Quelli che impiegano male il loro tempo sono i primi a lamentarsi che passi troppo in fretta. Jean de La Bruyère

> Home > Eventi a Milano del 31-05-2016 > Mostre e Cultura > Martedì 31 maggio, nel meraviglioso spazio della...

Martedì 31 maggio, nel meraviglioso spazio della galleria Primo Marella, la personale di Paolo Cotani

Martedì 31 maggio, nel meraviglioso spazio della galleria Primo Marella, la personale di Paolo Cotani

 

 

Martedì, 31 maggio, ti aspetto nel meraviglioso spazio
della galleria Primo Marella, la prima mostra personale che la galleria dedica al maestro Paolo Cotani (1940 - 2011).
Dalle ore 19 alle 22.30, cocktail party.
Viale Stelvio 66 angolo via Valtellina.
Gentilmente mi dovresti confermare a rsvp@milanomilano.it
Et voilà! De quoi elever l'esprit n'est-ce pas?

Paolo Cotani
› biografia
Roma, 1940 - Roma, 2011
Nel 1964 soggiorna a Londra dove rimarrà fino al 1970. Grazie all'amicizia con Edward Write, ottenne la cattedra di " Tecniche e materiali delle avanguardie storiche” presso il Chelsea College of Arts. In sintonia con quanto accadeva in Inghilterra in quel periodo, Cotani lavora per diversi allestimenti teatrali, assorbendo differenti influenze culturali determinanti per la precisazione di alcuni aspetti della sua ricerca. Giorgio De Marchis lo definì il più inglese dei giovani pittori neoastratti romani. Nel 1968 tiene la sua prima personale alla Galleria Ferro di Cavallo di Roma e nel 1970 negli USA viene presentato insieme a David Russell alla CCAC Gallery di Oakland in California. Cotani aderisce agli inizi degli anni Settanta a quell'area di ricerca artistica interessata all'analisi degli strumenti sintattici del linguaggio, conosciuta con il nome di Grado Zero della Pittura. Nel 1975 partecipa alla rassegna IX Biennale de Paris. Manifestation Internazionale des jeunes artistes al Musée d'Art de la Ville de Paris e due anni dopo è invitato a Documenta VI, alla Galerie Nordenhake di Malmö e a Zestien Italiaanse kunstenaars (Sixteen italian artists) nel Museum Boymans – van Beuningen di Rotterdam. Nel 1979, Cotani tiene la sua prima grande retrospettiva nel Palazzo dei Diamanti a Ferrara. Durante gli anni '80 si reca più volte negli Stati Uniti. New York stimola una riflessione sulla strada percorsa negli anni '70. L'amicizia con il fotografo Ralph Gibson lo avvicina ad un nuovo medium espressivo. Il loro incontro fu consacrato dalla mostra Metafora, presentata ai cantieri navali della Giudecca e poi alla Castelli Graphics a New York: agli scatti del fotografo sono affiancate recenti architetture di Cotani. Alla fine degli anni '90 partecipa in Italia e all'estero a diverse collettive dedicate alla rilettura del panorama artistico tra anni '60 e '90; in particolare è presente alla mostra Le soglie della pittura. Francia – Italia 1968 -1998, curata da Sauzeau, Bonami e Corà. Nel 2004, all'Universidad de Castilla La Mancha di Cuenca, la mostra L'immagine negata propone recenti composizioni che Cotani realizza a partire da negativi fotografici. Nell'arco del 2005, a Roma, due occasioni di confronto con altri artisti: L'oro e il blu, con Gianfranco Zappettini all'Arco D'Alibert, e Translating Rooms. La stanza interiore, con Gregorio Botta all'Understudio. Nel 2006 partecipa a Pittura 70 – Then and Now, ulteriore sguardo sull'arte degli anni settanta proposta dall'Istituto Italiano di Cultura di Londra. Nel 2007 Erica Ravenna Fiorentini, presso la sua galleria di Roma, espone Tensioni 1971-2007 concentrandosi sulle ultime ricerche di Cotani, e il Museo della Permanente di Milano ospita opere di Cotani nell'ambito dell'esposizione Pittura analitica. I percorsi italiani 1970 -1980. Nel 2008 il lavoro Chorus Line dà il nome alla personale organizzata da Andrea Alibrandi alla Galleria Il Ponte di Firenze. Tra le più recenti occasioni espositive ricordiamo quelle del 2009 Le superfici opache della pittura analitica presso la Fondazione Zappettini di Chiavari; Pensare pittura. Una linea internazionale di ricerca degli anni settanta al Museo d'Arte Contemporanea di Villa Croce a Genova e infine alla Galleria LAC Lagorio Arte Contemporanea di Brescia, diretta da Marco Lagorio, la mostra antologica L'aragosta è un mostro delicato a cura di Micol Forti.

Dati Aggiornati al: 29-05-2016 22:31:54

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Martedì 31-05-2016 alle 19:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Primo Marella Gallery

Indirizzo: Viale Stelvio 66 (main entrance on Via Valtellina) Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento