WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Tutto il resto non è vita, ma tempo. Il tempo si butta via, la vita si vive. Seneca

Mind The Step

> Home > Eventi a Milano del 10-10-2019 > Mostre e Cultura > Giancarla Frare | Stati di permanenza

Giancarla Frare | Stati di permanenza

Giancarla Frare | Stati di permanenza

 

 

COMUNICATO STAMPA Giancarla Frare, Stati di permanenza, con testo di Franco Fanelli inaugurazione giovedì 10 ottobre 2019 alle ore 18.30 10 ottobre – 10 novembre 2019 Studio Masiero, Milano Lo Studio Masiero inaugura la nuova stagione 2019/2020 con una mostra di Giancarla Frare. Artista di origini venete ma di formazione napoletana, vive e lavora a Roma. Ripetutamente presente in prestigiose rassegne e sedi istituzionali in Italia e all’estero, dall’Istituto Nazionale per la Grafica (2012) al Museo Civico di Bassano del Grappa (2011), dall’Università di Innsbruck all’Istituto italiano di Cultura di Vienna, al Museum im Traklhaus di Salisburgo (2006); vincitrice di concorsi di grande notorietà, da Ca’ Pesaro (Premio Bevilacqua La Masa, 1981), alla Biennale Nazionale di Incisione Contemporanea di Bassano (2008); presente su invito nelle grandi Rassegne Internazionali di Arte Grafica (dalla Moderna Galerija di Lubiana, al Museo Nazionale di Haifa). Per la prima volta a Milano, presenta allo Studio Masiero, una serie di lavori realizzati tra il 2015 e il 2019. Una ventina di opere su carta di diverse dimensioni, dipinte con pigmenti naturali e inchiostro di china in rapporto, alcune di esse, con innesti fotografici. In mostra viene anche proposto un video: “Stati di Permanenza. Gina”, un’indagine sulla permanenza mnemonica di una donna centenaria e della progressiva sua perdita. Il video è inserito nelle Collezioni Permanenti dell’Istituto Centrale per la Grafica di Roma, del Museo della Grafica di Pisa ed è stato proiettato al Collège de France, Parigi (2012), nell’ambito della Lectio Magistralis di Carlo Ossola sulla memoria collettiva di Dante. “Sono terre, (scrive Franco Fanelli nel testo che accompagna la mostra), come territori, ma anche come i materiali -i pigmenti puri- che ne conformano la consistenza tattile, l'assorbimento luminoso, le ombre e i rilievi. Tutto questo, supponiamo, fa sì che termini come paesaggio o veduta siano poco adatti a dare una definizione di opere che meglio si iscriverebbero alla categoria delle visioni. Attori immobili o erratici di queste lande sono pietre, ora selvaggiamente geologiche ora monconi e frantumi di un passato che segna, come cippi miliari, le infinite distese di queste terre dalla luce incerta o improvvisamente ferita da un segno. Una sensazione ci accompagna nel viaggio in queste ombre-penombre: di percorrere continuamente zone di confine. Sono i luoghi del non più e non ancora frequentati da rari viaggiatori, o da artisti che, scegliendo come proprio habitat la frontiera (né sarà un caso che i poeti mitteleuropei, come Trakl e Celan, siano nel cuore dell'autrice), si rendono ostinatamente imprendibili e irriducibili a categorie, appartenenze, discipline e placide correnti.” La mostra, aperta fino al 10 novembre, sarà visitabile oltre agli orari di galleria, anche nel fine settimana, previo appuntamento. Giancarla Frare Di origine veneta, si è formata alle Accademie di Napoli, Urbino e Venezia. Borsa di Studio del Museo d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro (1981), ha realizzato una ininterrotta attività espositiva che la vede presente in mostre individuali e di gruppo in Italia, Europa, America, Medio ed Estremo Oriente. Le opere di Giancarla Frare sono presenti nelle collezioni permanenti di musei e fondazioni in Europa e America. Tra le piu' significative: Graphishe Sammlung Albertina, Vienna Museo di Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato Istituto Nazionale per La Grafica, Roma Museo di Ca’ Pesaro, Venezia Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia Portland Art Museum, USA Museo del Castello Sforzesco, Milano, Civica Raccolta Bertarelli Musei Civici di Bassano del Grappa, Museo Remondini; Museu Do Douro, Portogallo Galleria degli Uffizi Firenze Università di Pisa: Museo della Grafica Tra le mostre personali più significative: 1975 Museo Arengario, Monza 1983 Museo di Ca’ Pesaro, Venezia; 1987 Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia; 1990 Musei Civici di Corno, S. Francesco, mostra antologica a cura di Enrico Crispolti; 1997 Galleria Civica di Palazzo Crepadona, Belluno, mostra antologica a cura di Flaminio Gualdoni; 2002 Galleria Giulia, Roma; 2005 Palazzo dei Capitani, Ascoli Piceno, Forum Austriaco di Cultura Roma, Musei Civici, Sala d'Aspetto Reale Monza, Galerie Libre Cours Bruxelles; 2006 Galerie im Traklhaus, Salzburg,Istittuto Italiano di Cultura, Vienna, Leopold Franzens Universität, Innsbruck; 2007 Kro Art Gallery e Istituto Italiano di Cultura, Vienna; 2008 Galleria Civica di Palazzo Crepadona, Cubo di Mario Botta, Belluno; 2009 Musei Civici di Massa Marittima, Palazzo dell'Abbondanza; 2011 Studio Hogan Lovells Roma, Museo Civico di Bassano del Grappa; 2012 Istituto Nazionale per la Grafica, Palazzo Poli, Roma; 2014 Aleandri Arte Moderna, Roma; 2016/17 Fondazione Umberto Mastroianni, Castello di Ladislao, Arpino; Tra le diffuse partecipazioni internazionali: 1983 Museo dell'Immagine e del Suono, San Paolo del Brasile; 1984 Biennale di San Paolo del Brasile; 1995 e 1997, Biennali Internazionali di Lubiana, invito dell’Istituto Nazionale per la Grafica, Roma. 1996 Museo Barracco, Roma; 1997 Modern Art Museum, Portland, USA, Museo Nazionale di Haifa, Israele; 1997 e 2003 Istituto Nazionale per la Grafica, Roma; 2000 Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato; 2000 e 2003 Triennali Internazionali del Cairo; 2001, Museo da Agua, Lisbona, Musei di Arte Contemporanea di Rabat, Tunisi eAkenaton Art Center, Il Cairo; 2004 The Niavaran Foundation Teheran, Kro Art Gallery Wien; 2008 Museo di Arte Contemporanea di Erice (Fondazione Orestiadi di Gibellina); 2008 Musei Civici di Bassano del Grappa, Biennale Nazionale di Grafica (1° Premio); 2009 Istituto Italiano di Cultura, New Delhi; 2010 - 2014 Bienal Internacional de Gravura do Douro, Portogallo; 2011 Jaffa Old Museum of Antiquities, Tel Aviv; 2012 Collège de France, Parigi, su invito di Carlo Ossola; 2016 Museo dell’Arte Classica, Università La Sapienza, Roma; 2018 Scuderie di Palazzo Aldobrandini, Museo Tuscolano, Frascati; 2018 Museo della Grafica, Palazzo Lanfranchi, Pisa www.giancarlafrare.it Giancarla Frare, Stati di permanenza, con testo di Franco Fanelli inaugurazione giovedì 10 ottobre 2019 alle ore 18.30 10 ottobre – 10 novembre 2019 Studio Masiero, Milano Studio Masiero Via E. Villoresi, 28 – secondo cortile 20143 Milano info@monicamasiero.it +39 335 8455470 martedì – venerdì 15.00 – 19.00 per altri giorni e orari su appuntamento

Dati Aggiornati al: 03-10-2019 07:44:40

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Giovedì 10-10-2019 alle 18:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Studio Masiero

Indirizzo: via E: Villoresi 28 - secondo cortile Milano

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento