WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...un nuovo modo di condividere gli eventi che conosciamo...

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO

MILANO OGGI - EVENTI - SOGGIORNI A MILANO - CORSI MILANO - LOCALI - NEWS

TORINO

MILANO

ROMA

FIRENZE

GENOVA

NAPOLI

BOLOGNA

> Home > Eventi a Milano del 28-03-2020 > Mostre e Cultura > Oltre il capitalismo | Giulio Sapelli

Oltre il capitalismo | Giulio Sapelli

Oltre il capitalismo | Giulio Sapelli

 

 

Una nuova civiltà delle macchine appare all'orizzonte, una civiltà in cui lo 0,1% della popolazione possiederà le macchine, lo 0,9% le gestirà e il 99% sarà addetto al poco lavoro non automatizzato della grande impresa, o giacerà nell'abisso della disoccupazione. Tracciando un affresco memorabile del nostro tempo, l'autore ci conduce oltre il pensiero unico dominante. In particolare, oltre il luogo comune per eccellenza, ovvero che esiste e sempre esisterà una sola forma economico-sociale di tipo capitalistico. A fronte di un capitalismo finanziarizzato e tecnologico che genera forte disuguaglianza, di una prassi che ha posto al centro dell'organizzazione sociale il denaro anziché il lavoro, di un futuro caratterizzato dalla disoccupazione (o sotto-occupazione) di massa, quale la via di uscita? Per Sapelli la strada è quella di un socialismo comunitario che riscatti e risollevi il «popolo degli abissi», quel 99% per cui si prospetta oggi un futuro quanto mai incerto. ----- Giulio Sapelli è nato a Torino nel 1947 dove si è laureato in Storia economica nel 1971 e ha conseguito la specializzazione in Ergonomia nel 1972. Nel 1972 ha studiato presso l’Institut für Weltwirtschaft di Kiel e ha insegnato e svolto attività di ricerca presso la London School of Economics and Political Science dal 1992 al 1993 e dal 1995 al 1996, nonché presso l’Università Autonoma di Barcellona dal 1988 al 1989 e l’Università di Buenos Aires dal 1993 al 1997. È stato ripetutamente Directeur d’études presso L’École des hautes études en sciences sociales di Parigi (1981-1983, 1986-1987, 1991-1992, 1994-1995). Ha svolto attività di ricerca e di consulenza per le fondazioni Onassis, Schlumberger, Goulbenkian e l’Eric Remarque Institute. È stato fellow dell’Università Europea di Fiesole e della Fondazione Gulbenkian di Lisbona e visiting professor presso le università di Praga, Berlino, Buenos Aires, Santiago del Cile, Rosario, Quito, Barcellona, Madrid, Lione, Vienna, South California, Wollongong/Sidney, New South Wales (Australia), New York. È attualmente professore ordinario di Storia Economica presso l’Università degli Studi di Milano, dove insegna anche Economia Politica. Nel corso degli studi e immediatamente dopo la laurea ha lavorato presso gli uffici studi della Cassa di Risparmio di Torino e dell’Olivetti S.p.A. Per l’Olivetti S.p.A., in seguito, ha adempiuto a compiti di ricerca economica, di direzione e di formazione del personale e del management di ogni livello, prima in modo pressoché esclusivo, poi in forma consulenziale. Dal 1975 al 1981 ha lavorato presso lo IAFE, il centro di formazione e di ricerca manageriale dell’ENI e poi, dal 1982 al 1987, più saltuariamente, presso l’ELEA, il centro di formazione e di ricerca manageriale dell’Olivetti. Ha svolto attività di consulenza direzionale, formativa e di ricerca presso l’ISVOR FIAT, la Galbani Italia, il gruppo SBN, il Credito Emiliano, Telecom, Tim, l’AGIP Petroli, FS S.p.A., Finmeccanica, Barilla, adempiendo anche a ruoli di diretta responsabilità di orientamento e di intervento nei settori delle politiche del personale, delle relazioni interne, della comunicazione interna, della realizzazione dei programmi relativi alla redazione e all’implementazione dei “codici etici”, degli studi e delle ricerche. Nel 2005 ha fatto parte del Comitato per la riforma del sistema di controllo interno dell’ENI per ottemperare ai dettati del Sarbanex-Oxley Act. Dal 1978 al 1991 ha fatto parte del Comitato Scientifico dell’ISVET (l’Istituto di ricerca del gruppo Eni), dal 1984 al 1993 del Comitato Scientifico e di Indirizzo della Federmeccanica, dal 1989 al 1996 del Comitato Tecnico Scientifico dell’Istituto Luigi Luzzatti e della Direzione Generale per l’impresa e il movimento cooperativo del Ministero del Lavoro, dal 1987 al 1997 ha fatto parte del Comitato Direttivo della Fondazione Adriano Olivetti e dal 1995 fa parte del Comitato Scientifico della Fondazione Ugo Spirito. Dal 2001 fa parte del Comitato Scientifico della Fondazione Giulio Pastore e nel 2005 è stato tra i fondatori ed è tra i componenti del Comitato Scientifico della Fondazione Enzo Tarantelli. Dal 1980 al 2002 è stato Direttore Della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Dal 1992 al 2010 è stato Presidente del Centro di storia e studi sull’impresa e sull’innovazione, poi Centro per la cultura d’impresa, presso la Camera di Commercio di Milano. Dal 2010 è Presidente del suo Comitato Scientifico Dal 1993 al 1995 è stato il rappresentante italiano di Trasparency International, Dal 1994 è ricercatore emerito presso la Fondazione ENI Enrico Mattei, di cui è Consigliere di Amministrazione dal 1996. Dal 1996 al 2003 è stato Consigliere di Amministrazione dell’ENI e componente dell’Audit Committee del gruppo. Dal 2000 al 2004 è stato Consigliere di Amministrazione di FS holding e Presidente dell’Audit Committee del gruppo. Dal 2000 al 2001 è stato Presidente della Fondazione del Monte dei Paschi di Siena nominato dal Ministero del Tesoro. Dal 2002 al 2014 è stato tra i componenti del Wordl Oil Council. Dal 2002 al 2005 è stato Presidente di META S.p.A. Dal 2003 al 2010 è stato componente dell’International Board dell’OCSE per il no profit. Dal 2002 al 2009 è stato componente del CdA di Unicredit Banca d’Impresa e Presidente dell’Audit Committee e del Comitato di Controllo della Legge 231. Dal 2003 al 2010 è stato Presidente di SR Investment Group (SGR del gruppo Unicredito). Dal 2006 al 2011 è stato Consigliere di Amministrazione di Snaidero S.p.A. Dal 2006 al 2007 è stato Presidente di ASAM S.p.A. Dal 2006 al 2012 è stato Presidente di ARGIS – not for profit. Dal 2008 è consigliere d’amministrazione della Fondazione Museo Poldi Pezzoli. Premi 1982 Premio Scanno per il miglior lavoro sulle relazioni industriali. 1997 Premio Salvatore Valitutti per la miglior opera sul Mezzogiorno d’Italia e Premio Internazionale Città di Palmi per il più importante libro di un autore italiano pubblicato all’estero. 1998 Premio Iglesias per il miglior libro sul no-profit. 1999 Premio Capalbio Economia. Molti suoi lavori sono pubblicati e tradotti in inglese, francese, spagnolo, portoghese, tedesco, russo, giapponese.

Dati Aggiornati al: 26-02-2020 10:50:31

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Sabato 28-03-2020 alle 18:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: La Corte dei Miracoli

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento