WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...un nuovo modo di condividere gli eventi che conosciamo...

> Home > Eventi a Milano del 08-01-2019 > Musica e Spettacoli > O P E N I N G | theWorkRoom Milano

O P E N I N G | theWorkRoom Milano

O P E N I N G | theWorkRoom Milano

 

 

OPENING #theWorkRoom Gli artisti selezionati di #theWorkRoomMilano, bando che offre residenze artistiche all'interno della Comune di Milano - Fabbrica del Vapore promosso da fattoria vittadini e Fondazione Milano Scuole Civiche, aprono al pubblico il loro processo di ricerca in formule diverse di condivisione (Sharing, Workshop). 8 GENNAIO H 18.30 SHARING Sissj Bassani (Parini Secondo) presso Spazio FONDAZIONE MILANO SCUOLE CIVICHE al Primo Piano, Fabbrica del Vapore (Via Procaccini 4, Milano) GLI ARTISTI E COSA PRESENTANO ecco i dettagli :) Sissj Bassani in residenza con il progetto " ROCCO | a parsec episode" : A mio avviso sono delle cuffiette oneste, soprattutto considerando che costano 15 euro, meno della metà delle sole spugnette copri padiglioni di ricambio delle mie Sennheiser. Ne ho prese due, per me e per mio figlio, per ascoltare musica con il cellulare quando siamo in giro, soprattutto perchè ad entrambi i classici auricolari in-ear danno fastidio. Abbiamo preso queste perchè possiamo anche fare chiamate telefoniche, oltre che ascoltare. Non si sente male, onestamente il suono mi piace. Non si può pretendere certo il suono di un vinile con un amplificatore a valvole e una cuffia da 600 euro, ma la resa complessiva mi soddisfa, trovo che la gamma dinamica ci sia, e sia buona. Per lo più ascolto rock ed Heavy Metal, cose tipo AC DC, Metallica, Pink Floyd, e il suono mi piace. Anche con la musica classica tutto sommato non sono male. L'isolamento è limitato, sono semplici cuffie sovra-aurali, quindi non si può pretendere l'isolamento totale, non essendo fatte per quello. Sarebbe come comperare una bicicletta e lamentarsi che per andare occorre pedalare, no? E il volume è quello dato dal device che le alimenta, se ci si attacca un ampli da 600 Watt RMS per canale il volume salirà tanto da farle vaporizzare. Onestamente, per quello che costano a mio avviso si sente bene. Chi le compra e poi si lamenta che la resa acustica non è ottimale si è mai chiesto perchè si vendono (e si comprano) cuffie da centinaia di euro? O pensano di essere i più furbi e di pagare una bicicletta per avere una Harley??? Sono cuffie da 15 euro, io pago i Jack delle mie chitarre elettriche sui 25 euro l'uno, solo i jack!!!! E per 15 euro credo che diano molto, più del costo sicuramente. Per quello che riguarda la parte telefonica vanno bene. Ho fatto delle chiamate di prova con mio figlio, entrambi con le stesse cuffie, e la qualità della conversazione è stata buona, più che adeguata. Premendo il pulsantino una volta si mette in pausa la musica, premendolo due volte velocemente si passa al brano successivo, tenendolo premuto si attiva l'assistente vocale del telefono, e sipossono fare chiamate o inviare e leggere messaggi senza prendere in mano il telefono. Piegandosi si possono mettere nello zaino agevolmente, non occupano molto spazio. E il cavo di 1,2 metri è abbastanza lungo da poterle usare tenendo il telefono in tasca o nello zaino, ma non troppo da dare fastidio e impigliarsi dappertutto. Per 15 euro sono assolutamente soddisfatto. Se avete esigenze che vanno oltre il semplice ascoltare musica da MP3 sul cellulare spendete 600 euro e prendete delle cuffie adeguate. E abbinatele a un amplificatore a valvole e a un ottimo piatto, non a un telefonino.Uniche nota negative: il pulsantino a mio avviso è troppo piccolo, occorre ogni volta cercarlo al tatto, e manca l'anellino che restringe i due cavi che vanno ai padiglioni, cosa che si risolve con un pezzettino di nastro ma mi sarebbe piaciuto fosse previsto di fabbrica. ROCCO è una ricerca artistica effettuata online. Nasce dalla stratificazione delle informazioni sul web, dalla continua sovrapposizione di finestre di ricerca, capaci di collegare i contesti più disparati. E’ ciò che resta del viaggio attraverso le connessioni tra materiale in rete. Le connessioni sono veicolate da link e pagine in qualche modo tra loro affini che conducono agli estremi di una ragnatela di relazioni, ampliandola e trovando collegamenti sempre più assurdi. E’ la testimonianza di una generazione estremamente individualista eppure iperconnessa. Tutti possono creare nuove relazioni e tutti possiedono quelle già presenti, come una tradizione. ROCCO sceglie di portare in scena il ballo di gruppo, come ponte tra la tradizione romagnola e quella di internet, usando coreograficamente moduli copiati da tutorial YouTube. Il ballo è un loop, nel quale ogni partecipante ha la libertà di aprire una finestra e seguirne la propria deriva, creando nuove relazioni e ampliando la ragnatela. Il ballo non è impegnativo, fa parte di una coscienza collettiva che appartiene “ab origine” (per tradizione) ad ogni partecipante. E’ un ballo della massa e proprio la massa è ciò che lo qualifica, rendendolo linguaggio. ROCCO non ha un autore: chiunque partecipi, possiede il ballo. BIO Parini Secondo nasce nell’aprile del 2017 da un’idea di Sissj Bassani e Martina Piazzi entrambe danzatrici. Il progetto principale portato avanti dalla compagnia è PARSEC, una ricerca sul concetto di assurdo applicato all’improvvisazione che cerca una sintesi tra movimento e studio teorico fisico e filosofico. In alcuni progetti PARSEC coinvolge per la danza Camilla Neri e Francesca Pizzagalli, e per il suono Livia Malossi. La compagnia utilizza anche lo strumento del video-editing, creando opere video che diventano materiale di diffusione del linguaggio attraverso canali social. VI ASPETTIAMO IN TANTI, diamo valore alla condivisione dei processi artistici ;) per info scrivere a: theworkroom@fattoriavittadini.it

Dati Aggiornati al: 07-01-2019 19:13:24

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Martedì 08-01-2019 alle 18:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: La Fabbrica del Vapore

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento