano di Milano 1995 - Villa Borromeo di Senago 1998 - Castello di Trezzo d’Adda 1998 - Spazio Agfa di Milano 2000, immagini sulla cariera artistica del ballerino e coreografo Lindsay Kemp - Teatro dell’Arte di Milano 2002 - Unione Commercianti - Ascofoto 2008 - Teatro In-Stabile. Carcere di Bollate " Liberi di Vivere" - Teatro Ciak di Milano nov. 2010 - " Kataklò : il back stage" - preparazione allo spettacolo Love Machines - Parco Esposizioni di Novegro - Expo Dance - nov.2010 " Anima nuda" omaggio alla carriera artistica di Luciana Savignano - Parco Esposizioni di Novegro - Expo Dance - nov.2011 " Momix: Trent'anni di successi" - Villa Arconati 2012 esposizione foto e proiezione immagini sulla trentennale attività artistica dei Momix (www.festivalarconati.it) - Via Dante Milano 2015 “Trent'anni di palcoscenico” - Villa Venino Novate milanese 2018 “Attimi in scena” - Villa Arconati 2013 25 anni in musica (www.festivalarconati.it) Nel 1999 e 2008 in occasione della decima e ventesima edizione del festival di Villa Arconati, ha allestito una mostra con immagini di artisti internazionali della musica e della danza. È inoltre presente con una galleria fotografica all’interno del sito web di danza (www.balletto.net) allestito in collaborazione con il Teatro alla Scala di Milano. Numerose le mostre sul tema India con proiezioni multivision: - Corte Valenti di Garbagnate 1994 - Old Fashon Cafè di Milano 2000 - Galleria Meravigli 2001- Centro Mahadeva di Pavia 2002- Forum di Assago 2002 - Touring Club Italia di Milano 2003 Roberta Cavicchioli Artista danzatrice coreografa, member of the inernational dance council CID, studiosa e ricercatrice nel campo della danza e del movimento, tiene da anni corsi e laboratori di danza tra oriente e occidente dalla danza classica alla contemporanea alla danza indiana. Con l'ausilio di tecniche specifiche esplora e sviluppa la parte creativa e motoria del “corpo danzante”. Inizia lo studio della danza classica a 7 anni proseguendo per 16 anni. Successivamente si dedica anche allo studio di danza contemporanea, tango e teatrodanza di occidente e indiano esibendosi in spettacoli di danza e teatrodanza. Laureata in scienze motorie, autrice di testi sul movimento e la postura del corpo. E' danzaterapeuta con triennio di formazione Sarabanda e si è diplomata all'Ohashi Institute di shatsu. Partecipa a workshop e seminari di teatrodanza con gli artisti Abbondanza-Bertoni. Esplora l'ascolto e le possibilità creative nelle esperienze in laboratori residenziali tra cui a Venezia con la sciamana Hiah Park e con la coreografa Adriana Borriello. Studia da anni teatrodanza indiano stile Bharata Natyam con la maestra Monica Gallarate portando la danza in spazi teatrali e luoghi di condivisione con il pubblico, continuando il percorso di conoscenza e approfondimento e la formazione permanente anche partecipando a workshop e seminari con maestri e artisti internazionali quali Mavin Khoo, Leela Samson, Mary John Kalamandalam, Sangeeta Isvaran, Hemabharathy Palani, Giovanna Leva, Dominique Delorme. Tiene corsi e laboratori di danza e movimento partendo dalla danza classica per arrivare al teatrodanza indiano insieme all'esplorazione del corpo danzante-espressivo. Sviluppa programmi e percorsi di gruppo e individuali per danzatori e per chiunque anche con l'ausilio di tecniche pilates e gyrotonic expansion system utilizzati anche durante la collaborazione come insegnante nella palestra Industria dell'etoile Alessandra Ferri dove ha contribuito alla preparazione e all'allenamento dell'artista. Fondatrice dell'Atelier di danza e arti orientali “Anabasi arteinmovimento” di cui cura la direzione artistica, è ideatrice di eventi di danza musica teatro in particolare nell'ambito indiano Mariya Sazanska Danzatrice appassionata dall'età di 10 anni. Dopo la danza classica e un intervallo di alcuni anni dal 2006 si dedica allo studio della danza Bharatanatyam con la maestra Nuria Sala Grau. Con lei ha approfondito gli aspetti ritmici e teatrali di questa danza molto complessa studiando al Conservatorio di Vicenza ed esibendosi in rassegne e spettacoli. Partecipa a workshop di approfondimento e si esibisce in diverse occasioni inerenti alla cultura indiana. Ha avuto la fortuna e l'onore di poter partecipare più volte a stage di danza tenuti da maestri di grande spessore come Leela Samson e Priyadarshini Govind. Elena Cerruto Coreografa e Danzaterapeuta. L'originalità del suo Metodo: Danzaterapia tra Oriente e Occidente (Franco Angeli 2008-2018), nasce da una ricerca tra quotidiano e simbolico. La danza come flusso continuo nutrito da gesti percepiti e vissuti con le persone che danzano per guarire. Ha compiuto ricerca approfondita sugli effetti della musica nella persona sia in campo coreografico che nella pratica con vari utenti. Fall and Recovery, tema fondamentale dello stile Humphrey Limon é fonte di ispirazione continua. Responsabile scientifica e docente Scuola di formazione in DMT SARABANDA. Insegnante Danza Contemporanea e Danza Classica (Diplomata FFDCC, Paris) Insegnante Feldenkrais® Master2 Danse Thérapie Paris Descartes Sorbonne. Autorizzata da Maria Fux alla diffusione del suo Metodo dal 1995. Da quarant'anni si occupa della diffusione della danza nella scuola e nelle strutture pubbliche in Italia e all’estero. (Progetto CRESCERE CON LA DANZA). Formazione Shiatsu. Segue corsi di aggiornamento in Medicina Tradizionale Cinese con Elisabeth Rochat de La Vallée. Formazione Feldenkrais® presso ISFEL di Milano. Pratica Zen dal 1989 sotto la guida del Maestro Tetsugyo Deguchi. Pratica Krya Yoga dal 1992 sotto la guida di Shankarananda Giri. Socio fondatore dell’Associazione Sarabanda (Milano 1987), associazione per la promozione della danza mediante corsi, conferenze, spettacoli, corsi di formazione per insegnanti di danza e dal 1995 corsi di formazione in danzaterapia. email: elenacerruto@gmail.com Ashanka Sen Maestro musicista concertista di sitar. Nato a Calcutta da una famiglia di musicisti (sua madre è stata un’affermata cantante), ha iniziato gli studi di sitar all’età di quattordici anni, sotto la guida del noto maestro Pandit Kartik Kumar. Dopo essersi trasferito in Italia, è diventato un importante punto di riferimento per molti artisti occidentali che studiano la musica indiana. Si contraddistingue per uno stile interpretativo di grande intensità e raffinatezza, e ha ormai al suo attivo più di cento concerti in tutta Italia. Nel 1997, ad esempio, ha suonato per Sua Santità il Dalai Lama a Gorizia, nel dicembre 2000 è stato invitato a suonare per Amnesty International e nel febbraio 2001 si è esibito presso il Conservatorio G. Verdi di Milano. Nel novembre 2001 ha inoltre vinto il premio “Zecchino d’Argento”, nella categoria Canzoni straniere per bambini, e in aggiunta a queste performance ha preso parte a vari progetti interculturali, con musicisti degli stili arabico e flamenco. È stato spesso invitato ad esibirsi presso il Centro studi tibetani Mandala di Milano, in particolare per la celebrazione della festa nazionale buddista del Vesak nel maggio 2009, e tiene concerti presso diversi centri yoga e scuole di Milano e provincia. Mail: ashanka_sen@hotmail.com Maurizio Murdocca E’un percussionista esperto suonatore di Tabla Indiane. Suona le Tabla dal 1998 con il famoso Maestro Shanka Chatterji di Calcutta seguendo Workshop in Italia. Successivamente ha incontrato il maestro P.V. Nandasiri rappresentante della tradizione del Delhi Gharana, uno stile classico del nord dell’India, diventando uno dei principali rappresentanti di questo strumento in Italia. Attualmente prosegue lo studio delle Tabla a Varanasi in India con il maestro Rajaneesh Tiwari, discepolo del riconosciuto Maestro di Tabla Pandit Choote Lal Mishra. Maurizio collabora in diversi progetti di musica classica, semiclassica e devozionale indiana, inoltre suona con gruppi di musica etnica, latina e spazia tra compositori italiani ed internazionali. Svolge attività concertistica e discografica in Italia e all’estero.

Dati Aggiornati al: 14-12-2018 15:25:21

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 22-12-2018 alle 20:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Anabasi arteinmovimento, Atelier di Danza e Arti Orientali

Indirizzo: via Casale, 3/A Milano

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento