Vivere bene è meglio che vivere. Aristotele

> Home > Eventi a Milano del 03-07-2015 > Musica e Spettacoli > Seminario intensivo con Luciano Colavero

Seminario intensivo con Luciano Colavero

Seminario intensivo con Luciano Colavero

 

 

SEMINARIO INTENSIVO CON LUCIANO COLAVERO
IL LAVORO D’ENSEMBLE!
Laboratorio su " Schweyk nella seconda guerra mondiale” di Bertolt Brecht
dal 3 al 5 luglio 2015

Mi interessa il teatro che mette al centro del lavoro dell’attore l’azione.
Ho verificato che quando un’azione è concreta non soltanto il corpo dell’attore si muove in maniera credibile, ma i suoi pensieri sono più precisi e le emozioni che vive non sono delle vuote imitazioni. Ho visto che quando i compiti che un attore si dà sono esatti ed evocativi la creatività nasce spontaneamente, le immagini arrivano, i dettagli non sono più delle scelte astratte, ma nascono da sé. Per questo motivo la prima cosa che faremo durante questo laboratorio sarà cercare di leggere il testo di Brecht in vista dell’azione, per individuare dai compiti che possano essere messi in vita immediatamente, attraverso esercizi e improvvisazioni.
Tuttavia ho visto spesso che, quando s’improvvisa, la prima volta in cui nasce qualcosa la vita scorra spontaneamente e con forza, ma appena si cerca di ripeterla tutto muore. Per questo motivo la seconda cosa che faremo, seconda in ordine di tempo e non d’importanza, sarà imparare a costruire una partitura di azioni precisa e ripetibile, una partitura che, proprio perché costruita nei dettagli, possa essere rinnovata ogni volta che viene realizzata cambiando un ritmo, un accento, un’immagine.
Ho infatti imparato che organicità e organizzazione, flusso della vita e forma, improvvisazione e partitura sono due facce della stessa medaglia e che quando si cerca la vita nella recitazione non si può mai stare per troppo tempo da una parte sola, perché entrambi gli aspetti devono sempre essere attivi.

COSA FAREMO DURANTE IL LABORATORIO
Durante il laboratorio metteremo in azione una o più scene tratte da Schweyk nella seconda guerra mondiale di Brecht. Lavoreremo su scene di gruppo, affinché ogni partecipante possa sempre essere al lavoro. Le parti da imparare a memoria saranno indicate ai partecipanti un paio di settimane prima del laboratorio, ma tutti dovranno arrivare avendo letto integralmente il testo di Brecht, disponibile nell’edizione Einaudi.
Dopo una prima parte di risveglio fisico faremo ogni giorno un training d’ensemble per dare l’avvio al nostro lavoro. Inizieremo giocando, con esercizi che sviluppino l’attenzione reciproca, la reattività, la prontezza.
Il primo giorno ci dedicheremo in particolare all’analisi per l’azione delle scene indicate, cercando di individuare dei compiti che possano permettere agli allievi di alzarsi in piedi immediatamente per “leggere il testo con le gambe”. Studieremo la struttura drammatica delle scene, divideremo il testo in parti, ne individueremo gli avvenimenti e cercheremo di definire gli obiettivi dei personaggi e una prima ipotesi di compiti per gli attori, indicando quali sono le circostanze particolari che spingono l’azione. Il secondo giorno metteremo più concretamente in azione quanto analizzato nel primo incontro. Il terzo giorno ci dedicheremo alla ripetizione e alla partiturizzazione delle scene, esplorando sempre più in profondità il testo di Brecht e il nostro modo di metterlo in vita.

LUCIANO COLAVERO _ Diplomato come regista all'Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” nel 2001.
Ai tempi dell’Accademia fonda la compagnia La Fiera, con la quale mette in scena gli spettacoli “Woyzeck” di Büchner, “La fiera”, “Edoardo Secondo” e “2 (due)”.
Negli anni successivi realizza numerose regie per importanti produzioni italiane tra le quali: “Il Re” per la Compagnia Attori e Tecnici di Roma; “Donne in Assemblea” di Aristofane per l’INDA di Siracusa e il CRT Artificio di Milano; “Baccanti” di Euripide per i Teatri Antichi Uniti e AMAT, “Woyzeck” per il CRT di Milano; “L’Assemblea” da testi di Aristofane per il Teatro Stabile delle Marche; “Sono Soltanto Animali” per l'ERT di Modena.
Nel 2012 fonda la compagnia Strutture Primarie, con la quale mette in scena “Madame Bovary”, spettacolo vincitore di Stazioni d’Emergenza – Atto VI (Galleria Toledo, Napoli).
Tra i riconoscimenti che ha ricevuto come autore ci sono il Premio Internazionale Ennio Flaiano nel 2000 per il dramma “Ultima corsa” ed è due volte tra i finalisti del Premio Riccione con i drammi “Una colomba” (2001) e “Sogni blu” (2007).
Dal 2005 al 2010 collabora con Peter Stein come “dramaturg” e assistente alla regia.
Ha perfezionato la sua formazione in pedagogia teatrale con Anatolij Vasiliev. Contributi importanti alla sua pedagogia vengono dagli studi fatti con Jurij Alschitz, Torgeir Wethal e Roberta Carreri, Rena Mireczka, José Sanchiz Sinisterra.
Come pedagogo lavora con molte scuole, tra cui la “Silvio D’Amico” a Roma, la “Paolo Grassi” a Milano, la “Nico Pepe” a Udine.

Drammaturgo, regista e pedagogo teatrale www.lucianocolavero.com

---------------------------------------------------

CALENDARIO
venerdì 3 luglio 2015: dalle 19.00 alle 23.00
sabato 4 luglio 2015: dalle 10.30 alle 19.30 con un’ora di pausa
domenica 5 luglio 2015: dalle 10.30 alle 19.30 con un’ora di pausa

COSTO e INFO
rata unica 140€ + tessera associativa 10€

LAB121 – Corso di Porta Romana 121 – Milano
formazione@lab121.it
342.1259421 | 02.84564535
www.lab121.it

Dati Aggiornati al: 01-04-2015 10:25:37

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 19:00 dal 03-07-2015 al 05-07-2015
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Ven - Sab - Dom

Dove: Lab121 scuola di teatro

Indirizzo: Corso di Porta Romana 121 Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento