...Eventi per tutti, non solo per gli amici...

> Home > Eventi a Milano del 02-03-2016 > Corsi > Lab sulle tecniche del Teatro dell'Oppresso...

Lab sulle tecniche del Teatro dell'Oppresso e del Teatro-Forum

Lab sulle tecniche del Teatro dell'Oppresso e del Teatro-Forum

 

 

10 incontri – tutti i mercoledì – h 19-21 – dal 02/03/16
(saletta Teatro al 1° piano)

CONCLUSIONE DEL PERCORSO A MAGGIO CON PERFORMANCE FINALE APERTA AL PUBBLICO

costo totale 60 euro (comprensivi di tessera associativa a Teatro della Zucca)
PER INFO E ISCRIZIONI: elisabetta.bonizzi@gmail.com

“Tutti possono fare teatro, anche gli attori. Si puó fare teatro in qualsiasi luogo, anche dentro i teatri.” “Cittadino non é chi vive in societá. É chi la trasforma.”
Augusto Boal

Il Teatro dell’Oppresso è una metodologia teatrale messa a punto dal regista brasiliano Augusto Boal a partire dagli anni ’60, prima in Brasile e poi in Europa, basata sui principi dell’educazione popolare di Paulo Freire e sul suo famoso libro, la Pedagogia degli Oppressi. In questo tipo di approccio si utilizza il teatro come mezzo di conoscenza e come linguaggio, come mezzo di trasformazione della nostra realtà interiore, relazionale e sociale. E’ un teatro in cui il pubblico si ritrova a essere parte attiva, in cui gruppi di “spettattori” esplorano, mettono in scena, analizzano e trasformano la realtà che essi stessi vivono. Le finalità principali del Teatro dell’Oppresso sono di far riscoprire alle persone la teatralità che è in ognuno di noi, vista come mezzo di conoscenza del reale, e di rendere gli spett-attori protagonisti dell’azione scenica, affinché lo siano anche nella vita. Nato nel contesto delle lotte sociali sudamericane, il Teatro dell’Oppresso oggi è utilizzato in campo pedagogico, sociale, culturale, politico e terapeutico per il grande potenziale delle sue tecniche.

DESCRIZIONE DEL LABORATORIO E METODOLOGIA
Il laboratorio é pensato per chi vuole immergersi in un percorso di scoperta graduale e approfondita delle principali tecniche del Teatro dell’Oppresso e in particolare del Teatro Forum. Attraverso giochi, esercizi e tecniche teatrali tratti dal repertorio del Teatro dell’Oppresso, ormai utilizzati in tutto il mondo, si darà spazio inizialmente alla conoscenza reciproca dei partecipanti, avvicinandoci poco a poco ad un clima di fiducia e di ascolto, tentando di creare un gruppo di lavoro stabile e continuativo, in cui i partecipanti si sentano davvero a loro agio per poter parlare delle proprie personali oppressioni. Lavoreremo inoltre con l’idea di portare a coscienza alcuni schemi fisici e mentali a cui ricorriamo abitualmente durante la nostra vita quotidiana in società. Si darà spazio al Teatro Immagine e si andrà ad esplorare l’espressione e la comunicazione non verbale, il linguaggio polisemico, l’osservazione e l’interpretazione. Con questa tecnica inizieremo anche una prima esplorazione del materiale su cui verranno poi costruite le scene di uno spettacolo di Teatro-Forum finale articolato in più scene, da presentare al pubblico alla fine del corso. Si lavorerà sull’improvvisazione, sulla costruzione dei personaggi e sulla loro componente culturale, indagando quali sovrastrutture o forze sociali incarnano i personaggi e approfondendo l’analisi dei conflitti e delle dinamiche di potere che si notano nella rappresentazione delle scene, anche ricorrendo a tecniche più specifiche come l’Arcobaleno del desiderio. Le parti “agite” saranno alternate a momenti di “riflessione” su quanto si è visto succedere durante il corso degli esercizi, per avere la possibilità di approfondire i concetti teorici che stanno alla base delle tecniche del Teatro dell’Oppresso e per stimolare il dibattito, il dialogo attivo e l’ascolto tra i partecipanti.

OBIETTIVI
Il Teatro dell’Oppresso è molto conosciuto e utilizzato in alcuni paesi dell’America Latina e d’Europa, ma in Italia non ha ancora una grande diffusione. Con questo laboratorio si intende offrire una possibilità concreta a chi volesse avvicinarsi a queste tecniche, per lavoro, interesse o semplice curiosità. Il laboratorio è un percorso in cui si esploreranno le principali tecniche del Teatro dell’Oppresso, condensate in 5 mesi di lavoro, con incontri a cadenza settimanale, durante i quali si lavorerà su:
– creazione di un clima di fiducia e di ascolto
– tecniche dell’improvvisazione e del Teatro Immagine
– elaborazione di una storia che parta dalle nostre personali oppressioni
– tecniche del Teatro-Forum
– tecniche di approfondimento (Flic dans la téte, arcobaleno del desiderio, ecc.)
– possibilità di presentare una pièce di Teatro-Forum alla fine del laboratorio

ASPETTI ORGANIZZATIVI
Durata: 10 incontri settimanali di 2 ore ciascuno, per un totale di 20 ore complessive. Il laboratorio prevede la messa in scena di uno spettacolo-performance finale come parte esperienziale del percorso formativo.
Costi: quota di 60 euro a partecipante (comprensivi di tessera associativa a Teatro della Zucca), da pagare all’inizio del laboratorio.
Il 20% della quota di iscrizione dei partecipanti andrà alla struttura ospitante.
Il laboratorio verrà attivato con un minimo di 8 partecipanti.

ELISABETTA BONIZZI
Operatrice teatrale e attrice, si forma presso la scuola di teatro della compagnia milanese Studio Novecento. Studia danza contemporanea a Milano con Stefania Trivellin e partecipa ad altri laboratori teatrali con Fernand Garnier sulla drammaturgia, Wiliam Medini sul clown, Sergei Timofeev sul metodo Stanislavskij, Gary Brackett sulle metodologie del Living Theater. A Barcellona, come assistente di Silvia De Toro e Anna Caubet Gual della compagnia ImpactaT, si specializza in Teatro Sociale e Teatro dell’Oppresso, prendendo parte a laboratori, opere di Teatro Invisibile e Teatro-Forum. Sempre sul TdO, frequenta laboratori con Roberto Mazzini, Jordi Forcadas ed Hector Aristizabal. Recentemete diplomata al Master di Teatro Sociale e di Comunità presso l’Università di Torino, conduce laboratori teatrali per bambini, ragazzi e adulti, prevalentemente in contesti di marginalità sociale attraverso l’associazione Teatro della Zucca.

http://www.macaomilano.org/appuntamenti/atelier-teatro-forum-lab-sulle-tecniche-del-teatro-delloppresso-e-del-teatro-forum

Dati Aggiornati al: 25-02-2016 10:32:33

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Corsi

Quando: Mercoledì 02-03-2016 alle 19:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Macao

Indirizzo: Viale Molise, 68 Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento